Il campo di concentramento di Birkenau (Polonia) – La fabbrica della morte

Costruito dopo l’invasione tedesca della Polonia, il campo di concentramento di Birkenau fu uno dei più grandi centri di reclusione e di sterminio del regime nazista e fu uno dei tre campi principali che formavano il complesso insieme al campo di sterminio di Auschwitz e il campo di lavoro di Monowitz.

La fabbrica della morte, così venne descritta quando nella primavera del ’44 dopo una conferenza a Vienna, Adolf Eichmann pianifico una maggiore deportazione di massa al fine di portare all’apice il massacro nazista. Quattro treni al giorno con a bordo 3000 ebrei, un prolungamento dei binari, la creazione di un’altra camera a gas, nuovi forni inceneritori e lo scavo di altre grandi trincee per bruciare i corpi in eccesso.Da quattro si passò in breve tempo a sei, otto e anche dieci treni al giorno, carichi di persone destinate ad una sola fine. Non si prestava più molta attenzione alla “selezione” iniziale. Mengele, il famoso Angelo della Morte che si occupava di scegliere chi era destinato al lavoro, agli esperimenti e alle camere a gas, non faceva quasi più distinzione; quasi tutti erano destinati alla fila di sinistra, quella che portava alla morte.

 


ORARI DI APERTURA

dicembre, gennaio, febbraio: ore 8-15
marzo, novembre: ore 8-16
aprile, ottobre: ore 8-17
maggio, settembre: ore 8-18
giugno, luglio, agosto: ore 8-19


COME ARRIVARE A BIRKENAU

Personalmente sono stato al campo di concentramento con la via più economica, ovvero in autobus. Per arrivare a Birkenau dovete arrivare al campo di concentramento di Auschwitz e poi prendere il bus interno e gratuito che collega in qualche minuto al campo di Birkenau.

I bus che portano ad Auschwitz partono da Cracovia dalla Dworzec MDA (ex Stazione Regionale degli Autobus RDA), situata in Ulica. Bosacka 18. Si raggiunge dalla Galeria Krakowska, il centro commerciale situato in pieno centro, di fianco alla Stazione Centrale. Si può passare per la stazione, seguendo la banchina dei binari, si scende nel sottopasso dove sono presenti le biglietterie dei treni. Si segue verso destra, in direzione opposta all’entrata sotterranea del centro commerciale fino a tornare al piano stradale, subito sulla destra c’è la stazione dei pullman. Entrate e cercate la biglietteria, chiedete un biglietto per Oświęcim (Il costo del biglietto di andata e ritorno è di 28 zł (circa 7 €).
Altrimenti si può andare anche in treno fino alla vicina stazione di Oświęcim che si trova a soli 2 km dal campo e il viaggio dura circa un’ora e mezza per un prezzo è di circa 20 PLN (5€ circa). Dalla stazione si possono prendere gli autobus che portano direttamente i visitatori ai campi di concentramento o si può prendere anche un taxi.
Infine se non volete sbattimenti e volete tutto bello e organizzato potete prenota un tour organizzato direttamente nel vostro hotel o andando in giro tra la città di Cracovia con una cinquantina di euro circa.

VI RICORDO CHE IL BIGLIETTO DI INGRESSO PER IL CAMPO DI CONCENTRAMENTO E’ SEMPRE GRATUITO!



IL MIO BOOK FOTOGRAFICO DEL CAMPO DI CONCENTRAMENTO DI BIRKENAU

  • :)
    https://youtu.be/vsKTnF0veaoGrazie a VUELING  e grazie a tutti coloro che mi hanno supportato in questa avventura!!SONO DIVENTATO AMBASCIATORE VUELING PER PALERMO!Ho vint...
  • Foto – Isola di Malta /Island of Malta (Arcipelago di Malta) – 2010
    Il mio book fotografico sull’Isola di Malta: un viaggio tra cultura, mare e tradizioni svolto nell'estate 2010....
  • VIDEO – Medjugorje e Cascate Kravice (Bosnia Erzegovina) – ESTATE 2011
    https://www.youtube.com/watch?v=m1cJyABYraU MADONNA DI MEDJUGORJEMeđugorje, scritto anche Medjugorje, è una piccola località del comune di Čitluk, oggi parte del can...
  • Tutti i miei articoli sulla Ex Jugoslavia: foto, video, articoli, hotel, ristoranti e tanto altro
    Una volta si chiamava Ex Jugoslavia, ma dopo varie guerre tra gli anni '90 e il primo decennio del nuovo millennio l'ex Jugoslavia si è dissolta ed è rimasta suddivisa tr...
  • Saal Digital: qualità e risparmio per stampare le tue foto, fotolibri, fotoquadri e altro ancora.
    Con l'avvento delle fotocamere/reflex digitali e nell'era degli smartphone di ultimissima generazione con fotocamere ultra performanti sia di notte che di giorno, tutti q...
  • Foto – Timișoara (Romania)
    Chiamata anche Piccola Venezia o Città Giardino per la sua architettura secessionista simile a quella di Vienna, Timisoara  è la capitale del Banato....
  • Hotel Novotel – Sofia (Bulgaria)
    Il Novotel Hotel di Sofia è una struttura alberghiera 4 stelle modernissima a metà strada (10 minuti) tra l'aeroporto e il centro città a 50 metri dal centro commerciale ...
  • Trattoria – Ristorante I Due Piccioni: cena tipica al centro di Stresa (Lago Maggiore)
    Il Ristorante I Due Piccioni si trova nel centro storico di Stresa ed offre ai suoi clienti una cucina tipica e la possibilità di magiare sia presso la sala interno o nel...
  • Commenti

    Commenti

    Translate »