Il giro delle Tre Cime di Lavaredo: l’anello delle Dolomiti / Drei Zinnen Dolomites Ring (drone)

Standard

Il più classico e il più famoso giro delle Dolomiti non può essere altro che l’anello delle Tre Cime di Lavaredo (ring Drei Zinnen): un’escursione che tutti prima o poi dovrebbero fare almeno una volta nella vita.
Non è un giro pensante ma sicuramente particolarmente lungo visto che in genere si compie in 4 ore circa. Tutto inizia dal Rifugio Auronzo a 2.320 metri s.l.m. che si raggiunge comodamente in auto grazie alla strada a pagamento (vedi sotto i costi) la SS 48bis che parte poco sopra il Lago di Misurina e che in 7 km vi catapulterà nel cuore delle Dolomiti facendovi ammirare da ogni angolazione lungo tutto il percorso, le tre cime che si stagliano per quasi 700 metri d’altezza.


COSTO DEL PEDAGGIO PER I 7 KM DI TRANSITO FINO AL RIFUGIO AURONZO

Come si può ben notare nella foto (inverno 2017) e dai prezzi sottostanti, con l’avvicinarsi dell’estate 2018 i costi di pedaggi sono aumentati di 5€/15€ in base alla tipologia di veicolo. A quanto pare i prezzi non erano sufficientemente adeguati 😉 e quindi l’ente che gestisce la strada ha deciso di aggiungere ulteriori 5€ per auto/moto/caravan/camper e altri 10€/15€ per le varie tipologie di pullman:

Autovetture > € 30,00
Motocicli > € 20,00
Pullman (max 30 posti) > € 60,00 | Pullman (oltre 30 posti) > € 120,00;
Caravan e Autocaravan e Camper > € 45,00 (Altezza superiore m 2,10)

Supplemento per ogni giorno aggiuntivo:
Motocicli > € 5,00
Autovetture > € 15,00
Camper > € 25,00
Pullman (max 30 posti) > € 30,00
Pullman (oltre 30 posti) > € 60,00

PORTATORI DI HANDICAP ACCESSO GRATUITO CON CONTRASSEGNO ESPOSTO E PERSONA DISABILE A BORDO

Se invece decidete di risparmiare potete consultare gli orari degli autobus (servizio attivo dal mese di giugno) all’indirizzo auronzomisurina.it/come-muoversi/

In inverno le Tre Cime sono raggiungibili su strada innevata sempre battuta a piedi, con le ciaspe, con gli sci d’alpinismo e con servizio motoslitta dal Lago Antorno


ITINERARIO DI VIAGGIO

Rifugio Auronzo

Rifugio Auronzo

Il percorso per compiere il giro delle Tre Cime di Lavaredo è davvero ben segnalato ed è pressoché impossibile sbagliare. Solitamente il giro si fa in senso antiorario ma ciò non toglie che sia altrettanto bello nel senso opposto ma va detto che in autunno il sole non illumina mai le pareti nord, neppure al tramonto. In estate invece, sia all’alba che al tramonto, se pur per poco tempo il calore dei suoi raggi riscalda queste rocce.
Chiesetta della Madonna della Croda

Chiesetta della Madonna della Croda

Come già detto prima, il punto di partenza è il rifugio Auronzo, dove seguendo il sentiero N.101 che costeggia la chiesetta della Madonna della Croda, dedicata a tutti i caduti in montagna, inizierete a rimanere incantati dalla vista sui cadini di Misurina e sul gruppo del Sorapiss….ma… ancora nessuna vista della “tipica vista delle pareti nord” delle Tre Cime.
Continuiamo lungo il sentiero n. 101, in direzione est ci porterà prima al rifugio Lavaredo e poi al punto più alto della nostra escursione, la forcella Lavaredo. Qui è d’obbligo fermarsi per godersi la famosa vista sulle imponenti pareti settentrionali strapiombanti delle Tre Cime, cercando ovviamente di scattare la foto tante foto mozzafiato con questo incredibile panorama.


PERCORSO PIU’ BREVE

Qui ora bisogna decidere se continuare il giro verso il rifugio Locatelli alle Tre Cime (un po’ più lungo) oppure svoltare subito a sinistra e camminare a cospetto delle pareti settentrionali delle Tre Cime fino alla “malga Lunga” passando per due laghetti. Questa seconda possibilità accorcia il tempo di percorrenza di circa un’oretta ma sicuramente è anche la strada meno agevole e comoda da percorrere.

PERCORSO PIU’ LUNGO

Se invece proseguite per il rifugio Locatelli, dopo una leggera discesa, il sentiero continua prima pianeggiante ai piedi del Monte Paterno, e infine in salita fino al rifugio Locatelli a 2.438 m s.l.m., molto frequentato durante l’estate. Anche da qui la vista sugli imponenti giganti rocciosi è semplicemente unica. Dal rifugio Locatelli seguiamo il sentiero con il n° 105 in direzione della “Malga Lunga / Lange Alm”.


Arrivati alla Malga Lunga dove si ricongiunge il sentiero più corto citato prima, sopra a questo piccolo ristoro si trova la sorgente del torrente Rienza e i laghetti delle Tre Cime: un posto splendido per una sosta e un rinfrescante bagno dei piedi nell’acqua limpida. Da qui il sentiero prosegue ancora verso ovest, sotto la Cima Ovest, con alcuni tratti un po’ più esposti, fino al nostro punto di partenza.

Guarda il book fotografico completo dell TRE CIME DI LAVADERO

Guarda il book fotografico completo dell TRE CIME DI LAVADERO


DISTANZE
Dal rifugio Auronzo al rifugio  Lavaredo – 1,7 km
Dal rifugio Lavaredo alla forcella Lavaredo – 1,0 km (stradina)
Dalla forcella Lavaredo al rifugio Locatelli – 1,9 km (stradina)
Dal rifugio Locatelli alla Malga dei Pastori – 2,8 km
Dalla Malga dei Pastori al rifugio Auronzo – 2,1 km

 

Durata: 4 ore
Distanza circa 9/10 km
Dislivello: 400 metri in salita

 

 

Dal Lago di Alleghe alla Cascata Ru De Rialt: le Dolomiti che non ti aspetti

Standard

Girovagando per le Dolomiti quasi per sbagli ho scoperto questa cascata a poche centinaia di metri dal famoso Lago di Alleghe. Uscendo dal centro di Alleghe in direzione Belluno, costeggiando il lago vi ritroverete un’insegna “CASCATA” sulla sinistra.

Imboccando questa stradina fino ai campi tennis a Pian Grant troverete un’altra indicazione con delle informazioni sul percorso dove indica un dislivello in salita di circa 200 metri e un tempo di percorrenza per andata e ritorno di un’ora … ma non spaventatevi!!!  Girate a destra e proseguendo per una ventina di minuti a medio/veloce vi ritroverete proprio sotto la Cascata Ru De Rialt.

Avvicinandosi al salto si sente sempre più lo scroscio d’acqua e specialmente nel periodo più caldo ci si può rinfrescare con le goccioline nebulizzate che si espandono vicino la cascata e rilassarsi un poco tra la natura incontaminata e qualche scatto fotografico.

Se invece volete proprio osare, attraversa il ruscello sotto la cascata, si entra il un sentiero dentro il bosco fitto che in un’oretta vi porterà alla Casera di Casamatta 1651 metri s.l.m


BOOK FOTOGRAFICO

cascata_alleghe_ru_de_rialt_maggio_2018_www.giuseppespitaleri.com_01cascata_alleghe_ru_de_rialt_maggio_2018_www.giuseppespitaleri.com_02cascata_alleghe_ru_de_rialt_maggio_2018_www.giuseppespitaleri.com_03cascata_alleghe_ru_de_rialt_maggio_2018_www.giuseppespitaleri.com_04cascata_alleghe_ru_de_rialt_maggio_2018_www.giuseppespitaleri.com_05cascata_alleghe_ru_de_rialt_maggio_2018_www.giuseppespitaleri.com_06cascata_alleghe_ru_de_rialt_maggio_2018_www.giuseppespitaleri.com_07cascata_alleghe_ru_de_rialt_maggio_2018_www.giuseppespitaleri.com_08cascata_alleghe_ru_de_rialt_maggio_2018_www.giuseppespitaleri.com_09cascata_alleghe_ru_de_rialt_maggio_2018_www.giuseppespitaleri.com_10cascata_alleghe_ru_de_rialt_maggio_2018_www.giuseppespitaleri.com_11cascata_alleghe_ru_de_rialt_maggio_2018_www.giuseppespitaleri.com_12cascata_alleghe_ru_de_rialt_maggio_2018_www.giuseppespitaleri.com_13cascata_alleghe_ru_de_rialt_maggio_2018_www.giuseppespitaleri.com_14_salto

Il Lago di Alleghe immerso tra i boschi delle Dolomiti – Belluno (Veneto)

Standard

Tra le innumerevoli chicche che offrono le Dolomiti un posto da visitare è sicuramente il Lago di Alleghe. Sulle Dolomiti dell’Agordino a quasi 1000 metri d’altezza sul livello del mare offre scenari tanto diversi ma tanto mozzafiato sia d’estate che d’inverno! Formato nel 1771 dopo una frana che ha ostruito il corso del torrente Cordevole oggi con i suoi hotel e ristoranti è sicuramente una meta turistica degna di nota.

Si può visitare Alleghe durante la stagione più fredda per rimanere colpiti dalla vista sul lago completamente ghiacciato che vi lascerà senza parole: se siete fortunati e non ci sarà nessuno strato di neve in superficie, il sole si rifletterà sullo specchio d’acqua ghiacciato regalandovi colori incredibili. In questo periodo il lago si ghiaccia e tantissimi residenti e turisti si dilettano con pattinare o farsi la classica foto sopra il lago. Ma Alleghe non è solo  questo perchè in alternativa si può raggiungere le innumerevoli piste da sci del comprensorio del Civetta.

Durante la stagione più calda il contesto è completamente diverso, le sue acque ritornano ad essere popolate dai cigni e la zona viene popolata dagli amanti dell’escursionismo che possono inerpicarsi nei sentieri alpini per raggiungere i rifugi collegati all’Alta via n.1 delle Dolomiti. In alternativa c’è sempre la spiaggia attrezzata “Alleghe Beach che ravviva le estati in riva al lago.


Per farvi un’idea ho girato questo video con un drone nel maggio 2018


Guarda le foto scattate sia in estate che in inverno

lago_alleghe_2018_aprile_00lago_alleghe_2018_aprile_01lago_alleghe_2018_aprile_02lago_alleghe_2018_aprile_03lago_alleghe_2018_aprile_04lago_alleghe_agosto_2017_www.giuseppespitaleri.com_01lago_alleghe_agosto_2017_www.giuseppespitaleri.com_02lago_alleghe_agosto_2017_www.giuseppespitaleri.com_03lago_alleghe_agosto_2017_www.giuseppespitaleri.com_04lago_alleghe_agosto_2017_www.giuseppespitaleri.com_05lago_alleghe_agosto_2017_www.giuseppespitaleri.com_06lago_alleghe_agosto_2017_www.giuseppespitaleri.com_07lago_alleghe_agosto_2017_www.giuseppespitaleri.com_08lago_alleghe_agosto_2017_www.giuseppespitaleri.com_09lago_alleghe_agosto_2017_www.giuseppespitaleri.com_10lago_alleghe_agosto_2017_www.giuseppespitaleri.com_11lago_alleghe_agosto_2017_www.giuseppespitaleri.com_12lago_alleghe_agosto_2017_www.giuseppespitaleri.com_13lago_alleghe_agosto_2017_www.giuseppespitaleri.com_14lago_alleghe_agosto_2017_www.giuseppespitaleri.com_15lago_alleghe_agosto_2017_www.giuseppespitaleri.com_16lago_alleghe_agosto_2017_www.giuseppespitaleri.com_17lago_alleghe_agosto_2017_www.giuseppespitaleri.com_18lago_alleghe_agosto_2017_www.giuseppespitaleri.com_19lago_alleghe_dicembre_2017_www.giuseppespitaleri.com_01lago_alleghe_dicembre_2017_www.giuseppespitaleri.com_02lago_alleghe_dicembre_2017_www.giuseppespitaleri.com_03lago_alleghe_dicembre_2017_www.giuseppespitaleri.com_04lago_alleghe_dicembre_2017_www.giuseppespitaleri.com_05lago_alleghe_dicembre_2017_www.giuseppespitaleri.com_06lago_alleghe_dicembre_2017_www.giuseppespitaleri.com_07lago_alleghe_dicembre_2017_www.giuseppespitaleri.com_08lago_alleghe_dicembre_2017_www.giuseppespitaleri.com_09lago_alleghe_dicembre_2017_www.giuseppespitaleri.com_10lago_alleghe_dicembre_2017_www.giuseppespitaleri.com_11lago_alleghe_dicembre_2017_www.giuseppespitaleri.com_12lago_alleghe_gennaio_2016_www.giuseppespitaleri.com_01lago_alleghe_gennaio_2016_www.giuseppespitaleri.com_02lago_alleghe_gennaio_2016_www.giuseppespitaleri.com_03lago_alleghe_gennaio_2016_www.giuseppespitaleri.com_04lago_alleghe_gennaio_2016_www.giuseppespitaleri.com_05lago_alleghe_gennaio_2016_www.giuseppespitaleri.com_06lago_alleghe_gennaio_2016_www.giuseppespitaleri.com_07lago_alleghe_gennaio_2016_www.giuseppespitaleri.com_08lago_alleghe_gennaio_2016_www.giuseppespitaleri.com_09lago_alleghe_gennaio_2016_www.giuseppespitaleri.com_10lago_alleghe_gennaio_2016_www.giuseppespitaleri.com_11lago_alleghe_gennaio_2016_www.giuseppespitaleri.com_12lago_alleghe_gennaio_2016_www.giuseppespitaleri.com_13lago_alleghe_luglio_2017_www.giuseppespitaleri.com_01lago_alleghe_luglio_2017_www.giuseppespitaleri.com_02lago_alleghe_luglio_2017_www.giuseppespitaleri.com_03lago_alleghe_luglio_2017_www.giuseppespitaleri.com_04lago_alleghe_luglio_2017_www.giuseppespitaleri.com_05lago_alleghe_maggio_2018_www.giuseppespitaleri.com_01lago_alleghe_maggio_2018_www.giuseppespitaleri.com_02lago_alleghe_maggio_2018_www.giuseppespitaleri.com_03lago_alleghe_maggio_2018_www.giuseppespitaleri.com_04lago_alleghe_maggio_2018_www.giuseppespitaleri.com_05lago_alleghe_maggio_2018_www.giuseppespitaleri.com_06lago_alleghe_maggio_2018_www.giuseppespitaleri.com_07lago_alleghe_maggio_2018_www.giuseppespitaleri.com_08lago_alleghe_maggio_2018_www.giuseppespitaleri.com_09lago_alleghe_maggio_2018_www.giuseppespitaleri.com_10lago_alleghe_maggio_2018_www.giuseppespitaleri.com_11lago_alleghe_maggio_2018_www.giuseppespitaleri.com_12lago_alleghe_maggio_2018_www.giuseppespitaleri.com_13lago_alleghe_maggio_2018_www.giuseppespitaleri.com_14lago_alleghe_maggio_2018_www.giuseppespitaleri.com_16sdrsdr

 

Il Lago di Sorapis a 1.923 metri s.l.m. una perla tra le Dolomiti

Standard

Il Lago di Sorapis a quota 1923 metri è uno spettacolo della natura: 4/5 ore di camminata tra andata e ritorno, tra sentieri e rocce vi porteranno a questo splendido lago con l’acqua turchese incastonato tra cime delle Dolomiti.

Difficoltà: media
Lunghezza: 11,0 km
Punto più basso: 1732 m
Punto più alto: 1941 m


Come raggiungere in auto il Lago di Sorapis

Per raggiungere il lago si può arrivare con l’auto fino al Passo Tre Croci raggiungibile tranquillamente da Cortina prendendo la SR48, direzione Auronzo-Misurina ma ovviamente si può raggiungere anche  nel senso opposto da Misurina verso Cortina 🙂
L’auto si lascia al parcheggio dell’hotel Tre Croci ormai in disuso o anche sui lati della strada da dove parte il sentiero CAI n.215 verso il Lago di Sorapis.


Il sentiero per il Lago di Sorapis

La sua difficoltà è media e vi permetterà di arrivare al Rifugio Vandelli e di conseguenza al Lago Sorapiss in 3 ore circa o anche 2 ore se siete un poco allenati.
Il sentiero è ben battuto e fattibile per quasi tutti gli adulti, tranne in certi punti un pò faticosi per l’alta pendenza ma attenzione soprattutto che dopo circa un’ora si arriva ad una parte di un centinaio di metri molto esposta dove troverete alla vostra destra una corda di acciaio di sicurezza per tenervi … e vi consiglio di non guardare dalla parte opposta se soffrite di vertigini.Superato questo punto critico,  raggiungerete spediti la vostra mera per tante foto, un bagno o qualche momento di relax guardando il magico lago con le sue acque di un blu turchese davvero spettacolare magari per  prendere un po’ di sole o per un piacevole pic-nic all’aria aperta.


Quando andare?

Il periodo migliore è chiaramente l’estate, ma è anche il periodo di maggior affollamento, specie agosto. Se la stagione lo consente, si può salire da metà maggio fino alla prima metà di ottobree il Rifugio Vandelli invece è aperto dal 20 giugno al 20 settembre.
Tutto dipende dalla neve e dalle condizioni meteoreologiche: una volta volevo fare questa camminata a fine aprile e arrivato a passo Tre Croci mi sono ritrovato con il sentiero coperto da 60 cm di neve…e son dovuto ritornare indietro e cambiare programma perchè sarebbe stato un suicidio! 🙂
Nei periodi di luglio o agosto, nelle ore di punta si rischia di procedere in fila indiana e bisogna tener conto che si dovrà fare lo stesso sentiero anche al ritorno, quindi potrete incrociare altre persone.

 

lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_001lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_002lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_003lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_004lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_005lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_006lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_007lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_008lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_009lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_010lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_011lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_012lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_013lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_014lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_015lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_016lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_017lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_018lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_019lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_020lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_021lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_022lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_023lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_024lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_025lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_026lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_027lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_028lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_029lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_030lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_031lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_032lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_033lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_034lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_035lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_036lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_037lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_038lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_039lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_040lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_041lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_042lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_043lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_044lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_045lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_046lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_047lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_048lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_049lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_050lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_051lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_052lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_053lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_054lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_055lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_056lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_057lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_058lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_059lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_060lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_061lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_062lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_063lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_064lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_065lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_066lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_067lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_068lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_069lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_070lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_071lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_072lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_073lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_074lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_075lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_076lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_077lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_078lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_079lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_080lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_081lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_082lago_sorapis_dolomiti_www.giuseppespitaleri.com_083