Weekend a Feltre: crocevia tra Venezia, Trento e Belluno con uno sguardo al suo Palio.

Standard

Avete in programma un weekend romantico per fuggire dal tram tram quotidiano della grande città? Feltre è il posto che fa per voi. Comune italiano della provincia di Belluno raggiungibile comodamente in auto o in treno. Arrivati alla stazione di Feltre vi sembrerà che il tempo si è fermato, la stazione e il bar interno mantengono gli arredamenti degli anni 60 dando un aspetto vintage a tutto l’ambiente.

La città è divisa in due parti, una bassa e una alta racchiusa in delle imponenti mura. Nel centro storico potrete fare una serena passeggiata tra i negozi senza essere disturbati dal rumore delle macchine perché Largo Castaldi è completamente zona pedonale a servizio di chi vuol fare una tranquilla passeggiata.  La parte superiore è raggiungibile da una panoramica scalinata o per i più pigri tramite un ascensore. Arrivati nel cuore della città dentro le mura troverete la bellissima piazza Maggiore sovrastata da palazzi nobiliari, dall’imponente Castello di Alboino  e dalla chiesa di San Rocco. Nella stagione estiva ogni anno la piazza ospita i cortei storici dei quattro quartieri che partecipano al Palio di Feltre e la Mostra dell’Artigianato Artistico e Tradizionale.

Nelle giornate di martedì e venerdì si può trovare il tradizionale mercato nel centro storico della città. Qui potete trovare le solite bancarelle con ottimi capi di abbigliamento ma anche alimentari formaggi provenienti dalle vicine malghe e il famoso radicchio di Treviso a prezzi davvero competitivi.

Se avete voglia di vedere la neve lontani dal caos dei comprensori sciistici, il comprensorio che fa per voi è quello del Monte Avena: promontorio che si affaccia su Feltre che oltre ad essere una stazione sciistica adatta alle famiglie è il luogo ideale per tranquille passeggiate tra i boschi e per respirare aria un pò d’aria pulita delle Dolomiti Bellunesi.


NEI DINTORNI

A circa 3 chilometri da Feltre si trovava il comune di Pedavena sede della famosissima omonima birreria. Oltre a visitare la fabbrica con dei percorsi guidati potrete degustare piatti tipici ricchi dei profumi della montagna e bere dell’ottima birra nel ristorante/pub della Birreria. La sala interna è un ambiente caldo e accogliente con degli storici affreschi. Fiore all’occhiello della birreria è la  rinomata birra Centenario dal profumo e sapore inconfondibile. Ogni pasto che si rispetti si chiude con un dolce e anche qui la birreria Pedavena non vi lascia di certo a bocca asciutta, tra tutti i dolci vi consiglio l’esclusivo Birramisù: un tiramisù alla birra dalla consistenza soffice e corposa. Dopo il pranzo potete fare una passeggiata nel parco della birreria che nel periodo natalizio ospita i tradizionali mercatini di Natale.

A circa 8 kilometri da Feltre nella località di Busche troverete la latteria LatteBusche e il vicino bar Bianco con uno spaccio di formaggi di ottima qualità fatto di latte italiano da mucche dei pascoli bellunesi. Il bar Bianco rappresenta una piacevole sosta, per un gelato artigianale, una cioccolata calda, il mio consiglio è di farvi servire un gelato o un caffè con la loro cremosissima panna montata, ma è anche il luogo giusto per fare una scorta di formaggi da portare con sé.


Se vi è piaciuto il mio articolo, ringraziate anche @momondo che ha chiesto ai suoi ambassadors di raccontare ai propri followers il proprio pensiero relativo a creare una guida sulla città in cui si vive 🙂
Se volete raggiungere Feltre o cercare qualche altra offerta su #momondo cliccate qui e avrete modo di trovare e confrontare i voli più economici

Altri articoli interessanti

Commenti

Commenti