Cosa vedere in Sicilia: la mappa dei monumenti e dei luoghi da visitare

Standard

La Sicilia è un’isola fantastica tutta da visitare e lo dimostrano i 111 siti della regione che rappresentano il 26,4% di quelli presenti in tutta l’Italia! Un dato veramente incredible che dimostra il valore e la bellezza di un’isola che da sempre accoglie milioni di turisti ogni anno e la collocano come ambita meta sia per le vacanze balneari durante l’estive ma anche al top come viaggi culturali 365 giorni all’anno per l’altissimo numero di monumenti, chiese e tanto altro di influenza araba, normanna, bizantina, barocca e tanto altro.
E’ la più grande isola in Italia e nel Mediterraneo e comprende nel suo territorio gli arcipelaghi delle Eolie, delle Egadi, delle Pelagie e le isole di Ustica e Pantelleria. ll paesaggio vario e multicolore della Sicilia è semplicemente stupefacente! Un equilibrio perfetto tra mare, vulcani, siti di enorme interesse storico e artistico, in  uno scenario ideale per qualsiasi tipo di attività all’aria aperta come: mare e sport acquatici, montagna, trekking, escursioni di vario tipo, visite di siti archeologici patrimonio mondiale Unesco, tour enogastronomici e tanto altro.

Non credete a tutto quello che ho appena scritto? Esiste veramente un paradiso così a pochi chilometri da casa nostra? Se volete vedere con i vostri occhi potete fare un salto qui in Sicilia per un weekend, una settimana, un mese o ancora meglio per tutta la vita 😉 oppure visionate tutti gli articoli e i book fotografici che si apriranno cliccando sulla mappa interattiva sottostante, alla scoperta dei posti più belli della Sicilia che ho visitato personalmente durante questi anni.

 

Il clima dell’isola è tipicamente mediterraneo, caratterizzato da temperature medie tutto l’anno: inverni umidi ed estati secche. La temperatura in Sicilia viene influenzata dal caldo mar mediterraneo e dalla sua posizione in prossimità dell’Equatore. Le temperature dell’acqua vanno da un minimo di 15° in inverno a un massimo indicativo di 26 in estate. Le aree costiere della Sicilia hanno temperature diurne piacevoli in primavera, dai 15 gradi in media di marzo ai 27 di metà maggio. Quando arriva l’estate, le temperature diurne, nelle zone costiere, arrivano a 35 gradi e l’estate dura fino a ottobre inoltrato, con temperature che vanno via via diminuendo in autunno. In Sicilia si può organizzare una vacanza al mare da aprile ad ottobre. Non gela quasi mai sulle coste, con temperature che non scendono mai sotto i 10 gradi a gennaio, il mese più freddo per questa regione. Le zone montane dell’entroterra, invece, hanno temperature di quasi 10 gradi in meno della costa durante tutto l’anno. In dicembre e gennaio, sul Monte Etna compare spesso la neve, e si può praticare lo sci oppure semplicemente divertirsi con slittini e ciaspole.

«L’Italia senza la Sicilia, non lascia nello spirito immagine alcuna. È in Sicilia che si trova la chiave di tutto» […] «La purezza dei contorni, la morbidezza di ogni cosa, la cedevole scambievolezza delle tinte, l’unità armonica del cielo col mare e del mare con la terra…chi li ha visti una sola volta, li possederà per tutta la vita».
(J.W.Goethe, “Viaggio in Italia”, 1817)


TUTTI I MIEI ARTICOLI SULLA SICILIA

Da Mezzojuso (paese in Sicilia Arbëreshë) all’Albania: un viaggio lungo l’intera Europa
Da sempre ho avuto la passione di viaggiare ed immortalare questi momenti con degli scatti fotografici: il mio sogno da
Leggi di più
Weekend o settimana di relax a Lipari: 10 cosa da fare sull’isola più grande delle Eolie
Avete deciso di visitare le Isola Eolie e soprattutto Lipari?  Non riuscite a scegliere cosa includere nel itinerario del vostro
Leggi di più
Hotel Aktea a Lipari (Isole Eolie): servizi da 4 stelle e coccolato come in famiglia
Le Isole Eolie sono magnifiche e dopo aver girato mezzo mondo, a metà giugno 2019 ho deciso di far 3
Leggi di più
Aktea Restaurant a Lipari (Isole Eolie): qualità e pesce fresco al vostro servizio
Il Ristorante Aktea merita una visita: a 5 minuti a piedi dal porto troverete questo posticino accogliente proprio dentro l’Hotel
Leggi di più
Ristorante da Filippino a Lipari (Isole Eolie): dal 1910 sinonimo di qualità
Il ristorante storico di Lipari è proprio il Ristorante da Filippino entrato per primo tra i ristoranti della Guida Michelin
Leggi di più
Trattoria del Vicolo a Lipari (Isole Eolie): una chicca Michelin nel cuore delle Eolie
Non fatevi ingannare del nome: è una trattoria solo di nome ma di fatto è un ristorante molto accogliente e
Leggi di più
Ristorante Aurora sulla spiaggia Acquacalda a Lipari (Isole Eolie): mare, relax e pesce fresco
Lontano dal centro di Lipari in una location incantevole sulla spiaggia “Acquacalda” sorge il Ristorante Aurora con vista su Panarea,
Leggi di più
Ristorante Chimera a Lipari (Isole Eolie): tradizione eoliana rivisitata
Il Ristorante Chimera di Lipari è sicuramente una tappa fissa per chi vuol visitare le Isole Eolie: all’interno dell’Hotel Mea
Leggi di più
Nave da Palermo a Tunisi con GNV: 12 ore per iniziare una vacanza perfetta … in macchina
La Sicilia è vicinissima alla Tunisia e per tale motivo a fine maggio 2019 ho deciso di prendere la nave
Leggi di più
Io e la mia macchina in nave con GNV da Palermo a Genova, carico di bontà siciliane
La mia passione per i viaggi e per i voli è sotto gli occhi di tutti: gli aerei sono il
Leggi di più
Weekend a Marsala (Trapani) tra spiagge e saline, vino e isole abbandonate
Marsala è una città bellissima: se decidete di passare un weekend o una settimana da queste parti vi assicuro che
Leggi di più
Valle dei Templi di Agrigento – Secondo sito Italiano
akIl sito archeologico più affascinante di Agrigento è senza dubbio la nota Valle dei Templi, imponente testimonianza della Magna Grecia
Leggi di più
L’Isola Grande (detta Isola Lunga): uno spettacolo dalla spiaggia di San Teodoro a Marsala
L’Isola Grande di Marsala in provincia di Trapani, come dice la parola stessa è la più estesa delle 4 isole
Leggi di più
Parco Archeologico / Templi di Selinunte: il più grande d’Europa
Il Parco archeologico di Selinunte, conserva i resti monumentali di alcuni templi intorno all’acropoli e altri su una collina più
Leggi di più
Il Mastro di Campo: tra Bernardo Cabrera e lo storico carnevale di Mezzojuso (Palermo)
È il più grande spettacolo di pantomima ancora oggi rappresentato in Sicilia, ispirato ad una vicenda storica del XV secolo.
Leggi di più
Foto – Isola di Malta 2016 con Moby-Tirrenia – Island of Malta with Moby-Tirrenia
Le foto della mini-crociera da Catania a Malta con Moby Giuseppe SpitaleriTravel blogger, fotografo ed influencer per diversi siti web
Leggi di più
Il “Mastro di Campo” : Il Carnevale di Mezzojuso (Palermo) Foto e video
La manifestazione non religiosa più significativa è quella del periodo prima di Pasqua, con il “Mastru di Campu”, che si
Leggi di più
Ragusa / Ragusa Ibla / Modica (Sicilia): cosa fare e vedere, foto e video
La strada per Ragusa sale lenta fra i carrubi, le masserie e i muretti a secco dell’entroterra che indicano la
Leggi di più
Foto – San Vito lo Capo (Trapani – Sicilia/Sicily) – Italia/Italy 2016
Giuseppe SpitaleriTravel blogger, fotografo ed influencer per diversi siti web ma soprattutto per il mio blog “I VIAGGI DI SPEEDY”.
Leggi di più
Foto/Photos/фото – Saline di Nubia (Trapani – Sicilia/Sicily) – Italia/Italy 2016
Un’altra tappa da non perdere a Trapani sono le famose saline di Nubia e Paceco che tra vasche, canali, mulini
Leggi di più
Foto – Ragusa Ibla (Ragusa) – Capitale del barocco siciliano
Giuseppe SpitaleriTravel blogger, fotografo ed influencer per diversi siti web ma soprattutto per il mio blog “I VIAGGI DI SPEEDY”.
Leggi di più
Foto – Punta Secca e la casa del Commissario Montalbano (Ragusa)
Giuseppe SpitaleriTravel blogger, fotografo ed influencer per diversi siti web ma soprattutto per il mio blog “I VIAGGI DI SPEEDY”.
Leggi di più
Foto – Modica (Ragusa) – Capitale del barocco siciliano
Giuseppe SpitaleriTravel blogger, fotografo ed influencer per diversi siti web ma soprattutto per il mio blog “I VIAGGI DI SPEEDY”.
Leggi di più
Foto – Isola di Vulcano (Isole Eolie) – La scalata al cratere, La Pozza dei Fanghi, spiaggia di sabbia nera
Giuseppe SpitaleriTravel blogger, fotografo ed influencer per diversi siti web ma soprattutto per il mio blog “I VIAGGI DI SPEEDY”.
Leggi di più
Foto – Hotel “Therasia Resort sea & spa” – Isola di Vulcano – www.GiuseppeSpitaleri.com
Giuseppe SpitaleriTravel blogger, fotografo ed influencer per diversi siti web ma soprattutto per il mio blog “I VIAGGI DI SPEEDY”.
Leggi di più
Foto – Ristorante “Il Cappero” (Stella Guida Michelin) – Therasia Resort sea & spa – Isola di Vulcano
Giuseppe SpitaleriTravel blogger, fotografo ed influencer per diversi siti web ma soprattutto per il mio blog “I VIAGGI DI SPEEDY”.
Leggi di più
Foto – Ristoranti “L’Arcipelago” e “I Grusoni” – Therasia Resort sea & spa – Isola di Vulcano
Leggi di più
Foto – Mini Crociera Moby-Tirrenia-Toremar Olbia, Catania, Malta
  Giuseppe SpitaleriTravel blogger, fotografo ed influencer per diversi siti web ma soprattutto per il mio blog “I VIAGGI DI
Leggi di più
Isola di Vulcano: dove mangiare – “Il Cappero” Ristorante Michelin – Therasia Resort sea & spa
Un capitolo a parte a Vulcano merita il ristorante “Il Cappero” che da qualche anno è entrato a far parte
Leggi di più
Isola di Vulcano: dove mangiare – Ristorante “I Grusoni” – Therasia Resort sea & spa
Dove mangiare sulI’Isola di Vulcano E’ inutile dirlo ma se fate un salto a Vulcano dovete obbligatoriamente assaggiare la loro
Leggi di più
Isola di Vulcano: dove dormire – “Therasia Resort sea & spa”
Per gli amanti della fotografia, del relax, dei centri benessere, della buona cucina … e tanto tanto tanto altro …
Leggi di più
Dove dormire sull’isola di Favignana: “I PRETTI RESORT” – Foto
Per il mio ritorno a Favignana nel weekend del 13/15 maggio 2016 ho scelto di pernottare presso “I PRETTI RESORT“
Leggi di più
Dove mangiare a Favignana – Ristorante “IL GIARDINO DELLE ALOE” – Foto
Leggi di più
Isola di Vulcano: cosa fare e vedere, foto e video
Le 7 Isole Eolie L’Arcipelago delle Isole Eolie è formato da sette sorelle, ognuna con una propria anima ed un
Leggi di più
Trapani (Sicilia): cosa fare e vedere, foto e video
Cose da vedere in Sicilia ce ne sono tante e un posto da visitare sicuramente è Trapani: sole, mare ed
Leggi di più
Weekend sull’Isola di Favignana (Trapani): cosa fare e vedere, foto e video
Le 7 Isole Egadi L’arcipelago delle Egadi è situato all’estremità occidentale della Sicilia, a poche miglia da Trapani, ed è
Leggi di più
VIDEO – Tra le 10 più belle spiaggie d’Italia c’è anche “Torre Salsa” a Siculiana (Agrigento)
Se vivi in Sicilia e una mattina di domenica d’agosto vuoi organizzare una gitarella con i tuoi amici in qualche
Leggi di più
VIDEO – Un anno da Ambasciatore Vueling per Palermo – 2014 volte grazie Vueling Airlines
Un anno da Ambasciatore Vueling Airlines per Palermo. Un’esperienza fantastica che mi ha portato a viaggiare per tutto il 2014
Leggi di più

My Cicero APP – Paga la tua sosta, bus, treno o metro con un click

Standard

Buzzoole

Ciao amici,
una delle cose più stressanti e noiose dei miei viaggi è sempre il problema di pagare posteggi, bus, treni, metro e tutto quello che concerne gli spostamenti in generale.
Proprio la scorsa settimana sono stato un weekend a Roma e ho avuto modo di testare in prima persona questa applicazione myCicero® di cui avevo tanto sentito parlare
Si tratta di
un app evoluta, innovativa e integrata che offre la possibilità di accedere con estrema comodità ai servizi offerti dalla piattaforma myCicero attraverso sistemi operativi iOs, Android e Windows Phone 8 che ti permette di pagare in pochi semplici gesti ogni mezzo, parcheggio, bus, treno e metro in un pochi semplici click in tantissime città italiane in sicurezza con un pagamento sicuro al 100%.

Visiona tutte le info in questo articolo


I servizi possono essere pagati tramite carta di credito, conto corrente bancario o in contati presso le ricevitorie SisalPay, ricaricando un borsellino utilizzabile in tutte le città aderenti al circuito. Personalmente ho testato tutto a Roma e devo dire che è andato tutto veramente alla grande: ironia della sorte, mentre un gruppo di ragazzi si lamentava perchè la biglietteria automatica della metro non accettava le banconote da 20 euro, io sfrecciavo con la mia app My Cicero dritto all’interno della metro A con il mio bel ticket online.

Cosa aspettate? Viaggia senza pensieri con un download oggi che vi risparmierà tante file domani.

Codice Promo € 2,00­

Scarica l’app gratuit­amente e utilizza il ­seguente codice promo­zionale: MYC45879
Potrai utilizzarlo pe­r ricaricare il credi­to myCicero seguendo ­questi passaggi: dall­’app accedi
alla sezione ‘Ricaric­a Credito’ –> ‘Hai un­ coupon?’ e inserisci­ il codice.
In questo modo avrai ­diritto a 2€ di ricar­ica omaggio, valido s­olo per i nuovi iscri­tti!

Weekend a Firenze (Toscana): cosa vedere, dove mangiare e dormire

Standard

Firenze è una città fantastica dalle mille risorse: c’è solo l’imbarazzo della scelta! E’ un museo a cielo aperto che è quasi impossibile vedere in pochi giorni ma in un weekend è possibile visitare anche gli Uffizi (ma ne parleremo dopo).

In questo articolo vi consiglio cosa fare a Firenze, partendo magari dai dintorni della Basilica di Santa Maria del Fiore che è una delle zone più belle e caratteristiche di tutta la città e da qui iniziare un tour dove potrete ammirare dipinti ed opere dei più famosi artisti come Michelangelo, Brunelleschi, Leonardo da Vinci rischiando una vera e propria “overdose” di arte non dimenticate poi che la moda italiana è nata a Firenze e qui abbiamo la sorella gemella della Fifth Avenue Newyorkese: in via Tornabuoni dve ci sono le più prestigiose firme come Gucci, Ferragamo, Armani, Pucci, ecc…


Cosa vedere a Firenze

Visiona il book fotografico completo di Firenze

Visiona il book fotografico completo di Firenze

 

Basilica di Santa Maria del Fiore, il Campanile di Giotto e il Battistero

La Basilica di Santa Maria del Fiore, il Campanile di Giotto e il Battistero sono il cuore di Firenze, visitati ogni giorno da miglia e migliaia di turisti, dovrete veramente portare una pazienza infinita perché per entrare in ciascuno di questi tre luoghi simbolo dovrete fare la fila e non c’è modo di evitarla … ma …vi assicuro che vale veramente la pena.
La vista dal Campanile sulla città di Firenze è unica e gli interni della Basilica (una delle chiese più grandi al mondo) con le decorazioni del Battistero vi lasceranno senza parole visto che si tratta di uno dei capolavori realizzati dai più importanti artisti del Rinascimento.

L’ingresso alla Basilica è gratuito, mentre l’accesso al Campanile di Giotto, alla Cupola del Brunelleschi e al Battistero dovete pagare un biglietto di 15 € che però vi permette di accedere anche alla Basilica di Santa Reparata, l’antica basilica paleocristiana fiorentina e al Museo dell’Opera del Duomo che si trova proprio dietro la Basilica.

Museo dell’Opera del Duomo

Inaugurato nel 1891, conserva sculture, disegni e oggetti che sono appartenuti alla Basilica, Al Campanile e al Battistero di Firenze.
Qui si trovano le Porte originali del Battistero di Firenze, l’ultima Pietà di Michelangelo, che l’artista desiderava collocare nella sua cappella funeraria a Roma e molti altri capolavori che qui sono protetti e custoditi.

Chiesa di Orsanmichele

Non lontano dalla Basilica e sulla via che porta verso Palazzo Vecchio si trova la Chiesa di Orsanmichele, che conserva le statue le e decorazioni commissionate ai più importanti artisti che dal ‘400 al ‘600 si trovavano a Firenze.
L’ingresso alla Chiesa è gratuito

Piazza della Signoria, Palazzo Vecchio

Il centro politico di Firenze è Piazza della Signoria, dove si possono ammirare le sculture di Donatello e Michelangelo, di Giambologna e di Cellini (alcune sono copie e gli originali sono conservati nei musei di Firenze, mentre altri sono ancora lì dove furono collocati originariamente).

La Galleria degli Uffizi: tutte le opere da non perdere

Se passate da Firenze non potete perdere la Galleria degli Uffizi che si trova accanto a Palazzo Vecchio. Pochi sanno che il monumentale complesso degli Uffizi non fu creato per essere un museo ma ordinato nel 1560 da Cosimo I de’ Medici era destinata ad accogliere gli “uffizi”, cioè gli uffici amministrativi e giudiziari di Firenze.

Gli Uffizi di Firenze sono un’immensa raccolta di capolavori e per dedicare a tutti la giusta attenzione ci vorrebbero diversi giorni. Se come nel mio caso avete a disposizione solo mezza giornata, vi propongo una selezione di capolavori imperdibili. Ovviamente è una selezione arbitraria: per quanto possano essere famose, importanti e belle le opere proposte non sono che una piccola parte della ricchezza che questo museo famoso in tutto il mondo ha accumulato nei secoli.

Orari e biglietti
Da martedì a domenica 8.15-18.50
Chiusura tutti i lunedì, 1° Gennaio, 1° maggio, 25 dicembre

E’ consigliato prenotare in anticipo i biglietti riducendo al minimo i tempi di attesa all’ingresso del museo degli Uffizi, evitando così le code che spesso caratterizzano i più importanti centri culturali cittadini e per questo motivo vi consiglio di acquistare i biglietti direttamente on-line attraverso il sito ufficiale degli Uffizi.


Visiona il book fotografico con alcune delle più importanti opere della Galleria degli Uffizi

Visiona il book fotografico con alcune delle più importanti opere della Galleria degli Uffizi

 

Ponte Vecchio

Il Ponte Vecchio è il più celebre ponte fiorentino ed uno dei più noti in tutto il mondo. Fu l’unico ponte a resistere alle truppe naziste che nel 1944, durante la loro terribile avanzata, distrussero tutti gli altri ponti cittadini e anche per questo motivo chi visita Firenze non può perdersi una passeggiata sul Ponte Vecchio dove si possono trovare le  migliori botteghe dei mastri orafi o negozi d’oro e gioiellerie.
Col passare degli anni Ponte Vecchio divenne il luogo privilegiato dove aprire le loro botteghe i mastri orafi e, mantenendo viva questa tradizione, ancora oggi ai lati di Ponte Vecchio ci sono numerosissimi negozi d’oro e gioiellerie.


Dove mangiare a Firenze

Firenze, è famosa nel mondo per le sue bellezze artistiche ma anche per la parte enogastronomica. La prime due cose che associo al capoluogo toscano (e a tutta la regione in generale) sono: la bistecca alla fiorentina insieme al vino Chianti. Eh sì, perché a Firenze si mangia bene e si beve anche meglio. Certo, non sempre vi capiterà di cascare in piedi, quindi prima di avventurarsi tra i molti ristoranti del centro è meglio farsi un’idea. Ecco allora una mini guida su dove mangiare a Firenze, dalla cucina classica in trattoria a qualche idea più sfiziosa e particolare.

Bistecca Toscana: Un locale davvero particolare in un ambiete molto curato e confortevole dove non si ordina e sai quanto paghi. Vi serviranno al tavolo, su un comodo tagliere, bistecche che pesano 1.200g, 1.800g o 2.400g (600g A PERSONA): se sarete in due avrete una bistecca da 1.200g, in tre da 1.800g e se sarete in quattro vi verrà servita una bistecca da 2.400g. Mentre la bistecca cuoce, gusterete un leggero antipasto con prodotti di stagione, per occupare l´attesa, così da apprezzarla di primo appetito. La bistecca, cotta a vista su legna, sarà accompagnata da tre contorni di stagione. Per concludere con dolcezza, vi porteranno dei biscottini artigianali e vino dolce.

Visiona il book fotografico e tutte le info su "Bistecca Toscana"

Visiona il book fotografico e tutte le info su “Bistecca Toscana”


Dove dormire a Firenze

Globus Urban Hotel: Se cercate una vacanza rilassante, sia che voi siate a Firenze in vacanza o che per motivi di lavoro, il Globus Urban Hotel di Firenze rappresenta la giusta soluzione. Ristrutturato nel 2016 offre ambienti e camere di design, con tutti i comfort e i servizi più moderni: premiato con la quarta stella proprio nel dicembre 2016. Potrete trascorrere il vostro tempo nel cuore di Firenze: pensate che la Chiesa di San Lorenzo dista soli 20 metri ma allo stesso tempo vi sottolineo il fatto che il Globus Urban Hotel si trova a 5 minuti a piedi dalla stazione ferroviaria centrale “Santa Maria Novella”.

Visiona il book fotografico e tutte le info sul "Globus Hotel"

Visiona il book fotografico e tutte le info sul “Globus Hotel”

Uffizi di Firenze: tutte le opere da non perdere nella Galleria

Standard

Se passate da Firenze non potete perdere la Galleria degli Uffizi. Pochi sanno che il monumentale complesso degli Uffizi non fu creato per essere un museo ma ordinato nel 1560 da Cosimo I de’ Medici era destinata ad accogliere gli “uffizi”, cioè gli uffici amministrativi e giudiziari di Firenze.

Gli Uffizi di Firenze sono un’immensa raccolta di capolavori e per dedicare a tutti la giusta attenzione ci vorrebbero diversi giorni. Se come nel mio caso avete a disposizione solo mezza giornata, vi propongo una selezione di capolavori imperdibili. Ovviamente è una selezione arbitraria: per quanto possano essere famose, importanti e belle le opere proposte non sono che una piccola parte della ricchezza che questo museo famoso in tutto il mondo ha accumulato nei secoli.


Orari e biglietti
Da martedì a domenica 8.15-18.50
Chiusura tutti i lunedì, 1° Gennaio, 1° maggio, 25 dicembre

Call center di Firenze Musei al numero 055294883 attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18.30 e il sabato dalle 8.30 alle 12.30.

E’ consigliato prenotare in anticipo i biglietti riducendo al minimo i tempi di attesa all’ingresso del museo degli Uffizi, evitando così le code che spesso caratterizzano i più importanti centri culturali cittadini e per questo motivo vi consiglio di acquistare i biglietti direttamente on-line attraverso il sito ufficiale degli Uffizi.


ALCUNE OPERE IMPORTANTI DEGLI UFFIZI

Botticelli, Adorazione dei MagiBellini, Allegoria SacraMaria Crespi, Amore e PsicheLeonardo Da Vinci, AnnunciazioneLeonardo Da Vinci, AnnunciazioneCaravaggio, BaccoPaolo Uccello, Battaglia di San RomanoPiero della Francesca, I Duchi di Urbino.Raffaello, Madonna del CardellinoMadonna col Collo Lungo, ParmigianinoRaffaello, Madonna del CardellinoCaravaggio, MedusaVenere di BotticelliPala delloSpedalingo di Rosso FiorentinoBronzino, Eleonora di ToledoPiero del Pollaiolo,  Ritratto femminilePerugino, Ritratto delle OpereRaffaello, Ritratto di Leone Masolino da Panicale, Madonna col Bambino e sant'AnnaMichelangelo, Tondo DoniTiziano, Venere da Urbino

Foto Firenze (Toscana): cosa vedere nel capoluogo toscano

Standard

Firenze (Toscana) è una città fantastica dalle mille risorse: c’è solo l’imbarazzo della scelta! E’ un museo a cielo aperto che è quasi impossibile vedere in pochi giorni.

Un salto al Ponte Vecchio di Firenze (Italia)Un salto al Ponte Vecchio di Firenze (Italia)

Cosa vedere, come muoversi, dove mangiare e dormire a Roma

Standard

ROMA CAPUT MUNDI

Una delle espressioni più sentite in giro per il mondo riferita alla capitale è “Roma caput mundi” ovvero capitale del mondo. Una frase che si ricollega alla grande estensione raggiunta dall’impero romano che secondo il punto di vista degli storiografi imperiali, la città capitolina era il crocevia di ogni attività politica, economica e culturale mondiale.
Nonostante siano passati svariati secoli, il fascino verso Roma sembra non sia cambiato e ogni anno accoglie milioni e milioni di turisti da tutto il mondo per ammirare i tesori e i capolavori dell’arte che la mette in cima tra le città più belle al mondo.
Proprio per la sua grandezza e l’enorme numero di luoghi da visitare, Roma è una città che a primo impatto può anche confondere un turista alla sua prima visita e per godere al meglio le bellezze della leggendaria Roma città eterna è importante se possibile pianificare con cura le date del soggiorno e i siti da visionare.


QUANDO VISITARE ROMA

Roma si può visitare 365 giorni all’anno proprio per la sua bellezza e clima mite ma se proprio dovessi scegliere un periodo per visitare Roma a mio parere il top sono la stagioni di mezzo e quindi la primavera o in autunno, quando l’afflusso di turisti in città è importante ma non è ancora caotico e il tempo è in grado di regalare delle bellissime giornate di sole.
Nei mesi estivi e in particolar modo luglio e agosto il numero di turisti invece può diventare piuttosto elevato e di conseguenza le file per visitare i musei e/o monumenti a pagamento aumentano esponenzialmente non tralasciando il fatto che per l’eccessiva richiesta lievitano anche i costi delle strutture alberghiere e delle compagnie aeree se utilizzate gli aeroporti di Ciampino e Fiumicino per raggiungere Roma.


RAGGIUNGERE ROMA IN AEREO E SPOSTARSI IN CENTRO

Roma ha due aeroporti: il Leonardo da Vinci di Fiumicino e il Pastine di Ciampino. Fiumicino è l’aeroporto più importante e più grande su cui arrivano la stragrande maggioranza dei voli di linea nazionali e internazionali come Alitalia ma anche delle low cost Vueling e Ryaniar, Ciampino invece, negli ultimi anni è diventato l’aeroporto di riferimento per i voli low cost come Ryaniar e Wizzair.

Dall’aeroporto di Roma Ciampino al centro di Roma in bus

L‘aeroporto di Roma Ciampino si trova sulla Appia Nuova, a circa 15 km dal centro di Roma. Per chi arriva a Ciampino può raggiungere il centro di Roma in autobus attraverso il servizio di Terravision o Bus Shuttle  che effettuano corse tutti i giorni e a tutti gli orari con un costo di circa 4/5€ a tratta con la possibilità anche di prenotazione online.

Dagli aeroporti Ciampino o Fiumicino al centro di Roma in taxi

Il costo dall’aeroporto di Ciampino al centro di Roma (e viceversa) é di 30,00 € invece dall’aeroporto Leonardo da Vinci di Fiumicino al centro di Roma (e viceversa) di 48,00 €.
L’amministrazione comunale Capitolina ha stabilito che questa tariffa fissa tutto compreso è valida unicamente in queste particolari circostanze:

  • Il cliente deve salire in un punto all’interno delle cosiddette “Mura Aureliane” (in caso di tratta per l’aeroporto)
  • Il cliente deve recarsi direttamente all’aeroporto o a Roma, senza soste o deviazioni intermedie.
  • Il prezzo è valido fino ad un massimo di quattro passeggeri. Se i passeggeri sono di più si utilizzerà la normale tariffa calcolata con il tassametro.
  • I bagagli sono compresi, quindi non si aggiunge il normale supplemento per i bagagli.
  • Non si aggiungono neanche i normali supplementi per il festivo o per il notturno.

 

Dall’aeroporto di Roma Fiumicino al centro di Roma in bus

L’aeroporto Leonardo da Vinci si trova a 32 Km dal centro di Roma che si raggiunge attraverso l’autostrada Roma-Fiumicino che porta al Grande Raccordo Anulare e da qui verso il centro. Per chi arriva all’aeroporto Fiumicino può raggiungere il centro di Roma in autobus attraverso il servizio offerto da diverse compagnie come Terravision (Terminal 3), Sit Bus Shuttle (Terminal 3), T.A.M (Terminal 3) o Cotral (Terminal 2) che effettuano corse tutti i giorni e a tutti gli orari con un costo di circa 4/5/6 € a tratta con la possibilità anche di prenotazione online.
Vi ricordo che è molto conveniente fare direttamente il biglietto di a/r con la stessa compagnia in modo da risparmiare qualche euro (che non dispiace mai). Tanto per farvi un esempio una compagnia può farvi pagare 6€ solo andata oppure 8€ andata/ritorno.

Dall’aeroporto di Roma Fiumicino al centro in 32 minuti con il treno Leonardo Express
Per chi vuole raggiungere il centro di Roma in modo veloce senza problemi di traffico, il servizio migliore è il treno Leonardo Express: un servizio no stop che collega la stazione di Roma Termini (binari 23 e 24) all’Aeroporto di Roma Fiumicino in soli 32 minuti con partenze programmate ogni 15 minuti (in alcune fasce orarie ogni 30 minuti) al costo di 14 € per la singola corsa.
Il servizio è operativo in partenza da Roma Termini dalle 05.35 alle 22.35, invece dall’aeroporto Fiumicino dalle 06.23 alle 23.23.

Dall’aeroporto di Roma Fiumicino in treno (poco veloce e conveniente)

C’è anche il treno regionale FL1 che collega l’aeroporto Fiumicino con le principali stazioni dell’area metropolitana di Roma come: Trastevere (27 minuti), Ostiense (31 minuti), Tuscolana (41 minuti) e Tiburtina (48 minuti) al costo di 8 euro.
Se dovete raggiungere la stazione centrale di Roma Termini senza ombra di dubbio non è conveniente sia come tempi di percorrenza che come costi, visto che dalla stazione Tiburtina (è una fermata della stazione della Linea B) a Termini vi occorrerà fare un cambio e spendere un altro 1,5 € di biglietto per la metropolitana.


INFO, COSTI E ORARI DELLA METROPOLITANA DI ROMA

La metropolitana di Roma ha due linee: Linea A (Battistina/Anagnina) e Linea B (Rebibbia/ Laurentina) e dal 13 giugno 2012 è stata attivata la Linea B1 (Bologna-Conca d’Oro) che aggiunge alle fermate preesistenti della linea B tre nuove stazioni: Sant’Agnese/Annibaliano, Libia e Conca d’Oro.

Le due linee della metropolitana di Roma si incrociano alla Stazione Termini, dove è possibile cambiare linea. I treni della metropolitana circolano ogni giorno dalle 5:30 alle ore 23:30, invece il sabato e la domenica fino alle 01:30.

Linea A , conosciuta anche come linea rossa  va dalla periferia sud-est di Roma, poi lungo la zona nord-est del centro e poi alla sezione nord della città, nei pressi di Città del Vaticano. Si connette con la linea B alla stazione Termini, insieme a molti altri servizi ferroviari nazionali e regionali.

Linea B conosciuta come la linea blu è stata la prima linea della metropolitana di Roma. Collega il nord-est della città, con il sud-ovest. Dispone di 25 stazioni con terminali a Rebibbia, Conca d’Oro e Laurentina

COSTO E TIPOLOGIA DEI BIGLIETTI DELLA METRO

Biglietto normale (100 minuti): il visitatore può prendere qualunque mezzo verso ogni destinazione in un tempo massimo di 100 minuti. Prezzo 1,50 €

C.I.S. (turistico di una settimana biglietto integrato): Questo biglietto è valido per 7 giorni di fila ed è necessario scrivere il proprio nome sulla carta affinché sia valido. Prezzo 24,00 €

Roma 24h: Questo biglietto è valido per 24 ore dalla timbratura su qualsiasi mezzo di trasporto e deve essere timbrato una sola volta. Questo biglietto può essere utilizzato sulla metropolitana più di una volta in tutte le direzioni, ed è valido per una sola persona. Prezzo 7,00 €

Roma 48h: Questo biglietto è valido per 48 ore dalla timbratura su qualsiasi mezzo di trasporto e deve essere timbrato una sola volta. Questo biglietto può essere utilizzato sulla metropolitana più di una volta in tutte le direzioni, ed è valido per una sola persona. Prezzo 12,50 €

Roma 72h: Questo biglietto è valido per 72 ore dalla timbratura su qualsiasi mezzo di trasporto e deve essere timbrato una sola volta. Questo biglietto può essere utilizzato sulla metropolitana più di una volta in tutte le direzioni, ed è valido per una sola persona. Prezzo 18,00 €


DOVE DORMIRE A ROMA


Roma è una città immensa, l’estensione del comune è 10 volte quella di Parigi. Non sono eresie, basta controllare i dati Wikipedia: 1287 Kmq per Roma e 105 per la capitale francese. I quartieri dove dormire sono tanti e i posti in cui alloggiare innumerevoli. Dire quale sia il migliore non è cosa facile e dipende da vari fattori: di tipo economico, vicinanza al centro, alla metro o alla stazione Termini e per questi motivi, cercherò di darvi qualche consiglio in caso decidiate di passare qualche notte nella capitale.
Per il mio modo di viaggiare, quando programmo un’uscita fuori porta la prima cosa che faccio è pensare subito all’hotel e personalmente ogni volta che ritorno a Roma pernotto sempre presso lHotel Napoleon che è un hotel 4 stelle, elegante, pulito, molto accogliente, ideale sia per una vacanza che per viaggi di lavoro. L’hotel costruito all’interno di un grande palazzo del XIX secolo, si trova di fronte ai Giardini di Piazza Vittorio, a meno di 1 km dal Colosseo, dalle Basiliche di San Giovanni e Santa Maria Maggiore e dalla Stazione Termini.
L’ingresso alla fermata metropolitana Vittorio Emanuele (linea A) si trova a 10 metri dall’hotel e permette di raggiungere rapidamente molti luoghi d’interesse.
L’hotel accoglie i suoi ospiti in saloni spaziosi ed eleganti, ricchi di pregiati pezzi di antiquariato e arredati con tessuti dai toni morbidi e caldi, in un’atmosfera intima e rilassata, con la comodità della Tv con Sky, delle due postazioni internet e dell’area Wi-Fi, tutto ovviamente gratuito.
Il ristorante è elegante e particolarmente accogliente ed offre piatti con prodotti freschi e genuini in un menù di cucina italiana ampio e a prezzi molto ragionevoli. Al bar potrete gustare cocktail, ottimi vini e consumare pasti veloci. Invece la colazione in hotel comprende un’ampia scelta dolce/salato ed è inclusa in tutte le tariffe.

Piazza Vittorio Emanuele II, N°105, Roma
Telefono 06/4467264

Visiona il book fotografico completo

Visiona il book fotografico completo


PREMESSA PRIMA DEL TOUR PER ROMA

Se potete trattenervi una settimana le cose da vedere non mancheranno e vi sembrerà in ogni caso di avere la sensazione di andare via troppo presto ma se avete poco tempo cercate di visitare almeno in 4 giorni perchè se cercherete di visitarla in un weekend non farete altro che correre freneticamente da un posto all’altro con la sensazione di aver visto poco e male.

Il modo migliore per visitare Roma, infatti, consiste nell’usare i mezzi pubblici che per un turista senza impegni di lavoro o personali, garantiscono una certa agilità negli spostamenti e per tale motivo la prima cosa da comprare non appena arrivati alla stazione Roma Termini o qualsiasi altra stazione metropolitana è un biglietto giornaliero per tutti i mezzi di trasporto (metro+bus) per che copra tutta la durata del nostro viaggio. Come detto prima ci sono 4 tipologie di biglietti: 1 giorno 7€, 2 giorno 12€, 3 giorni 18€ o per 7 giorni 24€!
L’itinerario che vi propongo di seguito è stato ideato (e collaudato) utilizzando esclusivamente le due linee metropolitane e gli autobus, oltre che ovviamente gli spostamenti a piedi.
Personalmente consiglio di arrivare a Roma in mattinata, di abbandonare i bagagli in albergo e mettersi subito in moto per le prime tappe.

COSA VISITARE IN 4 GIORNI

Visiona il book fotografico completo sulla città di Roma

Visiona il book fotografico completo sulla città di Roma

Ho deciso di proporvi un itinerario che vi consentirà di visitare i più importanti punti di interesse senza trascurare nessun aspetto (storico, mondano, naturistico) di Roma.

E’ ovvio che per quanto mi sia sforzato di inserire quante più tappe possibile per visitare Roma nella sua totalità non basterebbe (secondo me) un intero mese ma purtroppo non si ha a disposizione tutto questo tempo.

1° Giorno: LA ROMA DELLE PIAZZE E DELLE FONTANE

Visualizza la mappa dell'intero tragitto a piedi

Visualizza la mappa dell’intero tragitto a piedi

Prendete la metropolitana rossa (Linea A) e raggiungete la fermata “Spagna” e da qui procedete a piedi per le seguenti tappe:
Per tornare a Termini, puoi riprendere la metro A (Flaminio).
In serata, vi consiglio una bella cenetta in uno dei ristoranti nelle vie di Trastevere che offrono la possibilità di mangiare all’aperto, spendendo molto poco e godendo dell’allegria degli stornelli cantanti dagli artisti di strada.
Anche il dopo cena si rimanere tranquillamente in zona in questo quartiere pieno di vita, di caffetterie, ristoranti, wine bars, pubs e locali per godersi in pieno la notte.
 –
2° Giorno ANTICA ROMA – I atto
Anzichè proporvi di iniziare il tour dal centro di Roma, ho pensato di consigliarti di partire dall’Appia Antica. A me piacciono molto gli itinerari in bici proposti dal sito ufficiale.
Vi consiglio di scegliere il percorso numero 3 – Porta S. Sebastiano, Cecilia Metella e Circo di Massenzio. Ha un livello di difficoltà molto basso e una lunghezza di 6 chilometri:
Nei tre chilometri compresi tra la Sede del Parco (la Porta S.Sebastiano è poco
prima) e il Mausoleo di Cecilia Metella si incontrano le Catacombe di
S.Callisto, la Basilica di S.Sebastiano, le Catacombe annesse, il Mausoleo di
Romolo con i resti della villa di Massenzio, il Circo della Villa Imperiale.
(fonte
parcoappiaantica.it)
Nel pomeriggio, una bella visita a Ostia Antica. Info e orari li puoi trovare qui.
Per raggiungere gli scavi puoi scendere alla fermata della metro B, Piramide, e da qui prendere uno treni della linea Roma-Lido.
A seconda delle vostre priorità potete scegliere se dedicare più tempo alla visita dell’Appia Antica o di Ostia Antica.
3° Giorno: ANTICA ROMA – II atto

Visualizza la mappa dell'intero tragitto a piedi

Visualizza la mappa dell’intero tragitto a piedi

 

L’itinerario che vi propongo di seguito è stato scelto per la sua praticità e a seconda della vicinanza dei punti di interesse.
Mattino:
  • Domus Aurea
  • Arco di Costantino e Colosseo
  • Circo Massimo
  • Bocca della Verità
Pomeriggio:
Se vi rimane del tempo, vi consiglio vivamente di visitare i Musei Capitolini che si trovano proprio nella piazza del Campidoglio.
 4° Giorno: ROMA SACRA
Visualizza la mappa dell'intero tragitto a piedi

Visualizza la mappa dell’intero tragitto a piedi

Anche qui l’itinerario suggerito deve tenere conto dei propri interessi e dato che si tratta dell’ultimo giorno, anche dell’orario di partenza.

Prendendo la Metropolitana A, bisogna scendere alla fermata Ottaviano o Cipro-Musei Vaticani.
  • Musei Vaticani – Cappella Sistina (consiglio di arrivare all’ingresso molto presto: la coda che si forma diventa esageratamente lunga già nelle prime ore)
  • Basilica di San Pietro
  • Gianicolo (Possibilità di raggiungere con una navetta il terrazzo di fronte al monumento di Garibaldi, da cui ammirare tutta Roma in un solo colpo d’occhio)
  • Castel S.Angelo (magari fate un salto a pranzo alla Fraschetta di Castel Sant’Angelo citata in fondo alla pagina)
Se vuoi, puoi sostituire alcuni dei luoghi citati con questi altri, che meritano comunque una visita:

– Museo di Castel S.Angelo
– Museo di S.Pietro
– Ara Pacis
– S. Pietro In Vincoli (Mosè di Michelangelo)
– Villa Adriana



DOVE MANGIARE A ROMA

In una città come Roma non mancano certo i posti in cui mangiare, spendendo cifre non eccessivamente alte. A ogni angolo di strada si aprono bar, locali multitasking, pub, friggitorie e pizzerie a taglio, senza contare ristoranti e trattorie, locali etnici e paninari. Quando però cerchiamo di coniugare spesa contenuta e qualità, ecco i primi problemi. Vi vogliamo proporre 10 indirizzi dove poter consumare un buon pasto, più o meno completo, mantenendo il costo entro limiti contenuti. Troverete veri ristoranti, take away e trattorie, anche della serie si mangia tanto (ma anche bene) spendendo il giusto:

 

    • Il Ristorante Osteria Barberini si trova nel centro storico di Roma a pochi metri da Piazza del Tritone. Le esperienze maturate dallo Chef Gabriele, nei piccoli e grandi ristoranti di Roma, offrono ai clienti di Osteria Barberini una cucina che ha il sapore degli ingredienti genuini, semplice e creativa insieme. Piatti ricercati al Tartufo nero e bianco sono il grande richiamo di un menu che riconosce lo giusto spazio alla tradizione romana.
      Avrete a disposizione 40 posti a sedere nelle 3 piccole sale climatizzate, musica jazz e swing di sottofondo.
      Via della Purificazione, N°21, Roma
      Dal Lunedì al Sabato – Pranzo 12:30-14:30 Cena 18:30-22:30
      Domenica chiusi

      Telefono 06/4743325
Visiona il book fotografico completo

Visiona il book fotografico completo

 

 

  • La Fraschetta di Castel Sant’Angelo nasce nel 2007 per portare i tipici locali dei castelli romani finalmente anche in città, dove si mangia in un ambiente allegro e accogliente ascoltando gli stornelli romani e assaporando i piatti di una volta. Potrete gustare degli ottimi vini locali e le nostre Romanelle che daranno allegria alle vostre serate.
    Aperti a pranzo e a cena, accetta anche ordinazioni per pranzi da portar via o per preparare degli ottimi panini con la Porchetta di Ariccia.
Via del Banco di Santo Spirito, N°20, Roma
Dal Lunedì al Sabato – Orario no-stop 11.30-23.00
Domenica chiusi
Telefono 06/68307661

Visiona il book fotografico completo

Visiona il book fotografico completo

Il book fotografico di Roma (Italia – Italy)

Standard

L’album fotografico completo con tutte le foto della città più bella del mondo: Roma Caput Mundi.

Si parte per RomaColosseoColosseoColosseoColosseoColosseoColosseoFontana di TreviFontana di TreviFontana di TreviFontana di TreviFontana di TreviFontana della Barcaccia e Piazza di SpagnaPiazza di SpagnaFontana della BarcacciaFontana della BarcacciaScalinata di Piazza di SpagnaScalinata di Piazza di SpagnaPiazza di SpagnaPiazza di SpagnaPiazza di SpagnaScalinata di Piazza di SpagnaChiesa della Santissima Trinità dei MontiVia Condotti da S.S. Trinità dei MontiChiesa della Santissima Trinità dei MontiDCIM106GOPROGOPR8249.JPGPantheonDCIM106GOPROG0528254.JPGPantheonPiazza della Rotonda, nota anche come Piazza del PantheonPantheonChiesa di Santa Maria Maddalena.Chiesa di Santa Maria Maddalena.Chiesa di Santa Maria Maddalena.Chiesa di Santa Maria Maddalena.Chiesa di Santa Maria Maddalena.Scalinata di Piazza di SpagnaScalinata di Piazza di SpagnaScalinata di Piazza di SpagnaScalinata di Piazza di SpagnaScalinata di Piazza di SpagnaLa guardia svizzera pontificiaLa guardia svizzera pontificiaBasilica di San Pietro in VaticanoBasilica di San Pietro in VaticanoBasilica di San Pietro in VaticanoBasilica di San Pietro in VaticanoBasilica di San Pietro in VaticanoL'Angelus del papaPiazza San PietroPiazza San PietroPiazza San PietroPiazza San PietroPiazza San PietroPiazza San PietroL'Angelus del papaL'Angelus del papaL'Angelus del papaCastel Sant'Angelo e il TevereCastel Sant'Angelo e il TevereCastel Sant'Angelo e il TevereCastel Sant'Angelo e il TevereSanta Maria in VallicellaSanta Maria in VallicellaSanta Maria in VallicellaSanta Maria in VallicellaSanta Maria in VallicellaPiazza NavonaPiazza NavonaPiazza NavonaPiazza NavonaPiazza NavonaPiazza NavonaPiazza NavonaPiazza NavonaPiazza NavonaPiazza NavonaVittoriano o Altare della PatriaVittoriano o Altare della PatriaVittoriano o Altare della PatriaVittoriano o Altare della PatriaColosseoColosseoColosseoColosseoColosseoColosseoColosseoColosseoFori ImperialiFori ImperialiFori ImperialiFori ImperialiFori ImperialiFori ImperialiFori ImperialiFori ImperialiFori ImperialiFori ImperialiVittoriano o Altare della PatriaVittoriano o Altare della PatriaSi Ritorna a casa