Foto/Photos/фото – Castello di Dracula – Bran (Romania) – ESTATE 2015

Standard

castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_001castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_002castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_003castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_004castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_005castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_006castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_007castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_008castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_009castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_010castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_011castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_012castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_013castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_014castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_015castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_016castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_017castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_018castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_019castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_020castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_021castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_022castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_023castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_024castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_026castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_027castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_029castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_030castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_032castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_033castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_034castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_035castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_036castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_039castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_040castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_041castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_042castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_043castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_044castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_045castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_046castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_047castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_048castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_049castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_050castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_051castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_052castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_053castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_054castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_055castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_056castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_057castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_058castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_059castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_060castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_061castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_062castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_063castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_064castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_065castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_066castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_067castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_069castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_070castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_071castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_072castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_073castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_074Un Salto a Bran (Brașov): il Castello di Dracula dal vivo è davvero come il romanzo di Stoker. Castello di Bran (Romania)Un Salto a Bran (Brașov): il Castello di Dracula dal vivo è davvero come il romanzo di Stoker. Castello di Bran (Romania)

Travel blogger, fotografo ed influencer per diversi siti web ma soprattutto per il mio blog “I VIAGGI DI SPEEDY”. Ho visitato 43 nazioni diverse e uno stato “de facto” come la Transnistria. Brand Ambassador per diverse aziende italiane e internazionali. Fondatore del fanclub unofficial su Luciano Ligabue più famoso del web lucianoligabuefanclub.com

Foto/Photos/фото – Brașov (Romania) – ESTATE 2015

Standard

brasov_romania_frontiera_www.giuseppespitaleri.com_035brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_001brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_002brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_003brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_004brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_005brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_006brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_007brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_008brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_009brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_011brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_012brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_013brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_014brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_015brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_016brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_017brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_018brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_019brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_020brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_021brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_022brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_023brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_024brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_025brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_026brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_027brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_028brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_029brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_030brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_032brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_033brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_036brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_037brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_038brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_039brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_040brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_041brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_043brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_044brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_045brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_046brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_047brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_048brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_049brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_050brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_051brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_052brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_053brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_054brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_055brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_056brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_057brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_058brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_059brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_060brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_061brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_063brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_064brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_065brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_067brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_068brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_069brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_070brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_071brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_072brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_073brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_074brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_075brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_077brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_078brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_079brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_080brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_081brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_082brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_083brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_084brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_085brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_086brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_087brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_088brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_089brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_090brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_091brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_092brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_093brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_094brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_095brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_096brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_097brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_098brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_099brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_100brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_101brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_102brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_103brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_104brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_105brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_106brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_107brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_108brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_109brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_110brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_111brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_112brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_113brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_114brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_115brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_116brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_117brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_118brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_119brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_120brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_121brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_122brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_123brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_124brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_125brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_126brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_127brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_128brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_129brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_130brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_131brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_132brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_133brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_134brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_135brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_136brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_138brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_139brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_140brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_141brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_142brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_143brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_144brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_145brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_146brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_147brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_148brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_150Un salto a Brasov (Romania): principale città della Transilvania per importanza culturale e commerciale al centro della Romania a 170 chilometri dalla capitale Bucarest. Brasov (Romania)

Travel blogger, fotografo ed influencer per diversi siti web ma soprattutto per il mio blog “I VIAGGI DI SPEEDY”. Ho visitato 43 nazioni diverse e uno stato “de facto” come la Transnistria. Brand Ambassador per diverse aziende italiane e internazionali. Fondatore del fanclub unofficial su Luciano Ligabue più famoso del web lucianoligabuefanclub.com

Il Castello di Dracula o Bran (Romania) 2015 – Cosa vedere, storia, foto e video

Standard

Ci siamo lasciati a Brasov…

Brasov è anche un ottimo punto di partenza per andare alla scoperta dei magnifici dintorni: a 15 chilometri a sud/ovest si trova la Fortezza di Rasnov, a 6 chilometri a nord la chiesa fortificata di Harman e poco distante la chiesa fortificata di Prejmer. Nonostante lo sviluppo della città è ancora immersa nella natura e circondata da meravigliosi boschi che sono stati tutelati anche durante l’industrializzazione del dopoguerra. Una cosa che non ho ancora detto se passate da Brasov non potete assolutissimamente perdere a 30 chilometri il castello di Bran, meglio conosciuto come ” Il Castello di Dracula” ed è proprio qui che mi dirigo nella prossima tappa prendendo un comodo taxi approfittando dei prezzi veramente vantaggiosi per noi italiani con un cambio Euro/Leu Rumeno favorevole.

Il taxi mi lascia proprio all’inizio di una stradina che mi porterà al Castello di Bran ma prima di entrare non posso fare a meno di ammirare una miriade di bancarelle che lungo la via principale vendono souvenir di dracula di qualsiasi tipo ma anche souvenir tipici della Transilvania o Romania.
castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_071
Avevo sentito parlare del Castello di Dracula, avevo sentito dire che era uno dei più bei castelli della Transilvania ma non immaginavo potesse essere tanto suggestivo.Il principe noto come Dracula, in realtà si chiama Vlad III di Valacchia ed è vissuto al tramonto del Medioevo, nel XV secolo. Egli discendeva dalla famiglia dei Drăculești, da cui poi deriva il nome Dracula secondo la regola del patronimico (figlio di Dracul). Dracul era il soprannome del padre Vlad II e letteralmente vuol dire “diavolo”. Il principe come suo padre era noto in tutta Europa per essere un uomo crudele e sanguinario, tanto da essere ricordato come l’Impalatore, per l’usanza di impalare i suoi nemici.
In Romania Vlad III è considerato un eroe popolare, in particolare per essere stato membro dell’Ordine del Drago, una setta religiosa fondata per difendere il cristianesimo nei territori dell’Europa Orientale.

Guarda il book fotografico completo del Castello di Bran / Castello di Dracula

book_dracula_bran

La leggenda che il Castello di Dracula fosse la reggia del più crudele e temuto tra i vampiri, il conte Dracula appunto, è pura fantasia. Il personaggio celebrato in tutto il mondo è nato dalla sferzante penna dello scrittore irlandese Bram Stoker. Dall’autore di Dracula discende tutta una letteratura e una filmografia che arriva fino all’ultimo Dracula Untold. Quindi il vero conte Dracula non è mai stato un vampiro, ma non per questo non vale la pena visitare il grandioso castello di Bran ricco di fascino e mistero.

Il Castello di Dracula si trova in un paesaggio molto suggestivo, in una stretta gola tra alte pareti rocciose. Dal vivo è davvero incredibile! Sicuramente a prima vista il paesaggio tanto insidioso aiuta a creare quell’atmosfera di mistero e drammaticità, che ritroviamo perfettamente nel romanzo di Stoker.
castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_032

L’architettura del Castello di Bran nei secoli è stata oggetto di continui rimaneggiamenti. La descrizione del castello non renderà mai come una visita diretta, ma posso dirvi che non avrei mai pensato che i famosi castelli della Transilvania fossero così ricchi di fascino.
castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_065

Il Castello di Bran è caratterizzato da uno stile neogotico, dovuto alle ristrutturazioni del XIX secolo. L’interno del castello presenta scalinate strette, anguste e tortuose, tenebrosi passaggi sotterranei e imponenti bastioni che chiudono la fortezza e la rendono inespugnabile.
castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_051
L’interno del castello custodisce il cosiddetto Museo di arte medievale, che tuttavia ha ben poco di realmente medievale. La maggior parte degli arredi sono ottocenteschi e si rifanno alla tradizione medievale. Fatta questa precisazione, vale comunque la pena entrarci. Se hai letto il romanzo di Stoker, potrai rivivere attraverso la scenografia allestita nel castello le vicende del conte Dracula e le descrizioni gothic horror dell’autore.
castello_bran_dracula_romania_www.giuseppespitaleri.com_061

Dopo una giornata intera in questa aura di mistero che circonda il Castello di Dracula e le zone limitrofe tra bancarelle, giochi horror e ristoranti della Transilvania è arrivato il momento di prendere il taxi per ritornare a Brașov, cenare e prendere il treno del mattino dopo che mi porterà nell’ultima tappa del mio lungo viaggio estivo 2015: Bucarest.

 

IL VIAGGIO CONTINUA … NEL PROSSIMO ARTICOLO (da pubblicare)

next

Travel blogger, fotografo ed influencer per diversi siti web ma soprattutto per il mio blog “I VIAGGI DI SPEEDY”. Ho visitato 43 nazioni diverse e uno stato “de facto” come la Transnistria. Brand Ambassador per diverse aziende italiane e internazionali. Fondatore del fanclub unofficial su Luciano Ligabue più famoso del web lucianoligabuefanclub.com

Brașov (Romania) 2015 – Cosa vedere, storia, foto e video

Standard

Ci siamo lasciati alla dogata in uscita dalla Moldavia con qualche problema con un timbro di ingresso…

… 5 minuti dopo ho riavuto il mio bel passaporto con il timbro di uscita dalla Moldavia 🙂 Anche per questa volta l’ho scampata: sono nuovamente un cittadino libero!!! Il bus oltrepassa la dogana, qualche chilometro dopo anche la quella rumena con i relativi controlli e mi diriggo spedito verso verso la Transilvania e precisamente a Brașov.

Dopo una notte intera in bus tra curve a gomito, strade dissestate e problemi alla dogana Moldava, finalmente arrivo in Transilvania di mattina presto. Adesso posso dire di essere proprio nel cuore della Romania e senza ombra di dubbio in una delle province più romantiche di tutta la nazione, dove la catena montuosa dei Carpazi nasconde posti incredibili e la natura è quasi intatta: acqua pura, vegetazione verde e vivace, con tanta flora e fauna.

book_brasov

Brasov è la principale città della Transilvania per importanza culturale e commerciale e come già anticipato prima si trova quasi al centro della Romania a 170 chilometri dalla capitale Bucarest. La pittoresca cittadella medievale è circondata da mura costruite nel XV secolo, alte 12 metri, lunghe 3 chilometri e con 7 bastioni e proprio all’interno di queste mure è possibile trovare tutte le bellezze più importanti di questa cittadina.
brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_134

Sono ancora un pò stonato dal lungo viaggio in bus e visto l’orario ancora non mi è possibile fare il check-in e approfitto della situazione per riprendermi un pò con un’abbondante colazione seduto in uno dei tanti bar della bellissima piazza principale di Brasov e fare qualche foto.

brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_001

Intorno a questa grande piazza si sviluppa una zona pedonale ricchissima di monumenti e chiese ma anche pub, pasticcerie, ristoranti, locali, bar e negozi dove si svolge tutta la “movida” di questa splendida città! Per tutti questi motivi se andate a Brasov vi consiglio di prendere un hotel in centro oppure come ho fatto io anche uno dei tanti appartamenti siti proprio nelle vie limitrofe alla piazza principale.

Cosa vedere a Brasov?

Piazza Sfatului, la piazza del municipio, costruita nel XIII secolo. Questo luogo è stato da sempre punto d’incontro delle fiere e del mercato della città e nel medioevo con i commercianti di tutta Europa. Oggi con invece è il ritrovo di famiglie, ragazzi, turisti e anziani.
DCIM100GOPROGOPR2170.

Biserica Neagram, la Chiesa Nera, la più grande chiesa Gotica della Romania, anzi ” la più grande chiesa gotica da Istanbul a Vienna”. Costruita tra il ‘300 e il ‘400, deve il suo nome al colore nero dovuto ad un incendio che gli ha annerito le pareti. L’esterno è possente, elegante, inconfondibile ed è possibile scorgerla quasi da tutta la città mentre l’interno è abbellito con decorazioni barocche, statue rinascimentali e un organo con 4000 tubi. É l’edificio religioso e civile di riferimento di tutta la Romania.
brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_060

La scritta Hollywoodiana sopra al Monte Tampa con il nome della città: osservando dall’altra parte della valle potrete notare una scritta sulla montagna, tale scritta è un po’ un punto di riferimento da qualsiasi punto della città e in stile hollywoodiano recita a grandi lettere: “BRASOV“.
brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_106

Sebbene essa possa sembrare un tantino eccessiva, negli anni è divenuta non solo uno dei simboli di Brasov, ma anche una meta di visita per i curiosi che decidono di raggiungerla. A tal proposito è stata realizzata una funivia, ma un sentiero di circa quattro chilometri permette di raggiungere la vetta del monte anche a piedi.

brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_067

 


Giardini Pubblici
sia quelli più grandi “Nicolae Titulescu” sia quelli sotto alla funivia che conduce al Monte Tampa, entrambi luogo di ritrovo di ragazzi che vengono a praticare attività fisica all’aperto con gli attrezzi da palestra istallati tra i prati che i sempre presenti tavolini a scacchiera.
brasov_romania_www.giuseppespitaleri.com_142

Turnul Alb, la torre bianca.

Cittadella, situata su una collinetta che per raggiungerla ci si impiega una ventina di minuti a piedi e si ha una splendida veduta di Brasov nuova e vecchia. L’antica rocca medievale di Brasov, ancora ben conservata e con mura altissime ma ora è adibita a ristorante e cento commerciale.


 

Come arrivare a Brasov?
Personalmente sono arrivato a Brasov in autobus dalla capitale della Moldavia (Chisinau), ma non è proprio la scelta adeguata se partite dall’Italia visto che ho dovuto fare una notte intera in autobus. Brasov non ha un aeroporto e per questo motivo la via più semplice (sempre se ci sono voli disponibili dalla vostra città) è volare fino al vicino aeroporto di Sibiu o  Targu Mures, altrimenti optate per l’aeroporto di Bucarest dove ci sono diversi bus che vi porteranno direttamente dall’aeroporto alla città oppure anche in treno.

Brasov è anche un ottimo punto di partenza per andare alla scoperta dei magnifici dintorni: a 15 chilometri a sud/ovest si trova la Fortezza di Rasnov, a 6 chilometri a nord la chiesa fortificata di Harman e poco distante la chiesa fortificata di Prejmer. Nonostante lo sviluppo della città è ancora immersa nella natura e circondata da meravigliosi boschi che sono stati tutelati anche durante l’industrializzazione del dopoguerra. Una cosa che non ho ancora detto se passate da Brasov non potete assolutissimamente perdere a 30 chilometri il castello di Bran, meglio conosciuto come ” Il Castello di Dracula” ed è proprio qui che mi dirigo nella prossima tappa prendendo un comodo taxi approfittando dei prezzi veramente vantaggiosi per noi italiani con un cambio Euro/Leu Rumeno favorevole.

 

IL VIAGGIO CONTINUA … NEL PROSSIMO ARTICOLO

next

Travel blogger, fotografo ed influencer per diversi siti web ma soprattutto per il mio blog “I VIAGGI DI SPEEDY”. Ho visitato 43 nazioni diverse e uno stato “de facto” come la Transnistria. Brand Ambassador per diverse aziende italiane e internazionali. Fondatore del fanclub unofficial su Luciano Ligabue più famoso del web lucianoligabuefanclub.com

Un agosto 2015 atipico: tra baluardi comunisti e voglia di Unione Europea

Standard

 

budapest_ungheria_2015_www.giuseppespitaleri.com_076

Un lunghissimo viaggio tra 6 nazioni riconosciute e uno stato fantasma.

Ieri sera sono ritornato a casa in tarda nottata molto molto stanco per il lungo viaggio ma felice per la mole di emozioni e posti fantastici che ho potuto vedere e vivere in prima persona. Luoghi tanto vicini ma tanto lontani a noi italiani che preferiamo trascorrere le nostre vacanze nelle solite mete turistiche a noi più familiari come Ibiza, Santorini, Parigi … escludendo a priori senza nemmeno conoscerne la storia molte città o stati che ho avuto la fortuna di vedere!
Nei prossimi giorni/settimane pubblicherò sicuramente un reportage foto/video di ogni città/nazione e butterò giù anche qualche riga.
Quello che vi posso dire a caldo è soltanto che è stata un’avventura pazzesca! In ogni città ho potuto ammirare sempre qualcosa di bello e diverso nello stesso tempo.

I Bagni Széchenyi di Budapest sono il più grande centro termale d’Europa costruzione del 1881 ma venne ultimata nel 1913 ed intitolata al conte István Széchenyi.

La Cattedrale di Cristo Salvatore è la chiesa principale ortodossa della Transcarpazia. Costruita nel 1990, alta 60 metri di altezza e cinque cupole, domina la piazza Cirillo e Metodio nella città di Uzhgorod.

La città vecchia di Lviv patrimonio dell’UNESCO, presenta una concentrazione di architetture e monumenti di grande valore attorno alla piazza Rynok (piazza del Mercato), di vari periodi e varie influenze culturali e stilistiche: russe, bizantine, armene, italiane, tedesche.

La Scalinata Potëmkin di Odessa vista dal vivo sembra molto più grande rispetto alla famosa scena della carrozzina del film di Ejzenstejn: la scalinata, infatti, ha una larghezza decrescente dei gradini salendo dal basso verso l’alto, cosa che determina l’illusione ottica di una profondità maggiore.

La Transnistria e Tiraspol vorrebbe essere l’ultimo baluardo dell’eredità comunista dell’Unione Sovietica. In realtà notando le catene di supermercati Sheriff, i distributori di benzina sempre di proprietà della Sheriff (la più grande e influente azienda transnistriana) e vedendosi attraversare la strada da un molte Lada ma nello stesso tempo anche da lussuole Porsche Cayenne si capisce che di comunismo e gli ideali di uguaglianza e condivisione ce ne sono ben pochi.

Camminando lungo la via principale di Chișinău non si può fare a meno di notare le centinaia di bancarelle colmi di prodotti tipici o fatti in casa, fiori o souvenir sovietici che le babushke (nonne in russo) vendono ai passanti o turisti.

Brasov è una città fantastica nonché la principale città della Transilvania per importanza culturale e commerciale e si trova quasi al centro della Romania.  La pittoresca cittadella medievale è circondata da mura alte 12 metri, lunghe 3 chilometri e con 7 bastioni, e qui si trovano la Chiesa Nera, la più grande chiesa gotica in Romania, la Strada Rope o Sforii, la via più stretta d’Europa che collega via Cerbului con via Poarta Schei, la Cattedrale di San Nicola e la bellissima Piazza del Municipio o Piata Sfatului, circondata da strutture barocche e case mercantili con al centro il vecchio cuore amministrativo della città oggi Museo di Storia.

Il Palazzo del Parlamento (Palatul Parlamentului) di Bucarest è un edificio di 12 piani, lungo 270 metri ed ampio 245 metri; 48 metri visibili sopra al suolo e 15 metri sotto la superficie. Non è facile trovare edifici più grandi del Palazzo del Parlamento di Bucarest visto che è secondo solo al Pentagono degli USA. Quando il dittatore rumeno Nicolae Ceauşescu ordinò la costruzione di questa sfarzosa struttura, un’ampia parte del centro storico di Bucarest dovette pagarne il prezzo. Un intero caseggiato, uno stadio, alcune chiese, conventi e sinagoghe furono eliminati per fare spazio.
Durante la costruzione, l’intera economia del paese confluì nel palazzo. Si utilizzarono esclusivamente materiali rumeni. Tutta la produzione di marmo in quel periodo era destinata al palazzo e le lapidi dei defunti dovevano essere costruite con altri materiali, come il legno. Oggi, il palazzo ospita il parlamento della Romania, che non basta però a riempirlo. Perciò, l’edificio svolge numerose altre funzioni, ad esempio, è spesso utilizzato come centro conferenze. L’ala ovest dell’edificio ospita il Museo Nazionale di Arte

Per la riusciata di questo bel tour si ringrazia #vueling con cui ho volato e #GoPro per le bellissime foto (ma anche video) grandangolari che ho potuto fare con la GoPro – HERO 4 Siver. #vueling #vuelingambassador #vuelingairlines #speedy83 #palermo #giuseppespitaleri #travelblogger #samsung #samsungs6 #romania #bucarest #hungary #transnistria #unesco #transilvania #ukraine #Lviv #Lviv #budapest #tiraspol #chisinau #barcelona #roma #moldova #bucharest #goproitalia #gopro #goproitalia #odessa

26 Agosto 2015

Travel blogger, fotografo ed influencer per diversi siti web ma soprattutto per il mio blog “I VIAGGI DI SPEEDY”. Ho visitato 43 nazioni diverse e uno stato “de facto” come la Transnistria. Brand Ambassador per diverse aziende italiane e internazionali. Fondatore del fanclub unofficial su Luciano Ligabue più famoso del web lucianoligabuefanclub.com