Parco Archeologico / Templi di Selinunte: il più grande d’Europa

Standard

Il Parco archeologico di Selinunte, conserva i resti monumentali di alcuni templi intorno all’acropoli e altri su una collina più interna e insieme a costruzioni secondarie testimoniano la grandezza dell’architettura dell’antica Grecia sulla costa sud occidentale della Sicilia che con i suoi 270 ettari di estensione, lo rendono il più vasto d’Europa.
Il parco archeologico di Selinunte è enorme, incorporando templi greci, mura antiche, le rovine di edifici residenziali e commerciali, strade di campagna e le zone non ancora scavate. Le sculture trovate negli scavi di Selinunte si trovano al Museo Nazionale Archeologico di Palermo ad eccezione dell’Efebo di Selinunte, rimasto nel territorio ed esposto al Museo Comunale di Castelvetrano.
Se siete interessati alla Sicilia greca, questo è un sito molto importante da visitare non tralasciando il fatto che proprio a ridosso del parco ci sono tante spiaggie di sabbia e quindi prima o dopo il tour si può fare un bagno o rilassarsi sulla battigia.

IL PARCO ARCHEOLOGICO

L’area archeologica può essere divisa in quattro parti:

1) l’area sacra posta sulla collina orientale (piana Marinella) di cui sono noti i tre grandi templi dorici “Tempio E”, “Tempio F” e il “Tempio G” che, assieme al Didymaion di Mileto, all’Artemision di Efeso e al Tempio G di Agrigento è uno dei più grandi dell’antichità;
2) a sud, l’Acropoli e le sue mura che si trovano sulle sponde del fiume Cottone;
3) la bassa collina di Manuzza a nord, occupata dall’abitato vero e proprio, e i due santuari extraurbani;
4) il santuario di Malaphoros sulla valle del fiume Selinus.

scarica la mappa completa del parco archeologico – scala 1:4000  (formato PDF 939 Kb)

BIGLIETTI E COSTI

Visitare il parco non è molto costoso ma se volete visitare l’area archeologica gratuitamente allora il giorno perfetto per fare un salto da queste parti è ogni prima domenica di ogni mese, visto che l’accesso alle zone archeologiche del parco di Selinunte e Cave di Cusa (che parleremo in un altro articolo) sono completamente grauitite.

Tel. : 0924 46540 / 0924 46277

Orari ingresso: Tutti i giorni dalle 9.00 alle 18.00. Chiusura biglietteria ore 17.00.

Biglietto singolo intero : 6,00 €
Biglietto singolo ridotto: 3,00 €
Biglietto residenti: 1,00 €

Chi acquista il biglietto per Selinunte, oltre a potere visitare tutte le zone (Collina orientale, Acropoli, Malophoros, ecc.), ha diritto all’ingresso con lo stesso biglietto anche alle Cave di Cusa che acquistato singolarmente costerebbe 2 € intero e di soli 1 € invece per i residenti e gli aventi diritto allo sconto.

Per quanto riguarda ingressi gratuiti e agevolati, in base alla circolare del Dipartimento reg.le BB. CC. n. 62984 del 23.6.08 e al D. M. del Ministero BB. CC. n. 239 del 20.4.06:

Hanno diritto all’ingresso gratuito (con riferimento ai cittadini della U. E. e equiparati):

  • I minori di anni 18 e i maggiori di 65.
  • Le comitive di studenti delle scuole di ogni ordine e grado accompagnati dai loro insegnanti.
  • Docenti e studenti universitari delle facoltà di architettura, BB. CC., lettere, filosofia e delle accademie di belle arti.
  • I portatori di handicap e  un loro accompagnatore.
  • Giornalisti, magistrati e forze di polizia nell’esercizio delle loro funzioni.

Hanno diritto al biglietto a metà prezzo i cittadini fra 18 e 25 anni.

Travel blogger, fotografo ed influencer per diversi siti web ma soprattutto per il mio blog “I VIAGGI DI SPEEDY”. Ho visitato 43 nazioni diverse e uno stato “de facto” come la Transnistria. Brand Ambassador per diverse aziende italiane e internazionali. Fondatore del fanclub unofficial su Luciano Ligabue più famoso del web lucianoligabuefanclub.com

Altri articoli interessanti