Vienna-Wien (Austria-Österreich) – Cosa vedere, storia, foto e video

Standard

Vienna (book fotografico e video)

bandiera_mappa_austria

 

 

Vienna (Wien in tedesco) è la capitale federale e allo stesso tempo uno dei nove stati federati dell’Austria, completamente circondato dalla Bassa Austria. È il settimo comune per abitanti dell’Unione europea.

L’elegante città di Vienna è sede di importanti organizzazioni internazionali tra le quali: OPEC, AIEa e ONU. Il centro storico della città è stato dichiarato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO.

Vienna è nota anche come la Città dei sogni per essere stata la casa del primo psicanalista Sigmund Freud o Città dei musicisti per avere ospitato molti tra i maggiori compositori del XVIII e del XIX secolo: Antonio Vivaldi, Niccolò Paganini, Christoph Willibald Gluck, Wolfgang Amadeus Mozart, Franz Joseph Haydn, Antonio Salieri, Ludwig van Beethoven, Gioachino Rossini, Franz Schubert, gli Strauss, Johannes Brahms, Franz Liszt, Gustav Mahler, Arnold Schönberg e altri ancora.

Vienna è anche un centro industriale con, principalmente, industrie elettroniche, tessili, agroalimentari, siderurgiche, chimiche, meccaniche di precisione.

Per quattro anni consecutivi (2009-2012) la rivista Mercer ha classificato Vienna al primo posto nella sua classifica delle 100 città con la miglior qualità della vita. Nel 2014 dopo essere stata superata da Melbourne per due anni consecutivi, Vienna è ritornata al primo posto.

La città, situata nel Nord-Est dell’Austria, dista 40 km dal confine con la Slovacchia e circa 50 km da Bratislava (capitale della medesima). La città è composta da 23 distretti (in tedesco Bezirke, per approfondimenti vedi Distretti di Vienna) e il centro della città è il primo distretto. Gli altri distretti si susseguono a spirale intorno al primo distretto con numero crescente. La periferia cittadina è pianeggiante e industrializzata a sud, collinare e verdeggiante a nord ai piedi della Selva Viennese (Wienerwald). L’anello (Ring) che circonda il centro storico è oggigiorno una strada di raccordo che ricalca le scomparse antiche mura della città. Un secondo anello intorno al centro storico, chiamato generalmente la “cintura” (Gürtel) è oggigiorno la strada più ad intenso traffico di tutta la città, che ospita anche una linea sopraelevata (U6) della metropolitana che la percorre in buona parte, dal Westbahnhof (stazione ferroviaria ovest) fino al Danubio a nord. La città è attraversata nella sua parte orientale dal Danubio, mentre un piccolo canale artificiale (il Donaukanal) lambisce il centro storico a est. Vienna include un’isola del Danubio creata artificialmente per proteggerla da eventuali inondazioni. L’isola, sistemata a parco, viene utilizzata dagli abitanti per praticare sport o rilassarsi sotto il sole, inoltre una volta all’anno (verso la fine di giugno) vi si festeggia per 3 giorni consecutivi il Donauinselfest (festa dell’isola del Danubio).

 

Monumenti e luoghi d’interesse

Architetture religiose

 

Duomo di Santo Stefano (Stephansdom)
Chiesa di San Ruprecht (Ruprechtskirche)
Chiesa di San Carlo Borromeo (Karlskirche)
Santa Maria sulla Riva (Maria am Gestade)
Chiesa dei Minoriti (Minoritenkirche – Italienische National Kirche Maria Schnee), detta anche degli Italiani
Chiesa di San Pietro (Peterskirche)
Chiesa di Santa Maria Rotonda o Dominikanerkirche (Chiesa dei Domenicani)
Chiesa dei Nove Cori angelici (Am Hof)
Chiesa dei Maltesi (Malteserkirche)
Chiesa dei Cappuccini (Kapuzinerkirche – con al suo interno la Kapuzinergruft, luogo di sepoltura della dinastia asburgica)
Chiesa Votiva (Votivkirche)
Jesuitenkirche (Chiesa dei gesuiti)
Augustinerkirche, nella quale è custodito il monumento funebre a Maria Cristina d’Austria del Canova
Steinhofkirche di Otto Wagner
Basilica Maria Treu (in lingua tedesca Piaristenkirche Maria Treu), chiesa barocca nell’antico quartiere di Josefstadt, in Jodok-Fink-Platz, officiata dai Padri scolopi; ha la dignità di basilica minore
Mechitaristenkirche, chiesa armena dell’ordine Mechitarista
La Mechitaristenkirche si trova sulla Neustiftgasse, N°4. Nel 1773 una parte dei padri Mechitaristi, che si erano separati dalla comunità di San Lazzaro (Venezia). Con il tempo, il Monastero Mechitarista di Vienna, parallelamente a quello di San Lazzaro a Venezia, si afferma quale centro i grande rilievo e punto di riferimento della cultura armena nel mondo. Il monastero ospita raccolte numismatiche (10.000 monete armene e 20.000 extra-armene); ceramiche artistiche caucasiche, argenterie sacre appartenenti alla Chiesa autocefala armena. La Pinacoteca raccoglie tele di pittori armeni (tra i quali quelli della famiglie di Naghash e Ayvazovski); è presente anche un’importantissima biblioteca formata da manoscritti armeni (antichi e preziosi), andando a formare una delle più grandi collezioni del mondo; tra le opere antiche e moderne la biblioteca della Mechitaristenkirche conta più di 170.000 libri, inoltre conserva giornali e periodici armeni. Dal 1889 il Monastero di Vienna, inoltre, è sede di una distilleria nota per il famoso Mekhitharine (liquore alle erbe), si dice che la ricetta originale sia stata portata dallo stesso Mechitar in persona.
Michaelerkirche, chiesa di San Michele
Schottenkirche chiesa degli scozzesi (sec. XII-XV) ripreso e rifatto in varie epoche
Stadttempel (Vienna): costruita nel 1824-26 è l’unica sinagoga superstite tra le 93 esistenti a Vienna e distrutte durante l’Olocausto
Palazzi storici

Di seguito è riportato un elenco di alcune delle architetture storiche più rappresentative di Vienna:

Castello di Schönbrunn (Schloss Schönbrunn)
Hofburg
Belvedere
Palazzo d’Inverno del Principe Eugenio
Rathaus
Parlamento di Vienna
Palazzo Ferstel
Palazzo Liechtenstein 1687-1711; sei stanze conservano gli stucchi di Pietro Antonio Garove
vecchio Municipio Altes Rathaus
Palazzo dell’antica Cancelleria boema Bohmische Hofkanzlei 1708-1714 realizzato da J.B. Fischer von Erlach. Elegante facciata anteriore e posteriore. Oggi è sede della Corte Costituzionale Austriaca.
Palazzo Kinksy
Palazzi moderni e contemporanei

Majolikahaus capolavoro di O.Wagner con bella decorazione floreale
Österreichische Postsparkasse (di Otto Wagner)
UNO-City
Donauturm (Torre televisiva)
Millennium Tower
Karl Marx-Hof, il più grande edificio abitativo al mondo
Hundertwasserhaus (dall’architetto e artista Friedensreich Hundertwasser)
Inceneritore di Spittelau (disegnato da Friedensreich Hundertwasser)
Gasometer (appartamenti e centro commerciale in un vecchio deposito di gas)
SCS (in periferia il più grande centro commerciale d’Europa)
Monumento alle vittime ebraiche austriache della Shoah

Pasticcerie storiche

Demel – pasticceria che si trova al civico 14 di Kohlmarkt, nata nel 1786 è oggi ancora attiva
Gerstner, su Karntnerstrasse
pasticceria all’Hotel Sacher
Ville
Villa Wagner I
Villa Wagner II
Villa Hermes 1882-86
Parchi

Parco divertimenti del Prater
Zoo di Lainz
Parco cittadino con il fiume Wien (Stadtpark)
Volksgarten (nell’Hofburg)
Parco Oberlaa
Türkenschanzpark
Parco del castello di Pötzleinsdorf
Kahlenberg
Leopoldsberg
Wienerwald (Bosco viennese): a ovest della città è ricco di bellezze paesistiche e monumenti d’arte. 1250 km quadrati di boschi, vigneti e villaggi che offrono al visitatore la gioia di apprezzare le bellezza della natura incontaminata. I suoi prati si estendono a perdita d’occhio con fiori di stecco, frassinelle, campanule, gigli martagoni, tra sentieri ben tracciati dove la gente passeggia o fa jogging. Vi si trovano parecchie abbazie e castelli, ricchi di storia. La Helenental è una delle valli più romantiche e luogo prediletto dagli innamorati. Per una sosta si possono scegliere le locande (Gasthaus) a conduzione familiare; se ne trovano anche di particolarmente eleganti e romantiche. Il bosco viennese è stato anche il luogo che ha ispirato scrittori e musicisti di fama mondiale e intramontabile come Beethoven, Schubert e Johann Strauss.
Donauinsel (Isola sul Danubio)
Parco nazionale Donau-Auen
Burggarten (all’Hofburg)
Parco del Castello di Schonbrunn

Travel blogger, fotografo ed influencer per diversi siti web ma soprattutto per il mio blog “I VIAGGI DI SPEEDY”. Ho visitato 43 nazioni diverse e uno stato “de facto” come la Transnistria. Brand Ambassador per diverse aziende italiane e internazionali. Fondatore del fanclub unofficial su Luciano Ligabue più famoso del web lucianoligabuefanclub.com

Altri articoli interessanti