Hotel gratuito con Turkish Airlines se fai uno scalo lungo a Istanbul

Standard

Non tutti sanno che Turkish Airlines ha avuto la buona idea di offrire il pernottamento gratuito ai passeggeri in transito all’aeroporto Atatürk di Istanbul nel caso il loro itinerario preveda una lunga attesa. Questa è una info che non tutti conoscono ma che è veramente molto molto importante e potrà aiutarvi a scegliere proprio Istanbul per un viaggio/scalo lampo di 12/24/48 ore.

Questo è il comunicato ufficiale:

Passengers have right to have free hotel accomodation only when there is more than 10 hours (7 or more hours for business class passengers) between two international connecting flights due to Turkish Airlines’ schedule structure for maximum 2 nights. Both of the connections must be with Turkish Airlines, reservations must be confirmed and transfer flight’s reservation must have done for the first scheduled flight. Hotels will be Turkish Airlines’ corporate hotels that will be provided though “Hotel Desk” office which was located at the arrival floor after customs. Passengers should have checked visa procedures in advance. In the event that they are not granted visas at the transit, Turkish Airlines assumes no responsibility for providing hotel services. For detailed information, please call +90 212 4440849


Quindi i requisiti per avere diritto all’hotel gratis sono:

  • Essere un passeggero in transito all’aeroporto di Istanbul tra due voli operati da Turkish Airlines (quindi dovrebbero andar bene anche i code share con altre compagnie) con un’attesa della coincidenza superiore alle 10 ore se in classe economy e 7 ore se in classe business
  • Quando questa attesa NON sia dovuta all’orario schedulato di Turkish Airlines, il che significa che se i voli sono in ritardo l’offerta non è valida, così come NON si ha diritto all’hotel gratis se in fase di prenotazione si è scelta una combinazione di voli che non sia stata quella con l’attesa minore possibile (cioè nel caso in cui Turkish Airlines aveva disponibili combinazioni di voli con tempo di interconnessione minore).
  • Se è necessario il visto per la Turchia sul passaporto, bisogna procurarselo da soli ma nel caso di cittadini italiani (ad oggi maggio 2017) non è necessario visto che la normativa dice che l’ingresso nel Paese per motivi turistici è consentito per un periodo massimo di 90 giorni nell’arco di 180 giorni senza un visto ma presentandosi soltanto con il passaporto o la carta d’identità valida per l’espatrio.
  • Non si può scegliere l’hotel ma viene assegnato direttamente dalla compagnia aerea ( in genere 4 o 5 stelle)

Facendo quindi un riassuntino, se siete già stati a Istanbul e volete ritornare per qualche ora/giorno per rivisitare la città potrebbe essere una buona idea ma il mio suggerimento potrebbe essere valido anche per un’eventuale prima volta ma ovviamente in base al tempo a disposizione magari farvi un giro tra i monumenti principali della zona di Sultanahmet (che non sono pochi).

Un salto alla Moschea Blu di Istanbul (Turchia)

Come richieste il pernottamento gratuito Turkish
(la mia esperienza personale)

Per raggiungere la Finlandia dalla Sicilia al momento della prenotazione con Turkish Airlines avevo a disposizione due opzioni con i voli Catania/Istanbul/Helsinki, ambedue con arrivo a Istanbul alle ore 22.15 ma con 2 differenti tempi attesa per il successivo volo ad Helsinki: il primo dopo 9 ore e 40 minuti invece il secondo dopo 16 ore e 40 minuti…quindi ho preferito l’ultimo per avere più tempo a disposizione (per poter fare qualche bella foto in centro) ma nello stesso tempo consapevole di aver scelto la combinazione di voli con più attesa e quindi escludermi di conseguenza dai criteri per l’assegnazione gratuita del pernottamento.
Fatta questa lunga premessa, appena scendo dall’aereo all’aeroporto Atatürk di Istanbul mi dirigo verso il controllo passaporti e una volta finito il controllo della polizia. (ricordatevi di prendere il bagaglio se l’avete, anche se personalmente vi consiglio di farvi spedire tutto direttamente alla destinazione finale e muovermi solo con il bagaglio a mano) supero la dogana e mi ritrovo nella zona arrivi.

Controllo passaporti

Controllo passaporti

Da qui, uscendo dalla porta, vado in fondo sulla destra e proprio accanto a Starbucks finalmente trovo l’Hotel Desk della Turkish Airlines.

Hotel Desk della Turkish Airlines

Hotel Desk della Turkish Airlines

Allo sportello faccio il finto tonto e mostrando la mia carta di imbarco con un’attesa superiore alle 10 ore chiedo il pernottamento gratuito …nonostante non abbia i requisiti … ma dopo un minuto di attesa la signorina mi chiede gentilmente di consegnarle la carta d’imbarco per il volo successivo (non vi spaventate, ve la riconsegneranno dopo) e di attendere 20/30 minuti nei paraggi (magari da Starbucks).

Tra un caffè e qualche post sui social ogni 10/15 minuti un addetto Turkish esce fuori e chiama una decina di nomi per riconsegnare le loro le carte d’imbarco e accompagnare il gruppo su uno shuttle in direzione dell’hotel…chissà se chiameranno anche me 🙂 Ma … dopo 30 minuti finalmente è il mio momento: sento chiamare il mio nome e cognome insieme a quello di altre persone!!! 🙂 Forse ci siamo!! 🙂 .Mi riconsegnano la mia carta d’imbarco, tutti insieme andiamo fino ad un parcheggio dove c’è minibus Turkish e si viaggia in direzione Sultanahmet verso Hotel!

Che fortuna!! Non potevo sperare meglio: un hotel 4 stelle con colazione e trasferimento dall’hotel all’aeroporto incluso, proprio nel cuore della città dove ci sono le principali attrazioni della città !! 🙂
I love Turkish Airlines!!!:)

Basilica di Aya Sofya

Basilica di Aya Sofya


LA MIA ESPERIENZA IN VOLO

Turkish Airlines per il sesto anno difila è stata eletta “Migliore Compagnia d’Europa” e “MiglioreCompagnia del Sud Europa” agli Skytrax World Airline Awards 2016, riconfermandosi la regina dei cieli del Vecchio Continente.
Scorrendo la pagina verso il basso è possibile visionare qualche foto immortalata durante i miei viaggi e personalmente devo dire che mi sono trovato veramente benissimo: aerei nuovi, personale altamente qualificato, sedute ampie e confortevoli, voli in orario, pasti e bevande gratuiti di ottima qualità e poi l’intrattenimento in volo tramite le tv veramente eccezionale con un’interfaccia migliorata e completamente ridisegnata con la possibilità di visionare file precaricati in inglese, italiano e tante altre lingue come  film, musica, giochi e anche la mappa 3D che fornisce dati informativi e interattivi riguardanti il volo, tra cui le visuali della cabina di pilotaggio e dei finestrini di entrambi i lati, immagini virtuali con animazioni 3D realistiche e la descrizione di distanza mancante, altitudine e caratteristiche geografiche.

turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_001turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_002turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_003turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_004turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_005turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_006turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_007turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_008turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_009turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_010turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_011turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_012turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_013turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_014turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_015turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_016turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_017turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_018turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_019turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_020turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_021turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_022turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_023turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_024turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_025turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_026turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_027turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_028turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_029turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_030turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_031turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_032turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_033turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_034turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_035turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_036turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_037turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_038turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_039turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_040turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_041turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_042turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_043turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_044turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_045turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_046turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_047turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_048turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_049turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_050turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_051turkish_airlines_www.giuseppespitaleri.com_052turkishairlines_logo

Travel blogger, fotografo ed influencer per diversi siti web ma soprattutto per il mio blog “I VIAGGI DI SPEEDY”. Ho visitato 43 nazioni diverse e uno stato “de facto” come la Transnistria. Brand Ambassador per diverse aziende italiane e internazionali. Fondatore del fanclub unofficial su Luciano Ligabue più famoso del web lucianoligabuefanclub.com

Stavanger & Preikestolen (Norvegia)

Standard

Stavanger & Preikestolen (book fotografico)

bandiera_mappa_norvegia

CLICCA SOPRA per visualizzare l'album fotografico di Stavanger & Preikestolen (Norvegia)

CLICCA SOPRA per visualizzare l’album fotografico di Stavanger & Preikestolen (Norvegia)

 

 


Stavanger è un comune e una città della Norvegia situata nella contea di Rogaland, della quale è capoluogo amministrativo. L’area metropolitana include anche i comuni di Sola, Randaberg e Sandnes raggiungendo così una popolazione di 171.343 abitanti. Stavanger ha ricevuto lo status di città nel 1125.

Geografia

Stavanger è situata nella parte occidentale del paese, nella zona meridionale della regione dei fiordi. La città stessa è situata in riva a un fiordo che sbocca verso est nel Mare di Norvegia. Il clima è influenzato dal mare ed è piuttosto ventoso.

Storia

Stavanger (dall’antico Stafangr, cioè fiordo di Staff) venne dichiarata città quando tra il 1122 e il 1128 diventò sede vescovile anche se alcuni storici affermano che fosse un importante centro economico già nel X secolo. Con la riforma del 1536 Stavanger perse la sede vescovile e così il suo potere religioso. La città rinacque però nel XIX secolo con l’industria della pesca. Ma solo nel 1969 vi fu la vera rinascita di Stavanger, quando la città venne scelta come base sulla terraferma per le estrazioni di petrolio dal Mare del Nord. Dal 1º gennaio 2005 la città è diventata sede universitaria.

Economia

Vi hanno sede molte industrie petrolifere, tra le quali la norvegese Statoil, la gran parte degli impianti petroliferi del mare del Nord è situata a circa 300 km a ovest di Stavanger. Nel 1999 vi fu inaugurato il museo norvegese del petrolio.

In passato la città era sede di oltre 50 industrie conserviere (aringhe), l’ultima chiuse nel 2002. Attualmente un antico impianto è ospitato all’interno di un museo (Hermetikkmuseum).

La città ha un’effervescente attività culturale (basti pensare al festival internazionale di Jazz in maggio) che le è stata riconosciuta nel 2003 quando è stata designata, per l’anno 2008 Capitale europea della cultura insieme con la città britannica di Liverpool. Stavanger è inoltre patria di varie band e cantanti attivi nella scena Gothic metal, fra cui Theatre of Tragedy, Tristania e Sirenia.


l Preikestolen o Pulpit Rock, come è chiamato in norvegese nynorsk (Prekestolen in norvegese bokmål, Pulpito di roccia in italiano, Hyvlatonnå in norvegese antico), è una falesia di granito alta 604 metri e che termina a strapiombo sul Lysefjord, di fronte al Kjeragbolten, nei pressi del villaggio di Forsand (Norvegia).

Il numero di turisti nel 2012 è stato in crescita rispetto agli anni precedenti: visitato da circa 200.000 persone, il Preikestolen è ad oggi uno dei siti più gettonati del paese scandinavo.

l “Pulpito di Roccia” è situato nei pressi del villaggio di Forsand, nella contea norvegese di Rogaland. La città di Stavanger, capoluogo della regione, dista dal sito solo 25 km. Il parcheggio per le auto è raggiungibile in circa un’ora da Stavanger con il traghetto o l’auto.

La strada per raggiungere il sito termina nel parcheggio al “Preikestolen fjellstue”. Un sentiero si estende dal parcheggio alla roccia, passando attraverso una serie di paesaggi montani. Un’escursione sul Preikestolen partendo dal parcheggio più vicino richiede 3-4 ore tra andata e ritorno.

In alcuni punti la salita può essere molto ripida. Il sentiero inizia al “Preikestolen fjellstue” ad un’altezza di circa 270 m s.l.m., per arrivare fino ai 604 m della cima. L’escursione può durare da 1 a 3 ore a seconda dell’esperienza e della forma fisica. Il differenziale di altezza non è elevato – solo 334 metri – e il percorso non lunghissimo (3,8 km).

L’escursione è sconsigliata in inverno e nei primi mesi primaverili quando sul suolo ci sono ancora neve e ghiaccio, ed il percorso potrebbe essere scivoloso. Il periodo migliore per visitare il “Preikestolen” va da aprile a ottobre.

Inoltre, se non si vuole salire sulla falesia è possibile per tutto l’anno compiere un’escursione in traghetto attraverso l’intero Lysefjord, fermandosi sotto il Preikestolen. Tuttavia, il tempo in estate può essere anche umido e freddo, e le nuvole possono coprire il Preikestolen. Il traghetto porta fino in fondo al fiordo (Lysebotn).

Travel blogger, fotografo ed influencer per diversi siti web ma soprattutto per il mio blog “I VIAGGI DI SPEEDY”. Ho visitato 43 nazioni diverse e uno stato “de facto” come la Transnistria. Brand Ambassador per diverse aziende italiane e internazionali. Fondatore del fanclub unofficial su Luciano Ligabue più famoso del web lucianoligabuefanclub.com