Norwegian Cruise Line Epic: Barcellona, Napoli (Vesuvio e Pompei), Civitavecchia

Standard

Nella scelta dei miei viaggi, una vacanza in nave da crociera non è mai stata una delle aspirazioni maggiori. Ho sempre avuto la paura di annoiarmi durante la navigazione e vedere limitato il mio concetto di svago. Per il ponte del 25 aprile ho avuto l’onore di essere selezionato per un press trip con 30 tra i blogger/giornalisti più importanti di tutta Europa tra Inghilterra, Spagna, Italia, Germania, Olanda, Danimarca e soltanto 2 per l’Italia per promuovere le tratte della Norwegian Cruise Line. Fatta questa premessa iniziale, vi dico subito che per anni mi sono sbagliato veramente di grosso e dopo questa incredibile esperienza non vedo l’ora di viaggiare di nuovo con una nave da crociera….ovviamente Norwegian 🙂


Quale nave da crociera ho preso?

Il nome della nave è Norwegian Epic ovvero la seconda più grande nave della flotta Norwegian Cruise Line lunga 329 metri, 19 ponti e una capacità di 4.100 passeggeri in occupazione doppia. Questa nave ha portato il concetto di Feel Free a un livello superiore, offrendo ai passeggeri sempre più in termini di libertà e flessibilità. “Norwegian Epic” è un nome che rende l’idea dell’imponenza e delle dimensioni della nave.
Il programma estivo 2017 della Norwegian Epic prevede crociere di 7 notti nel Mediterraneo occidentale da Civitavecchia (Roma), Barcellona e Marsiglia. Tra i porti di scalo compresi nella rotta figurano Livorno (Firenze/Pisa), Italia; Cannes, Francia; Marsiglia, Francia; Barcellona, Spagna; Napoli (Pompei), Italia, alcune delle più spettacolari destinazioni europee.

Sulla Norwegian Epic,  la Norwegian Cruise Line ha cambiato il concetto stesso di divertimento a bordo di una nave da crociera. A bordo sono disponibili servizi di intrattenimento di livello superiore. Oltre ai già apprezzati spettacoli Cirque Dreams® & Dinner e Howl at the Moon Duelling Pianos Show, la Norwegian Epic ha introdotto nuovi spettacoli di Broadway come Burn the Floor e il musical Priscilla, la regina del deserto nonchè The Cavern Club, che intrattiene ogni sera gli ospiti con le canzoni dei Beatles, assieme a quelle di altri musicisti internazionali.

 


NORWEGIAN EPIC | 23 -26 APRILE 2017
Crociera nel Mediterraneo occidentale
da Barcellona a Civitavecchia

Partire da Barcellona per me è stato proprio il massimo visto che negli ultimi anni il capoluogo della Catalogna è stata la mia seconda casa: ci sarò stato una trentina di volte soltanto tra lavoro e viaggi vari! 🙂

La cosa più logica sarebbe stata partire in aereo direttamente domenica per poi essere accompagnati in taxi al porto di Barcellona ma come mia consuetudine amo vivere la vita e sfruttarne ogni singolo attimo e quindi ho preferito arrivare a Barcellona sabato pomeriggio per godermi una città che non dorme mai tra ristoranti, caffè, pub, discoteche e locali di ogni genere, affollati da centinaia di persone che rimangono in giro per divertirsi fino all’alba.

Barcellona

Non appena arrivato a Barcellona mi rendo conto che c’è un’atmosfera particolare: i palazzi intorno alla Rambla e su tutta la città sono particolarmente impacchettati con i colori della bandiera catalana (la Senyera) e lungo le strade è un’esplosione di rose e libri su tutte le bancarelle.
Ma che sta succede a Barcellona il 22 aprile? Dopo aver chiesto mi rendo conto di essere capitato a Barcellona la vigilia di Sant Jordi ovvero il patrono della Catalogna: l’idea dietro a questa ricorrenza è che gli uomini regalano rose alle donne e le donne regalano libri agli uomini, a prescindere che si tratti di un marito, compagno, amico o conoscente.
Che fortuna…sono capitato a Barcellona in un giorno speciale senza saperlo! 🙂 Tra un rosa e un libro, non mi resta altro che fare un giretto sulla Rambla, scattare qualche foto, mangiare il delizioso Jamón Iberico, cenare con qualche tapas e trascorrere la serata con qualche cerveza 🙂


Finalmente si parte

Il risveglio dopo la notte di Sant Jordi non è mai facile … specialmente se sei rientrato a casa alle 4 🙂 Ma il pensiero di prendere la Norwegian Epic prende il sopravvento e riesco a recarmi al porto di Barcellona addirittura con un abbondante anticipo!
Il tempo di fare il check-in e mi reco subito al ponte 11 dove ho la mia bella cabina esterna con balcone che mi permetterà di assaporare l’esperienza di navigazione con quel tocco in più di classe e romanticismo specialmente al tramonto/alba, magari gustando il  “Welcome Gift” trovato in cabina: un piatto di fragole immerse nel cioccolato fondente e una bottiglia di champagne! 🙂

A bordo mi sono ritrovato immerso in una nuova realtà tra acquapark, piscine, spa, campi di calcetto, casino, teatri e decine e decine di ristoranti/bar! Più che una nave mi sembra una piccola cittadina dove non manca proprio nulla e inizio fin da subito a fare un pò di vita mondana andando allo Spice H20 (bar al ponte 15) sorseggiando un delizioso cocktail mentre la nave si allontana dal porto di Barcellona.

Dalla partenza in Catalugna delle ore 18:00 all’arrivo a Napoli trascorreranno circa 36 ore e quindi ne ho approfittato di questa giornata e mezzo a bordo per fare più attività possibili, visitare la nave e scattare tantissime foto (più di  duecento quelle caricate online) che potete visionare sotto.


Il book fotografico completo della Norwegian Epic
più di 200 foto a bordo della nave

Book fotografico completo "Norwegian Cruise Line Epic:"

Guarda il book fotografico completo “Norwegian Cruise Line Epic:”

11 consigli su cosa fare a bordo della Norwegian Epic o in generale su una nave da crociera durante la navigazione?

Ogni passeggero può decidere di fare poco o tanto in base ai propri desideri, ma chiaramente in questi casi riuscire a scegliere è davvero difficile specialmente in una nave grande come la Norwegian Epic! C’è il passeggero che viaggia solo per rilassarsi, c’è chi unisce la sua passione per il casino e il relax, c’è chi sceglie la crociera per un viaggio con la propria famiglia tra piscine e animazione, c’è chi è interessato solo alla vita mondana, c’è chi spera di trovare l’anima gemella (o almeno per una sera) e poi ci sono io! 🙂
Mi definisco un viaggiatore iperattivo e maniaco della fotografia e per tale motivo ogni nuova esperienza (a bordo oppure a terra) va fatta e immortalata in modo da poter avere una visione a 360 gradi dell’esperienza  in corso.

Per questo motivo mi sono “stressato” io per voi e vi darò un poco di  consigli pratici su cosa poter fare a bordo:

1 – Rilassarsi all’intero della Spa

La Norwegian Epic presenta uno dei più grandi complessi Spa e centri fitness mai visti a bordo di una nave da crociera per un totale di quasi 2.883 metri quadrati. La lussuosa Mandara Spa® propone 24 sale per trattamenti, due ville private per coppie, due bagni turchi Rasul, una zona dedicata all’idroterapia e una Thermal suite, un salone multiservizio, un centro fitness e un salone di coiffeur.

2 – Rilassarsi all’esterno della SPA

La zona dedicata all’idroterapia e alla suite termale riservata ad adulti, è provvista di sauna, vapori per aromaterapia, docce sensoriali e “chaise longue” in ceramica riscaldata. Oltre a tutto ciò, l’area offre un giardino tropicale con sdraio, una piscina con idromassaggio e cascate, ed un ponte esterno riservato al relax.

3 – Praticare attività sportive

E’ stata la prima nave nell’industria crocieristica ad avere a bordo una parete per calarsi a doppia corda, nonché una parete per arrampicata da 10 metri di altezza, accessibile da due livelli e con vari gradi di difficoltà. Inoltre sono disponibili tre piste da bowling nel O’Sheehan’s Bar & Grill. Ci sono un campo da basket/pallavolo/calcio, trampolino per bungee jumping, campi avventura e un’impalcatura di 7 metri per arrampicarsi chiamata Spider Web.

4 – Praticare fitness

I patiti del fitness non perderanno il loro abituale ritmo negli allenamenti durante la loro vacanza a bordo: presso il centro fitness sono disponibili 37 assistenti e 18 allenatori, un’ampia scelta di macchinari per la pesistica, zone per lo stretching e quattro differenti ambienti per fare aerobica. Per coloro che amano le attività in gruppo, la Norwegian Epic mette a disposizione più classi di fitness rispetto a qualsiasi altra nave da crociera, con possibilità di praticare yoga e pilates e di far parte di gruppi che praticano attività fisica per scolpire il fisico. Saranno inoltre disponibili istruttori per lezioni individuali, un servizio di consulenza nutrizionale e un test del metabolismo.

5 – Concedersi uno spettacolo

Dal 2015 la nave offre nuove entusiasmanti proposte di intrattenimento attraverso i grandi successi di Broadway, come il musical Priscilla, la regina del deserto e il coinvolgente spettacolo di ballo Burn The Floor. Tra le novità, il nuovissimo The Cavern Club che intrattiene gli ospiti ogni sera con le canzoni dei Beatles e di altri musicisti internazionali. Completano l’offerta di intrattenimento l’esclusivo “dinner show” Cirque Dreams & Dinner Epicurean (novità 2017).

6 – Concedersi un pasto in un ristorante specialità


Durante i pasti, si può scegliere tra i ristoranti inclusi nella pensione completa con un’ampia varietà di ristoranti dove pranzare e cenare senza ulteriori spese come il ristorante asiatico Shanghai’s e il ristorante a buffet Garden Café ma si può anche cercate veramente qualcosa di particolare a bordo con i ristoranti di specialità. Concedetevi il piacere di assaggiare le migliori pietanze proposte dagli chef come il ristorante Teppanyaki, il Sushi & Sake Bar – Wasabi dove si possono gustare sushi, sashimi e piatti giapponesi Yakitori o il Cagney’s Steakhouse dove servono una carne veramente deliziosa: pagherete un piccolo extra, ma d’altronde non c’è occasione migliore di una vacanza per lasciarsi andare a piccoli piaceri.

7 – Tentare la fortuna al casinò

Questa è una delle attività più classiche da poter svolgere a bordo. Il Casinò è un must, presente già nelle primissime navi da crociera e che non poteva mancare sulla Epic: con un po’ di fortuna potrete vincere un secondo viaggio 😉

8 – Prendersi un cocktail press l’Ice Bar

È uno dei pochi Ice bar al mondo: i led simulano le luci dell’aurora boreale e creano un’atmosfera di stile autenticamente artico. Agli ospiti (massimo 25), sono forniti abiti di pelliccia artificiale, guanti e cappelli. La temperatura all’interno è di -8°C. Per entrare, gli ospiti pagano un biglietto, con due drink compresi.

9 – Fare tutto tuffo nell’acqua park

Questo meraviglioso e grande parco acquatico dispone di tre scivoli di differente difficoltà, di cui uno specificamente pensato per i bambini. Uno degli scivoli attraversa tre ponti nel suo tortuoso ed emozionante percorso. L’Epic Plunge, acquascivolo coperto sul mare, garantisce l’emozione di un percorso di 61 metri. La forza centrifuga fa scivolare i più avventurosi, curva dopo curva, fino al tuffo finale.

10 – Relax nella vasca idromassaggio del ponte 15

Il parco acquatico dispone anche di cinque vasche per idromassaggio e di una piscina per bambini nell’area dedicata Splash and Play.

11 – The Cavern Club

Vi consiglio una serata presso il The Cavern Club ascoltando le canzoni dei Beatles con quelle di altri musicisti internazionali, in un club da 156 posti. Grazie alla collaborazione con i proprietari del Cavern Club di Liverpool (il luogo che ha visto nascere la musica pop inglese) ogni sera offre musica dal vivo.

 


Escursione a Napoli sul Vesuvio e Pompei

Se passate un giorno, un weekend o una settimana da Napoli, la visita al Vesuvio e/o Pompeii a mio parere è un’esperienza che bisogna fare almeno una volta nella vita!
Per quanto mi riguarda tutto è stato molto semplice e questa volta non do dovuto neanche sbattermi a destra e a manca per organizzare gli spostamenti, biglietti e pernottamenti vari, visto che la Norwegian Epic approfittando della sosta al porto di Napoli di mezza giornata ha organizzato un’escursione proprio sul Vesuvio e poi agli scavi di Pompei.
Da napoli si arriva sul Vesuvio in 40/50 minuti di autobus prendendo l’autostrada A3 ed uscendo a “Torre del Greco”, da li seguite le indicazione “Vesuvio” e curva dopo curva vi troverete a 1.000 mt di altezza dal livello del mare in un fabbricato sulla sinistra dove farete il biglietto di ingresso che ovviamente ho incluso nell’escursione altrimenti sarebbero stati 10 € a persona.
Da qui comincia la salita vera e propria su una strada sterrata che specialmente all’inizio vi risulterà un pò faticosa, ma la fatica vi verrà subito ripagata ampiamente dalla vista mozzafiato lungo il sentiero ma soprattutto dalla cima.
Portatevi magari una giacca a vento, acqua, occhiali da sole e cappellino e ricordatevi che in alto c’e’ un escursione termica di 8/10 gradi. Dopo 20 minuti circa di salita ripida vi troverete di fronte una casetta in legno dove vi fermerete per riposarvi ed aspettare la guida che vi spiegherà un po’ il vulcano.
Adesso che siete in cima, non vi resta altro che godetevi il cratere, la spettacolare vista che offre il vulcano su Napoli e sul golfo e dopo un piccolo break tra foto e drink, ritornare di nuovo a quota 1.000 metri per la ripartenza in autobus con destinazione gli scavi di Pompei.

Il cratere del Vesuvio

ALTRE INFORMAZIONI UTILI SE VOLETE ANDARE AUTONOMAMENTE

Orari di apertura Parco nazionale del Vesuvio:

Gennaio, Febbraio, Novembre e Dicembre
09:00-15:00

Marzo e Ottobre
09:00-16:00

Aprile, Maggio, Giugno e Settembre
09:00-17:00

Luglio e Agosto:
09:00-18:00

In auto:
percorrere l’autostrada A3 Napoli – Salerno fino all’uscita Torre del Greco e seguire le indicazioni: lungo il percorso è possibile ammirare la mostra permanente Creator Vesevo, la Chiesetta di S.Salvatore, il vecchio ed il nuovo Osservatorio Vesuviano. Parcheggiare a quota 800 e servirsi dei bus navetta che conducono alla biglietteria di quota 1000. (navetta a/r 2 Euro, parcheggio auto 5 Euro).

Book fotografico completo "Norwegian Cruise Line - escursione sul Vesuvio di Napoli:"

Guarda il book fotografico completo “Norwegian Cruise Line – escursione sul Vesuvio di Napoli:”


Dal Parco nazionale del Vesuvio agli scavi di Pompei teoricamente ci sono una ventina di minuti ma in pratica si arriva anche a 40/50 minuti visto la strada stretta e tortuosa. durante la discesa dal Vesuvio è possibile qualche ingorgo causato dai pullman che durante la salita/discesa hanno qualche problemino a percorrere simultaneamente la strada.
Scavi di Pompei
Arrivato agli scavi di  Pompei è come ripercorrere le strade della città di 2 millenni fa, sulle orme dei suoi antichi abitanti la guida ci ha illustrato i luoghi più suggestivi della città quali il Foro, le Terme, la Casa dei Vetti, il Lupanare sepolti da ceneri, i lapilli durante l’eruzione del 79 d.C. e tanto tanto altro.
Un posto da visitare veramente affascinante mi ha veramente incantato.

 

Book fotografico completo "Norwegian Cruise Line - escursione sul a Pompei:"

Guarda il book fotografico completo “Norwegian Cruise Line – escursione sul a Pompei:”

Travel blogger, fotografo ed influencer per diversi siti web ma soprattutto per il mio blog “I VIAGGI DI SPEEDY”. Ho visitato 43 nazioni diverse e uno stato “de facto” come la Transnistria. Brand Ambassador per diverse aziende italiane e internazionali. Fondatore del fanclub unofficial su Luciano Ligabue più famoso del web lucianoligabuefanclub.com