Addio Azure Window di Malta: crolla la Finestra Azzurra di Gozo.

Standard

8 marzo 2017 alle ore 09:40 crolla la Finestra Azzurra di Gozo!!!! Non è uno bufala ma soltanto la verità! L’Azure Window dell’Arcipelago di Malta da diverso tempo non godeva di buona salute e per tale motivo le autorità maltesi avevano vietato alle persone di camminare sopra l’arco per pericolo di crolli. Nell’ultimo mio viaggio a Malta a fine novembre 2016 proprio con l’Ente del Turismo Maltese la nostra guida ci aveva spiegato che la “Finestra” sarebbe stata destinata a crollare tra uno, due, tre, dieci o cento anni!! Il suo destino era segnato a causa dell’erosione progressiva che negli ultimi anni aveva indebolita la sua struttura e che personalmente avevo notato anche io tra la mia prima visita nell’estate 2010 e quest’ultima del novembre 2016.

"Finestra Azzurra" nell'autunno 2016

“Finestra Azzurra” nell’autunno 2016

Il maltempo che ha investito il sud Italia e la Sicilia, questa mattina ha scatenato un’autentica tempesta sul Canale di Sicilia dove i fortissimi venti da Nord/Ovest con raffiche di oltre 90-100 km/h hanno sollevato un imponente moto ondoso con onde alte anche più di 6/7 metri nel tratto di mare antistante l’isola di Malta e come afferma Roger Chessell al Times di Malta di aver visto collassare alle 9.40 la Finestra Azzure: “Il mare era in tempesta e dopo che una grande onda è passata sotto la grande scogliera l’arco dell’Azure Window è crollata ed è crollato nel mare”.

"Finestra Azzurra" nell'estate 2010

“Finestra Azzurra” nell’estate 2010

Travel blogger, fotografo ed influencer per diversi siti web ma soprattutto per il mio blog "I VIAGGI DI SPEEDY". Ho visitato 43 nazioni diverse e uno stato "de facto” come la Transnistria. Brand Ambassador per diverse aziende italiane e internazionali. Fondatore del fanclub unofficial su Luciano Ligabue più famoso del web lucianoligabuefanclub.com

Malta 365 giorni o per un weekend per sfatare tutti gli stereotipi.

Standard

L’Arcipelato Maltese composto dalle 3 isole Malta, Comino e Gozo negli ultimi anni è diventato una delle mete più ambite per noi italiani ma soprattutto per i tedeschi e gli inglesi. Il clima mediterraneo, uno stile di vita lontano dallo stress, il pesce delizioso e i prezzi rigorosamente contenuti hanno portato ad una crescita continua dell’economia e per questi motivi non c’è da meravigliarsi se tanti aspirano a vivere o venire in vacanza da queste parti.

Dalla tabella sottostante fornita dell’Ente del Turismo Maltese si buon ben notare come noi italiani negli ultimi anni abbiamo preso d’assalto questa splendida terra situata a circa 100 km a sud dalle coste siciliane.

MESE 2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014 2015
Gennaio 8.220 9.242 11.336 14.992 11.554 12.122 11.289 13.695
Febbraio 4.955 6.063 7.161 9.309 6.948 9.929 9.869 13.295
Marzo 11.318 10.957 13.434 14.197 11.237 12.513 16.406 19.023
Aprile 12.893 13.776 19.596 16.977 18.996 20.955 24.687 23.891
Maggio 11.310 14.597 16.550 14.001 16.624 17.993 19.831 23.031
Giugno 11.624 13.683 20.026 18.254 16.775 21.467 23.842 25.876
Luglio 16.826 20.018 27.402 21.193 25.050 26.390 30.172 32.997
Agosto 32.241 32.994 44.110 36.244 36.351 42.387 47.858 51.171
Settembre 12.645 14.371 21.696 20.589 21.407 25.330 28.274 28.984
Ottobre 8.287 10.632 14.998 15.552 15.966 17.780 21.757 21.537
Novembre 7.775 7.395 11.112 9.998 10.250 13.768 15.565 15.585
Dicembre 6.363 8.008 12.241 10.468 11.042 13.143 13.079 13.730
TOTALE 144.457 161.736 219.662 201.774 202.200 233.777 262.629 282.816

Dai numeri appena letti sembra a dir poco inutile affermare che gli stereotipi che hanno contraddistinto Malta negli anni ottanta e novanta sono stati spazzati via e con l’avvento del nuovo millennio questo arcipelago ha saputo valorizzare al massimo tutte le loro bellezze e potenzialità.


GLI STEREOTIPI (SBAGLIATI) SU MALTA

  • Malta è molto sporca e la popolazione poco ospitale”
    E’ lo stereotipo molto ricorrente e a mio parere quello meno fondato! Per quello che ho visto io ho sempre trovato tutto l’arcipelago sempre con un livello di pulizia medio-alto, città curate e spiagge sempre pulite (anche ad agosto). Quello che valorizza ancor di più Malta è proprio la sua popolazione che tratta il turista come un amico/familiare e cerca di accontentarlo in tutte le sue richieste sempre nel limite del possibile: infatti come si può notare dalla foto sottostante avevo deciso di dare un “cambiamento” alla mia vita e loro mi stavano quasi accontentando 🙂

    Città di Mdina

    Città di Mdina

  • “Gli autobus sono gialli/arancioni e sono vecchissimi”
    Gli autobus sono tutti nuovissimi con aria condizionata e i loro conducenti abitualmente indossano una divisa impeccabile (giacca e cravatta anche le donne) e le fermate vengono visualizzate sui display all’interno dei mezzi.

    isola_malta_2010_www-giuseppespitaleri-com_001

    Autobus tipico dell’isola di Malta

  • “Gli alberghi sono tutti vecchi e sporchi”
    Con la visita dello scorso mese è la quarta volta che ritorno a Malta e devo dire che nulla è più sbagliato di questo: tanto per farvi un esempio a novembre sono stato presso il “Seashells Resort at Suncrest” un 4 stelle presso la zona di Qawra e devo dire che è un ottimo hotel con tutti i confort e ha perfino una SPA con l’hammam. Inoltre tutte le strutture hanno una licenza da rinnovare periodicamente, rilasciata dall’MTA, l’autorità statale che controlla il turismo e gli standard.

    Seashells Resort at Suncrest

    Seashells Resort at Suncrest

  • “Gli alberghi sono cari”
    Se visitate Malta noterete con piacere che le strutture alberghiere costano veramente molto molto meno rispetto gli hotel di pari livello in Italia! Figuratevi che ci sono tantissimi pensionati inglesi o tedeschi che si trasferiscono da queste parti per il periodo invernale per godere di un clima che a quelle latitudini è veramente impensabile ma allo stesso tempo risparmiano il costo dei riscaldamenti nel loro paese.

    Accoglienza in hotel

    Accoglienza in hotel

  • “A Malta non ci sono spiagge di sabbia ma sono solo scogliere”
    Altra bufala che ho sentito e risentito in giro per il web: senza ombra di dubbio le Isole di Malta sono composte da tantissime spiagge e spiaggette rocciose ma ci sono anche molte spiagge di sabbia o fondali sabbiosi in giro per l’arcipelago : come non citare Golden Bay a nord ovest di Malta,  l’isola di Comino a metà tra le isole Malta e Gozo, Ramla Bay a Gozo che è una delle spiagge più belle e incontaminate dell’intero arcipelago e tante tante altre.
    DCIM100GOPROG0292088.
  • “A Malta serve obbligatoriamente la macchina per visitare le spiagge più belle o andare la sera a St. Julians
    Su questo punto devo soffermarmi un poco e devo dire che c’ero cascato anch’io! 🙂 Nei miei primi 2 viaggi ho infatti affittato una macchina per spostarmi e per colmare il mio bisogno di esplorazione e percorrere i miei 100 km giornalieri come una matto non tralasciando il fatto di fare sempre attenzione alla guida a sinistra (come in Inghilterra) che almeno per i miei giorni mi ha fatto impazzire.
    Essere automuniti sicuramente è un grande vantaggio in termini di tempo perchè sei libero di spostarti dove e quando vuoi senza pensarci due volte ma devo rivalutare anche il fatto che nel mio ultimo viaggio ho utilizzato senza alcun problema anche con i mezzi pubblici e devo dire che sono veramente molto efficienti e coprono tutta l’isola! L’unica cosa da ricordarsi e che dopo una certa ora (per esempio in inverno a mezzanotte) i bus non circolano più e quindi se si vuole fare un pò più tardi bisogna ritornare in taxi.

    isola_malta_2010_www-giuseppespitaleri-com_002

    La mia auto (un poco disastrata) che mi ha portato in giro per tutto l’arcipelago

“Mangiare pesce a Malta costa tanto”
Dopo questa veramente chiudo questo capitolo! Ma come si fa a dire che in un’isola così piccola che vive soprattutto di pesca il pesce costa caro? Ci sono tantissimi posti dopo si può mangiare veramente del pesce freschissimo, buonissimo  ad un prezzo veramente basso! Personalmente ogni volta che sono ritornato a Malta amo la località di Marsaxlokk che vi parlerò dopo.

Pescatori a Marsaxlokk

Pescatori a Marsaxlokk


Come arrivare a Malta?

In fase di organizzazione di una vacanza o anche di un weekend, la prima domanda che scatta nella testa di tutti noi è: “come ci arriviamo? quale compagnia aerea dobbiamo prendere?“. Nella giungla della compagnie aeree low cost tra voli cancellati, ritardi e bagagli in stiva molto costosi, da qualche tempo la compagnia di bandiera Air Malta ha abbassato i propri prezzi e con circa 30/35 euro si può tranquillamente volare a Malta con un bagaglio in stiva gratuito da 20 kg non tralasciando tutti i confort e di assistenza che una compagnia di bandiera può darvi.

Tanto per darvi anche qualche info sulle tariffe per i mesi di luglio e agosto 2017 dalla Sicilia:
A PARTIRE DA, solo andata, tasse incluse:

Catania – Malta                               € 51
Palermo – Malta                              € 51

CATANIA – 15 voli settimanali da marzo a ottobre 2017
PALERMO – 3 voli settimanali da marzo a ottobre 2017

isola_malta_2016_www-giuseppespitaleri-com_002


 Malta by night: St. Julian, Paceville e i loro casinò

In questo articolo parlaremo tantissimo di chiese, cattedrali, spiagge, templi e tanto tanto altro ma chi viene in vacanza non cerca solo questo ma anche tanto tanto divertimento e la vita notturna di Malta non ha nulla da invidiare a quella della Spagna o delle Isole greche. La maggior parte della nightlife è proprio qui a Paceville/St. Julian dove i locali distano tutti a pochi metri di distanza tra di loro e quindi una volta arrivati in zona non avrete il bisogno di usare mezzi di trasporto.
malta_2016_moby_www-giuseppespitaleri-com_093Malta è molto famosa anche per i casinò e lungo tutto il suo territorio sono presenti 4 strutture. Se siete nella zona della nightlife tra un bicchiere di vino, una Cisk (la birra tipica maltese) e qualche chupito (molto economici) vi consiglio sia per curiosità o per azzardare qualche scommessa al tavolo verde una visita al più grande e famoso casino dell’isola che è sicuramente il Dragonara ma il alternativa va bene anche il più piccolo Portomaso. Gli altri casinò sono l’Oracle di Paul’s Bay e il Casinò di Venezia nella località di Vittoriosa
Una cosa importante da dire è che La legge maltese non permette il gioco d’azzardo a persone al di sotto dei 18 anni di età e per tale motivo per accedere è richiesto un documento d’identità e in mancanza del quale l’entrata è categoricamente negata.


TOUR DELLE 3 ISOLE MALTESI
GIORNO PER GIORNO

Volete stare qualche giorno o settimane nel bel centro del mediterraneo e non sapete da dove iniziare il vostro tour? Allora provo a darvi qualche dritta con qualche foto e testo!
Personalmente amo vivere in pieno il posto e “prendere” il più possibile dal luogo che si sta per visitare tra cultura, arte e gastronomia ma capisco bene che il mondo è vasto e vario e quindi ognuno di noi ha i propri ritmi e le proprie preferenze. per tale motivo cercherò di accontentare tutti e fare dei “giorni” a portata di tutti ma se ciò non dovesse essere di vostro gradimento, prendete semplicemente spunto dalle singole escursioni e pianificate il vostro ipotetico viaggio.

 

ARRIVO ALL’AEROPORTO DI MALTA E TOUR NELLE ZONE LIMIFRONE

isola_malta_2016_www.giuseppespitaleri.com_261

In base a che ora arrivate all’aeroporto internazionale di Luqa potete abbozzare un piccolo tour poco impegnativo nelle zone  limitrofe allo scalo internazionale tra i Templi di Mnajdra e Hagar Qim, la Grotta Blu e Marsaxlokk.

Templi di Mnajdra e Hagar Qim: sono stati e sono a tutt’oggi un vero e proprio mistero, sia per quanto riguarda l’origine della loro costruzione sia per quanto riguarda il motivo della loro costruzione. Per lungo tempo si pensò che i templi fossero stati costruiti dai giganti, tali erano le loro dimensioni e la loro imponenza che gli abitanti dell’Isola di Malta non potevano che pensare altro.
isola_malta_2016_www.giuseppespitaleri.com_165

Grotta Blu: “Blue Grotto” è un’area composta da caverne marine che si trovano al Sud di Malta. Questa location è molto apprezzata perché offre panorami stupendi e le grotte sono osservabili sia dall’alto che dal basso. Arrivati in prossimità delle caverne è possibile svolgere alcune attività come snorkeling e scuba diving oppure semplicemente entrare nelle grotte a bordo delle tipiche barchette maltesi.
isola_malta_2016_www.giuseppespitaleri.com_153
Marsaxlokk: Se vuoi gustarti i migliori piatti a base di pesce di tutto l’arcipelato e assaggiare deliziose specialità locali secondo me una sosta per pranzo e/o cena a Marsaxlokk è obbligatoria. Questo villaggio di pescatori delizierà il vostro palato con piatti a base di pesce fresco in un contesto di case basse e lineari (molto simili a quelle arabe)  tutte costruite con la dorata globigerina e tantissime barche colorate tipiche maltesi le “luzzu” (giallo e blu predominano) presenti nel porto di Marsaxlokk.
isola_malta_2016_www.giuseppespitaleri.com_210

 

GIORNO TOUR CULTURALE “LA VALLETTA”

Come ogni nazione che si rispetti (piccola o grande che sia) bisogna dedicare almeno un giorno alla propria capitale e per tale motivo sono sicuro che non vi dispiacerà un tour tra le sue vie. “La Valletta”, capitale di Malta ha uno stile architettonico unico e una storia molto ricca a causa delle diverse influenze delle culture di origine millenaria. La maggior parte del patrimonio storico e culturale dell’isola di Malta risiede proprio qui e forte dei suoi 320 monumenti in meno di un chilometro quadrato è una delle aree più ricche di storia al mondo. Non è un caso che a partire dal 1980 ha ottenuto il riconoscimento di patrimonio dell’UNESCO.
DCIM101GOPROG0372381.

Concattedrale di San Giovanni e il Caravaggio: L’immagine sottostante non lascia mezzi termini: questa cattedrale è veramente uno spettacolo!! Se girando per il web o magari qualche amico vi dirà il contrario è soltanto perché evidentemente l’ha ammirata SOLO da fuori ed onestamente vista dall’esterno la sua facciata semplice a due torri campanarie cela il trionfo d’arte barocca all’interno. Il soffitto è un vero e proprio capolavoro con gli affreschi di Mattia Preti realizzati intorno al ‘600 quando il Gran Maestro Cotoner ordinò la ridecorazione degli interni della Concattedrale di San Giovanni ma la ciliegina sulla torta sono le due importanti opere del famoso pittore Michelangelo Merisi, meglio conosciuto col nome di Caravaggio con il dipinto di San Girolamo e la Decollazione di San Giovanni Battista che è uno dei capolavori più importanti dell’arte contemporanea.
isola_malta_2016_www.giuseppespitaleri.com_122

Malta 5D Show: 15 minuti circa immersi in uno speciale filmato che coinvolgerà tutti i vostri sensi e che vi spiegherà in maniera molto veloce tutta la storia e le attrazioni principali di Malta, Gozo e Comino. Un’esperienza molto carina che secondo me andrebbe fatta il primo giorno sull’arcipelago in modo da capire meglio la storia di questo affascinante come posto.
isola_malta_2016_www.giuseppespitaleri.com_098

Il Palazzo del Gran Maestro:  visitando la capitale è impossibile non visitare questo palazzo che oggi è la sede del parlamento maltese. Fin dal 1574 cuore politico dell’arcipelago, prima come sede del Gran Maestro dell’Ordine dei Cavalieri di Malta e poi come sede del governo britannico quando questo governava Malta. Entrati dentro vi consiglio di fare una visita alla bella armeria che merita sicuramente qualche minuto e qualche foto.
isola_malta_2016_www.giuseppespitaleri.com_127


GIORNO – ESCURSIONE ALL’ISOLA DI GOZO

isola_gozo_malta_2016_www-giuseppespitaleri-com_141

Guarda il book fotografico completo dell'Isola di Gozo

Guarda il book fotografico completo dell’Isola di Gozo

Un viaggio completo a Malta vuol dire anche visitare la seconda isola più grande dell’arcipelago: Gozo. Nel porto di Ċirkewwa situato sulla punta nord ovest di Malta attraccano i traghetti che collegano Malta alle isole di Gozo e Comino e da qui in soli 20 minuti di traghetto sbarcherete in questa isoletta poco popolata ma ricca di bellezze.

Belvedere Nadur: volete godervi un bel panorama da Gozo sulle isole di Comino e Malta? Armatevi di fotocamera per immortalare questo spettacolare panorama mozzafiato.
isola_gozo_malta_2016_www-giuseppespitaleri-com_016La vista su Ramla Bay dalle cave di  Calypso: Un panorama davvero stupendo sulla baia di Ramla. La spiaggia più famosa dell’isola ha un arenile abbastanza ampio e sabbioso ed è molto particolare e caratteristica per il suo colore rossastro.
isola_gozo_malta_2016_www-giuseppespitaleri-com_021

Finestra Azzurra: sicuramente l’attrazione più importante e simbolo di Gozo. Chiamata “Azure Window” è un arco naturale di roccia dalla cima piatta che si trova sul mare a Dwejra e la si può ammirare sia dalla riva o dalla  barca. I turisti continuano ad avventurarsi e a camminare sopra “finestra” nonostante recente sia stato categoricamente vietato perchè per colpa dell’erosione questa attrazione è destinata prima o poi a crollare. Da segnalare anche la vicina Buca Blu (the Blue Hole) e il mare interno come rinomati siti di immersioni subacquee.
isola_gozo_malta_2016_www.giuseppespitaleri.com_106

Templi di Ggantija: nome attribuito al tempio nel medioevo che significa “Torre dei Giganti”. E’ il più imponente dei templi dell’arcipelago e secondo per estensione. Il complesso appartiene al periodo neolitico, 3600-2500 B.C e consiste in due sistemi separati di cortili non connessi tra loro e di fronte al complesso si trova un’ampia terrazza che poggia su un muro di contenimento che rendono unica questo sito che è anche Patrimonio dell’Umanità Unesco.

isola_gozo_malta_2016_www.giuseppespitaleri.com_044

La Cittadella o Il Gran Castello: Il centro principale dell’isola di Gozo è senza ombra di dubbio Victoria anche chiamata Rabat di Gozo. La città infatti fino al 1897 si chiamava Rabat ma cambiò nome in onore della Regina Vittoria. Il suo simbolo è anche l’attrazione principale del posto, ovvero la famosa Cittadella o come la chiamano alcuni Gran Castello. Situata su una rupe, domina l’intera  isola ed ha origini che risalgono addirittura al medioevo quand a quell’epoca per difendersi dagli attacchi dei pirati che arrivavano a Gozo in cerca di acqua, cibo ed uomini da schiavizzare, i cittadini del luogo costruirono sull’estremità del promontorio una struttura che potesse metterli al riparo.isola_gozo_malta_2016_www.giuseppespitaleri.com_119

La chiesa di “Ta’ Pinu”: situata a Gharb nel nord ovest dell’isola è il principale luogo di pellegrinaggio per tutti i maltesi. Durante il periodo di Papa Gregorio che si stava occupando di demolire le piccole chiese dell’arcipelago il santuario si rivelò essere diverso da tutti gli altri luoghi di culto e la leggenda narra che il primo uomo che tentò di abbattere il muro di pietra della struttura, finì con il rompersi un braccio. Tutti interpretarono questo evento come un segno divino e per questa ragione, il Santuario Ta’ Pinu di Gozo fu risparmiato e non fu abbattuto.
isola_gozo_malta_2016_www.giuseppespitaleri.com_087Le saline di Xwejni: sulla costa settentrionale di Gozo poco distanti dalla località di Marsalforn sono ancora oggi utilizzate per la raccolta del sale prodotto dall’acqua del mare e scavate nella roccia della costa. Le saline rappresentavano un tempo la prima industria dell’isola quando addirittura secoli fa il sale veniva utilizzato come una vera e propria moneta per il baratto di materie di consumo non disponibili in loco. isola_gozo_malta_2016_www.giuseppespitaleri.com_055

Dopo tutto questo bel giretto è arrivato il momento di ritornate sull’Isola di Malta 🙂
isola_gozo_malta_2016_www-giuseppespitaleri-com_151

 

GIORNO – RELAX SULL’ISOLA DI COMINO E LA SUA LAGUNA BLU

Come per Gozo anche per arrivare sull’isola più piccola e disabitata dell’arcipelago bisogna andare sempre al porto di Ċirkewwa sulla punta nord ovest di Malta dove partono i battelli e le barche per l’isola di Comino. Qui si trovano le spiagge più belle di Malta con piccoli angoli di natura incontaminata nel turchese del mar Mediterraneo. L’isola è lunga 2,5 km e larga 1 km ed è quasi disabitata visto che è popolata da solo da 2/3 persone e l’unico edificio esistente è un’albergo che apre solo durante l’estate. Uno dei luoghi più incantevoli dell’isola è la Blue Lagoon, un canale naturale tra Comino e l’isolotto più piccolo completamente disabitato chiamato Cominotto con le sue acque di un colore celeste intenso e dai fondali che racchiudono una bellezza spettacolare molto apprezzati dai subacquei. L’insenatura è principalmente rocciosa e vi è solo un tratto di spiaggia dove un bagno nelle acque limpide e calme è assolutamente d’obbligo.

Guarda il book fotografico completo dell'Isola di Comino

Guarda il book fotografico completo dell’Isola di Comino

La Laguna Blu

La Laguna Blu

 

TOUR TRA PASSATO E PRESENTE

Mdina: Come non visitare la perla di Malta? Mdina è l’antica capitale dell’isola ed è un concentrato di palazzi normanni e mura saracene che si mescolano tra presente e passato. La cittadella è molto piccola ma estremamente ben tenuta e curata. Visitare la città vecchia è sicuramente una tra le esperienze più belle che si possano vivere a Malta e personalmente ho avuto la sensazione di un luogo incantato dove il tempo sembra essersi fermato tra le strade e vicoli lucidi in una atmosfera romantica immersa nel colore caldo e giallastro del tufo.isola_malta_2015_www-giuseppespitaleri-com_006

Popeye Village:  non è altro che il set cinematografico dove è stato girato nel 1980 il film “Popeye – Braccio di ferro”, diretto da Robert Altman e interpretato da Robin Williams. Il set è stato mantenuto e convertito in un parco divertimenti dove si organizzano spettacoli, proiezioni, gite in barca e si possono trovare anche i personaggi principali della serie di Braccio di Ferro. La struttura si trova nella baia nota come Anchor Bay, a poca distanza da Mellieha.
isola_malta_2016_www.giuseppespitaleri.com_029

Malta National Aquarium: E’ il nuovo Acquario Nazionale di Malta, inaugurato ad ottobre 2011 si sviluppa su circa 20.000 metri quadrati tra un acquario, un giardino pubblico sul lungomare, un parcheggio, strutture per le scuole, strutture di ristorazione tra cui un club barriera corallina e un chiosco per informazioni turistiche. L’acquario pubblico ha più di 26 vasche espositive con pesci del Mediterraneo ma la principale vasca dell’acquario ospita specie provenienti dall’Oceano Indiano tra cui due specie di squali in una vasca di circa 12 metri di diametro dove i visitatori sono in grado di passare attraverso un tunnel all’interno dalla vasca.
isola_malta_2016_www-giuseppespitaleri-com_083

ULTIMO GIORNO – PICCOLO TOUR CULTURALE

Lo stesso discorso fatto per l’arrivo è valido anche per il ritorno: in base a che ora si riparte dall’aeroporto internazionale di Luqa potete abbozzare un piccolo tour poco impegnativo tra Vittoriosa, Senglea e Cospicua

Vittoriosa, Senglea e Cospicua: tre città fortificate che salutano Valletta dal lato opposto del suo porto e costituiscono la prima zona dell’isola abitata dai Cavalieri di Malta.

malta_2016_moby_www-giuseppespitaleri-com_126isola_malta_2016_www-giuseppespitaleri-com_176
A questo punto prima di dirigerci verso l’aeroporto per il volo di rientro non ci resta che ritornare magari a Marsaxlokk per le ultime foto di rito e un bel pranzetto sostanzioso.

isola_malta_2016_www.giuseppespitaleri.com_257isola_malta_2016_www-giuseppespitaleri-com_259


 

BOOK FOTOGRAFICI 2015/2016 SU MALTA

Tutto ciò non vi è ancora bastato per convincervi a visitare Malta? 🙂 Non mi resta che giocarmi l’ultima carta e mostrarvi alcuni book fotografici che da queste parti tra il 2015 e il 2016

NOVEMBRE 2016GUARDA IL BOOK FOTOGRAFICO "ISOLA DI MALTA 2016" PARTE 2

GUARDA IL BOOK FOTOGRAFICO “ISOLA DI MALTA 2016”

GIUGNO 2016

GUARDA IL BOOK FOTOGRAFICO "ISOLA DI MALTA GIUGNO 2016"

GUARDA IL BOOK FOTOGRAFICO “ISOLA DI MALTA GIUGNO 2016”

MAGGIO 2015

GUARDA IL BOOK FOTOGRAFICO "ISOLA DI MALTA 2015"

GUARDA IL BOOK FOTOGRAFICO “ISOLA DI MALTA 2015”

 

Travel blogger, fotografo ed influencer per diversi siti web ma soprattutto per il mio blog "I VIAGGI DI SPEEDY". Ho visitato 43 nazioni diverse e uno stato "de facto” come la Transnistria. Brand Ambassador per diverse aziende italiane e internazionali. Fondatore del fanclub unofficial su Luciano Ligabue più famoso del web lucianoligabuefanclub.com

La sinergia tra Moby , Tirrenia e Toremar rivoluziona il modo di navigare in Italia

Standard

Da sempre la parola “viaggiare in nave” per le tratte nazionali non è stato sempre sinonimo di qualità,  confort e prezzi bassi, nonostante la nave sia un mezzo di trasporto molto usato nel mediterraneo e non solo per le mitiche crociere che tanti sognano ma anche per lo scambio merci. Una fetta consistente di turismo estivo è quella che si sposta sulle piccole isole e/o Sicilia e Sardegna dove con le loro acque limpide e spiagge da sogno, ogni anno attirano migliaia e migliaia di amanti del mare che trascorrono il loro tempo tra immersioni,  nuotate, passeggiate immersi nella natura o semplicemente per un pò di relax.

In questo 2016 però finalmente qualcosa è cambiato grazie al gruppo “Onorato Armatori” che si presentano sul mercato marittimo come unica compagnia grazie alla sinergia tra Moby, Tirrenia e Toremar. Una flotta di 64 navi, ricavi per 614 mln di euro, circa 4.000 occupati, 6,2 milioni di passeggeri trasportati, 26 porti collegati, 33.000 viaggi effettuati soltanto nell’ultimo anno e 7,8 milioni di metri lineari imbarcati: con questi numeri si presenta oggi Onorato Armatori.

crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_020

“Stiamo lavorando innanzitutto sull’efficientamento delle sinergie tra Moby e Tirrenia afferma Vincenzo Onorato, Presidente e AD di Moby S.p.A.perché questo ci consente di garantire più frequenze, abbattimento di costi, una maggiore scelta di n avi e quindi di poter proporre offerte più competitive e servizi ad alto standard qualitativo. Prevediamo nel 2016 oltre 40.000 partenze ed una sempre maggiore integrazione con i territori in cui operiamo”. “Naturalmente prosegue Onoratoil nostro Gruppo, attraverso le singole società controllate, intende soddisfare sempre di più le esigenze dei passeggeri, garantendo servizi di trasporto per 365 giorni all’anno, con modalità differenti per ciascuna tipologia di clientela. Saremo ancora più orientati verso i giovani e le famiglie, che in questi anni hanno dimostrato di apprezzare la nostra offerta. Introdurremo a breve nuove rotte, tra queste la Nizza / Bastia. Un discorso a parte merita la Sardegna per l’importanza che riveste per il nostro gruppo. Abbiamo già avviato una nuova politica tariffaria dedicata ai residenti sardi con prezzi bloccati anche in alta stagione e, più in generale, le tariffe per la Sardegna sono in netta discesa per tutti.”
Il Gruppo vanta una lunga storia: nato nel 1880 con due navi a vela per il trasporto tra la Sardegna e Napoli, sotto la guida di cinque generazioni di armatori è diventato uno dei  principali operatori di trasporto passeggeri e merci Ro Ro al mondo e posso sicuramente affermare che allo stato attuale sono arrivati ad un livello di qualità/confort/ristorazione a bordo delle loro navi veramente di alto livello: a giugno ho avuto modo di testare in prima persona la Moby Aki per una mini crociera e sono rimasto veramente soddisfatto!

Alcune caratteristiche della MOBY AKI:

Dimensioni: 175 m. di lunghezza e 27 m. di larghezza.
Capacità: 2200 passeggeri, 750 veicoli.
Velocità: 29 nodi.
Servizi: 320 cabine con servizi, phon e filodiffusione, junior suites per 4 persone, show lounge panoramica su 3 livelli, 4 caffetterie, ristorante à la carte, ristorante self-service, pizza point, snack bar. Area giochi per bambini, piscina, lido bar, gelateria, solarium, sala poltrone, Sport bar, cabine e alloggi per animali domestici, eliporto. Antenna satellitare per programmi SKY. Stabilizzatori e aria condizionata. Certificata ISPS, Comfort Class e Green Star. Accesso disabili.

crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_097

Sistemazioni:
Cabina doppia interna senza oblò (C2)
Cabina doppia esterna con oblò (C2E)
Cabina quadrupla interna senza oblò (C4/C4G)
Cabina quadrupla esterna con oblò (C4E/C4EG)
Junior Suite quadrupla esterna con oblò (J4E)
Poltrona (F)
moby_cabine

Moby ha pensato proprio a tutto per rendere piacevolissimo il tuo viaggio a bordo di ogni nave per Sardegna, Corsica o Isola d’Elba. Puoi prenotare splendide cabine, confortevoli e accessoriate, anche in traversata diurna.
Viaggerai sempre nel massimo relax, anche grazie agli accurati servizi di bordo, sicuro di arrivare a destinazione fresco e riposato. Potrai scegliere tra confortevoli cabine a due o a quattro letti, dotate di servizi interni. Le cabine esterne sono dotate di oblò, quelle interne ne sono sprovviste.

Traversata diurna: viaggiare di giorno permette di godersi il paesaggio e di scoprire tutte le opportunità offerte dalle navi Moby. Ma se vuoi concederti anche un po’ di relax, ti consigliamo di prenotare una cabina nella traversata diurna, il massimo della praticità  a un prezzo davvero conveniente.

 

crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_001crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_002crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_003crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_004crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_005crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_006crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_007crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_008crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_009crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_010crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_011crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_012crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_013crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_014crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_015crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_016crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_017crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_018crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_019crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_020crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_021crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_022crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_023crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_024crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_025crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_026crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_027crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_028crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_029crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_030crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_031crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_032crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_033crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_034crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_035crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_036crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_037crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_038crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_039crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_040crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_041crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_042crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_043crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_044crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_045crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_046crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_047crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_048crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_049crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_050crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_051crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_052crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_053crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_054crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_055crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_056crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_057crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_058crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_059crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_060crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_061crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_062crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_063crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_064crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_065crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_071crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_072crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_073crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_074crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_075crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_076crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_077crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_078crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_079crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_080crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_081crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_082crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_083crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_084crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_085crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_086crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_087crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_088crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_089crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_090crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_091crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_092crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_093crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_094crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_095crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_096crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_097crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_098crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_099crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_100crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_101crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_102crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_103crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_104crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_105crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_106crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_107crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_108crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_109crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_110crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_111crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_112crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_113crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_114crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_115crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_116crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_117crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_118crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_119crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_120crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_121crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_122crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_123crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_124crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_125crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_126crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_127crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_128crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_129crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_130crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_131crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_132crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_133

Travel blogger, fotografo ed influencer per diversi siti web ma soprattutto per il mio blog "I VIAGGI DI SPEEDY". Ho visitato 43 nazioni diverse e uno stato "de facto” come la Transnistria. Brand Ambassador per diverse aziende italiane e internazionali. Fondatore del fanclub unofficial su Luciano Ligabue più famoso del web lucianoligabuefanclub.com

Foto – Mini Crociera Moby-Tirrenia-Toremar Olbia, Catania, Malta

Standard

 

crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_001crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_002crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_003crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_004crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_005crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_006crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_007crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_008crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_009crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_010crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_011crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_012crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_013crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_014crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_015crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_016crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_017crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_018crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_019crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_020crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_021crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_022crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_023crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_024crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_025crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_026crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_027crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_028crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_029crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_030crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_031crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_032crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_033crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_034crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_035crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_036crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_037crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_038crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_039crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_040crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_041crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_042crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_043crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_044crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_045crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_046crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_047crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_048crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_049crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_050crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_051crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_052crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_053crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_054crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_055crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_056crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_057crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_058crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_059crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_060crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_061crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_062crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_063crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_064crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_065crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_071crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_072crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_073crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_074crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_075crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_076crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_077crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_078crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_079crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_080crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_081crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_082crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_083crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_084crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_085crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_086crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_087crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_088crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_089crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_090crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_091crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_092crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_093crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_094crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_095crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_096crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_097crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_098crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_099crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_100crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_101crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_102crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_103crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_104crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_105crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_106crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_107crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_108crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_109crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_110crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_111crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_112crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_113crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_114crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_115crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_116crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_117crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_118crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_119crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_120crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_121crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_122crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_123crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_124crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_125crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_126crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_127crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_128crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_129crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_130crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_131crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_132crociera_moby_catania_malta_www.giuseppespitaleri.com_133

Travel blogger, fotografo ed influencer per diversi siti web ma soprattutto per il mio blog "I VIAGGI DI SPEEDY". Ho visitato 43 nazioni diverse e uno stato "de facto” come la Transnistria. Brand Ambassador per diverse aziende italiane e internazionali. Fondatore del fanclub unofficial su Luciano Ligabue più famoso del web lucianoligabuefanclub.com

Isola di Comino-Kemmuna, Isola di Gozo-Għawdex, Isola di Malta (Arcipelago di Malta) – Cosa vedere, storia, foto e video

Standard

Malta, Comino e Gozo (book fotografico)

 bandiera_mappa_malta


 

 


 

ISOLA DI MALTA

GUARDA IL BOOK FOTOGRAFICO “ISOLA DI MALTA NOVEMBRE 2016” PARTE 1

GUARDA IL BOOK FOTOGRAFICO "ISOLA DI MALTA 2016" PARTE 1

GUARDA IL BOOK FOTOGRAFICO “ISOLA DI MALTA 2016” PARTE 1



GUARDA IL BOOK FOTOGRAFICO “ISOLA DI MALTA NOVEMBRE 2016” PARTE 2

GUARDA IL BOOK FOTOGRAFICO "ISOLA DI MALTA 2016" PARTE 2

GUARDA IL BOOK FOTOGRAFICO “ISOLA DI MALTA 2016” PARTE 2


GUARDA IL BOOK FOTOGRAFICO “ISOLA DI MALTA GIUGNO 2016”

GUARDA IL BOOK FOTOGRAFICO "ISOLA DI MALTA GIUGNO 2016"

GUARDA IL BOOK FOTOGRAFICO “ISOLA DI MALTA GIUGNO 2016”


 

GUARDA IL BOOK FOTOGRAFICO “ISOLA DI MALTA 2015”

GUARDA IL BOOK FOTOGRAFICO "ISOLA DI MALTA 2015"

GUARDA IL BOOK FOTOGRAFICO “ISOLA DI MALTA 2015”



GUARDA IL BOOK FOTOGRAFICO “ISOLA DI MALTA 2010”

CLICCA QUI PER VISUALIZZARE Il Book fotografico dell'isola di Malta (Arcipelago di Malta)

Il Book fotografico dell’isola di Malta (Arcipelago di Malta)

 


Malta, ufficialmente Repubblica di Malta (in maltese Repubblika ta’ Malta, in inglese Republic of Malta), è uno stato insulare dell’Europa meridionale, membro dell’Unione europea.

È un arcipelago situato nel Mediterraneo, nel canale di Malta, a 80 km dalla Sicilia, a 284 km dalla Tunisia e a 333 km dalla Libia, compreso nella regione fisica italiana. Con un’estensione di 316 km² è uno degli stati più piccoli e densamente popolati al mondo. La sua capitale è La Valletta e la città più abitata è Birkirkara. L’isola principale è caratterizzata da un grande numero di città che, insieme alla capitale, formano una conurbazione di 368 250 abitanti.

Il Paese ha due lingue ufficiali, il maltese e l’inglese. L’italiano, lingua ufficiale fino al 1934, è molto diffuso, parlato correttamente da più del 66% dei maltesi[6] e in modo basilare dal 17%, insegnato in tutte le scuole di Malta e diffuso in campo commerciale, turistico e scolastico. La piccola nazione maltese è legata da sempre alla Sicilia. Anche linguisticamente vi è una discreta conoscenza del siciliano[7]. Specie i maltesi più anziani tramandano ancora oggi modi di dire, proverbi, e poesie provenienti dalla Trinacria. Tanti sono anche i cognomi portati dai maltesi che trovano origine nell’isola siciliana.

Durante il corso della storia, la posizione geografica di Malta ha dato grande importanza all’arcipelago, subendo l’avvicendarsi in sequenza di Fenici, Greci, Cartaginesi, Romani, Arabi, Normanni, Aragonesi, Cavalieri di Malta, Francesi e Inglesi.

Malta è internazionalmente conosciuta come località turistica, per lo svago e soprattutto per la cultura, dato che nel Paese si trovano ben tre siti dichiarati dall’UNESCO patrimonio dell’umanità, essi sono: la città La Valletta, l’Ipogeo di Hal Saflieni e i templi megalitici. L’ingresso nell’Unione europea è avvenuto il 1º maggio 2004 e dal 1º gennaio 2008 è entrata a far parte dell’eurozona. Malta è inoltre membro del Commonwealth.

Geografia

Malta è un arcipelago nel cuore del mar Mediterraneo. Solo le tre maggiori isole, ovvero Malta, Gozo e Comino sono abitate. Il territorio di Malta emerge dalla piattaforma continentale sottomarina sicula, facente parte della placca africana. La porzione sommitale è costituita da rocce sedimentarie. Nella parte occidentale e meridionale dell’isola di Malta le coste sono alte e accidentate (le scogliere di Dingli s’innalzano a più di 240 m sul livello del mare). Nella parte orientale e settentrionale la costa è accessibile: si aprono ampie spiagge sabbiose o rocciose e numerose sono le insenature, solchi vallivi simili a rías. A est le baie più ampie e profonde sono quelle di Mellieħa, Saint Paul’s, Saint Julian’s, Marsamxett e Grand Harbour (tra queste ultime due, separate dal promontorio di Ġebel Xiberras, sorge il porto della Valletta), a sud vi è la baia di Marsaxlokk.

Il suolo è roccioso, anche se coltivato, grazie al sistema dei terrazzamenti con muretti a secco (ħitan tas-sejjieħ). Il rilievo, costituito da altipiani calcarei, è poco elevato (Ta’ Dmejrek, 258 m), ed è caratterizzato da formazioni di origine carsica, come campi carreggiati, caverne e grotte. Tra queste ultime, le più note nell’isola di Malta sono la Grotta Azzurra, il Għar Dalam (Caverna Oscura) ― in cui furono rinvenuti resti di specie risalenti a 170 000 anni fa e ormai estinte, come elefanti e ippopotami nani ― e nell’isola di Gozo la grotta di Calipso.

Non vi sono laghi e fiumi permanenti, anche se nei pressi dei villaggi rurali di San Martin, Mtaħleb e Baħrija (Malta) e in Wied Lunzjata (Gozo) scorrono dei corsi d’acqua tutto l’anno.

Le isole minori che fanno parte dell’arcipelago sono disabitate e sono:

Barbaġanni Rock;
Cominotto (Kemmunett);
Delimara Island;
Filfla;
Fessej Rock;
Rocca del Generale (Il-Ġebla tal-Ġeneral);
Għallis Rock;
Ħalfa Rock;
Large Blue Lagoon Rocks;
Islands of San Paul/Selmunett Island;
Manoel Island, connessa alla cittadina di Gżira tramite un ponte;
Large Blue Lagoon Rocks (Comino);
Islands of St. Paul/Selmunett Island;
Mistra Rocks;
Taċ-Ċawl Rock;
Qawra Point/Ta` Fraben Island;
Small Blue Lagoon Rocks;
Sala Rock;
Xrobb l-Għaġin Rock;
Ta’ taħt il-Mazz Rock.

Isole da Visitare

Isole da visitare[modifica | modifica wikitesto] Malta (si divide in “Malta Xlokk” – “Malta dello Scirocco” e “Malta Majjistral” – “Malta del Maestrale”)
Gozo (Għawdex)
Comino (Kemmuna)
Cominotto (Kemmunett)
Filfla (Filfola) – quest’isola è visitabile solo dal largo, non è possibile visitarla via terra

Città da Visitare

Malta:

San Ġiljan
Sliema
La Valletta
Il-Furjana – Floriana
Raħal Ġdid – Paola
Il-Kottonera
Marsaxlokk
Birkirkara
San Pawl il-Baħar
Mellieħa
Rabat
Mdina
Mosta
Dingli
Gżira
Paceville

Gozo (Għawdex):

Victoria (Rabat)
Xewkija
San Lawrenz

Posti da visitare a Malta:

Alcuni luoghi d’interesse[modifica | modifica wikitesto]

I caratteristici “gallariji”.
Meridiana Wine Estate – la migliore azienda vitivinicola di Malta
Triq it-torri – è il lungomare di Sliema
Parliamentary assembly of the Mediterranean – si trova a San Ġiljan
il-Barrakka ta’ Fuq – sono gli Upper Barrakka Garden di La Valletta
Les Gevroches – statua presente nei Barrakka ta’ Fuq
Il-Barrakka t’Isfel – sono i Lower Barrakka Garden di La Valletta
Grand Harbour – il porto vicino alla capitale
Forti Sant’Iermu – Forte di La Valletta
Palazzo del Grande Maestro – Parlamento
Kon-Katidral ta’ San Ġwann – Co-cattedrale di San Giovanni (La Valletta)
Valletta Waterfront – zona commerciale
Vedette – torretta di Senglea
l-Istazzjon tal-Ferrovija – antica stazione ferroviaria a Birkirkara
Ipogeo di Hal Saflieni – tempio preistorico costruito sottoterra
Catacombe di Salina – catacombe presso Salina, a Naxxar
Catacombe di San Paolo – catacombe di San Paolo a Rabat
Catacombe di Tal-Mintna – catacombe presso Tal-Mintna
Mulino a vento Ta’ Kola – mulino del 1725 presso Caccia
Għajn Tuffieħa – terme di Għajn Tuffieħa
St. Agatha’s Catacombs – catacombe di Sant’ Agata a Rabat
Dingli Cliffs – scogliere di Dingli
Rotunda – chiesa di Mosta
St. Publius Parish Church – Chiesa a Floriana
Marfa Ridge – area marittima a Malta
Santa Marija – torre di Comino
Bejn il-kmiemen – chiamata anche “Blue Lagoon” si trova tra Comino e Cominotto
Ċirkewwa – cittadina che si trova sul Marfa Ridge
Paceville – zona di San Ġiljan dedicata a pub, bar e discoteche
Klozet – famoso locale gay alla moda, frequentato anche da eterosessuali, situato a Paceville
Citadel – antica cittadina situata a Victoria, centro principale di Gozo
Rotunda ta’ Xewkija – Chiesa che si trova nella città di Xewkija a Gozo
Il-Ġebla tal-Ġeneral – scoglio situato a San Lawrenz, chiamato anche Fungus Rock
il-Qawra – mare interno a Gozo
Tieqa Żerqa – Finestra Azzurra a Gozo
Cocodrile Rock – scoglio a forma di coccodrillo a Gozo
Il-Hnejja – Blue Grotto a Malta
Menaidra – tempio megalitico
Ħaġar Qim – tempio megalitico
St. Peter’s Pool – baia vicino a Marsaxlokk
il-Gżira tal-Isqof – Isola di Manoel
Bażilika ta’ Sant’ Elena – Chiesa di Birkirkara
Paradise Bay – baia di Malta
Wied iz-Żurrieq – scogliera a Malta
Popeye Village – villaggio di Braccio di Ferro

 


 

ISOLA DI COMINO

 

GUARDA IL BOOK FOTOGRAFICO “ISOLA DI COMINO 2015”

GUARDA IL BOOK FOTOGRAFICO "ISOLA DI COMINO"

GUARDA IL BOOK FOTOGRAFICO “ISOLA DI COMINO”

 

GUARDA IL BOOK FOTOGRAFICO “ISOLA DI COMINO 2010”

GUARDA IL BOOK FOTOGRAFICO "ISOLA DI COMINO 2010"

GUARDA IL BOOK FOTOGRAFICO “ISOLA DI COMINO 2010”

Il Book fotografico dell’isola di Comino (Arcipelago di Malta)

 

Comino (in maltese Kemmuna) è una delle isole dell’arcipelago delle Isole Calipsee; si trova nel canale di Gozo, tra l’isola di Malta e quella di Gozo nel Mare Mediterraneo.

L’isola ha un’estensione di 3,5 km² e deve il suo nome al cumino, il finocchio selvatico chiamato kemmuna in maltese, una delle poche piante che un tempo riusciva a crescere sul suolo arido. Secondo altre fonti, invece, il nome deriverebbe dall’arabo kimeni, che vuol dire adiacente, data la sua posizione fra Malta e Gozo. In antichità era conosciuta come Ephestia e qualche autore la chiama anche col nome di Lampas.

Comino è nota per la sua tranquillità e isolamento. Vi è stato costruito un albergo, ma la popolazione residente è di soli quattro abitanti. Un prete e un poliziotto, fanno la spola dalla vicina isola di Gozo per le necessità degli abitanti e dei turisti estivi. Oggi Comino è una riserva faunistica per gli uccelli e amministrativamente è parte della municipalità di Għajnsielem che abbraccia parte del sudest di Gozo.

Tra Comino e Cominotto si trova la Blue Lagoon (Laguna Blu o, in maltese, Bejn il-kmiemen), una delle principali attrazioni turistiche dell’isola; la piccola baia è infatti rinomata per la sua acqua trasparente di un profondo colore blu e per la ricca fauna marina che la rende popolarissima per le immersioni subacquee.

Nel 1993 il canale è stato chiuso alle imbarcazioni per fare in modo di preservare sia l’equilibrio ambientale che i frequentatori della laguna.

La Torre di Santa Maria

Costruita dal Gran Maestro Alof de Wignacourt dei Cavalieri Ospitalieri nel 1618 la Torre di Santa Maria si trova tuttora nella parte sud-est dell’isola, in vista del porto di Ċirkewwa. Venne costruita, assieme alle altre torri, come punto d’osservazione in caso di invasioni.


 

 

ISOLA DI GOZO

 

GUARDA IL BOOK FOTOGRAFICO “ISOLA DI GOZO 2016”

GUARDA IL BOOK FOTOGRAFICO "ISOLA DI GOZO 2016"

GUARDA IL BOOK FOTOGRAFICO “ISOLA DI GOZO 2016”

 

GUARDA IL BOOK FOTOGRAFICO “ISOLA DI GOZO 2010”

GUARDA IL BOOK FOTOGRAFICO "ISOLA DI GOZO 2010"

GUARDA IL BOOK FOTOGRAFICO “ISOLA DI GOZO 2010”

Gozo (in maltese Għawdex, in italiano anche Gozzo) è la seconda isola (per superficie) dell’arcipelago delle Isole Calipsee, compreso nella regione fisica italiana[1]. L’isola di Gozo è situata a 4 km a nord-ovest dell’isola di Malta, ed, essendo priva di scali aerei, fa riferimento all’Aeroporto di Malta. Dal punto di vista amministrativo costituisce, assieme a Comino e ad isolotti minori, la Regione di Gozo.

Gozo copre 67 km² di superficie, cioè l’equivalente dell’isola di Hong Kong. L’isola è popolata da circa 30.000 abitanti, di cui 6.000 nella capitale Victoria. Si estende per circa 14 km di lunghezza e 7,25 km nel punto di massima larghezza.

I principali centri abitativi sono Victoria, la capitale dell’isola, Għarb, Kercem, Marsalforn, Nadur, Qala, San Lawrenz, Sannat, Xagħra, Xewkija, Xlendi, Żebbug.

Collegamenti con l’Isola di Malta

La costruzione di un ponte o un tunnel tra le due isole è stato motivo di controversia per molti anni. Al momento l’isola è raggiungibile tramite traghetto o elicottero.

I collegamenti via traghetto attraverso il canale di Gozo sono effettuati dal porto di Ċirkewwa su Malta allo Mġarr Harbour su Gozo, e servono al trasporto di beni di consumo e di passeggeri. L’eliporto di Gozo collega l’isola all’aeroporto di Luqa mentre dal porto di Valletta è attivo un servizio con idrovolante per il porto di Mġarr Harbour.

Le bellezze natura di Gozo:

Il Mare interno a Dwejra

Nella zona di Dwejra (36°02′57.76″N 14°11′32.19″E), estremo punto dell’isola verso ovest, si può ammirare il Mare Interno (Il-Qawra in maltese) (36°03′12″N 14°11′32.5″E), il risultato del crollo della volta di una grande caverna per un centinaio di metri, che creò in tempi remoti un lago di acqua marina collegato al mare aperto attraverso una profonda fenditura nella roccia.

Sempre in questa zona si può ammirare la maestosa Finestra Azzurra (Azure Window o It-Tieqa ż-Żerqa in maltese), un arco di pietra scavato dal mare che domina l’intera zona e che offre, nelle giornate di mare calmo, un ottimo punto di partenza per le immersioni.

A circa 700 m a sud si può ammirare la Rocca del Generale (Il-Ġebla tal-Ġeneral in maltese) (36°02′47.26″N 14°11′23.23″E), un blocco di roccia che fuoriesce dal mare per oltre 50 metri e che, per la bellezza dei fondali, è un noto punto per le immersioni subacquee. Tale roccia è continuamente protetta poiché sulla sommità crescono funghi rari che devono essere conservati.


La Baia di Ramla

La Baia di Ramla è a detta di tutti la più bella spiaggia dell’isola; il nome significa baia sabbiosa, e deriva dalla particolare colorazione rossa della sua finissima sabbia.

A poca distanza dalla spiaggia (36°03′39.97″N 14°17′05.59″E), sul crinale della vicina cresta rocciosa, la grotta di Calipso dell’Odissea di Omero (vedi sotto), dalla cui posizione si può ammirare la baia in tutto il suo splendore.

Sul lato opposto vi sono alcuni resti di un’antica villa romana.

San Blas Bay e Daħlet Qorrot

Spostandosi ad est rispetto a Ramla Bay si trovano altre due piccole spiagge sabbiose, San Blas Bay (36°03′24.98″N 14°18′06.16″E) e Daħlet Qorrot (36°02′56.01″N 14°18′59.3″E): la prima è difficilmente raggiungibile per via della strada in pessimo stato, ma decisamente molto suggestiva e poco frequentata dai turisti, la seconda molto più affollata e contornata da formazioni rocciose di globigerina, la tipica pietra maltese.

I Templi di Ġgantija

I templi megalitici di Ġgantija situati a Xagħra (36°02′56.7″N 14°16′10.1″E), due dei sette dichiarati patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, sono degni di nota per le loro strutture risalenti all’Età del rame, tuttora ben conservate: in uno di questi venne trovato il bassorilievo del serpente, conservato ora nel museo archeologico di Victoria.

Miti e leggende

Una leggenda dice che è a Gozo che la ninfa Calipso trattenne Ulisse prigioniero per sette anni, e ancora oggi si può vedere la grotta dove la ninfa, sempre secondo la leggenda, viveva, in prossimità della rinomata spiaggia di Ramla. Intorno alla caverna non c’è alcuna abitazione, a causa di una leggenda secondo la quale dentro la grotta ci sarebbe ancora lo spirito di Ulisse che produrrebbe strani lamenti.

Travel blogger, fotografo ed influencer per diversi siti web ma soprattutto per il mio blog "I VIAGGI DI SPEEDY". Ho visitato 43 nazioni diverse e uno stato "de facto” come la Transnistria. Brand Ambassador per diverse aziende italiane e internazionali. Fondatore del fanclub unofficial su Luciano Ligabue più famoso del web lucianoligabuefanclub.com