La mia mappa interattiva dell’Europa: foto, video, storia e tanto altro di ogni stato! Ho visitato tutte le nazioni tranne l’Albania

Standard

Da sempre ho avuto la passione di viaggiare ed immortalare questi momenti con degli scatti fotografici. Il mio sogno da bambino era quello di visitare tutti gli stati dell’Europa….ed entro questo 2018 sicuramente riuscirò nell’impresa di realizzare questo mio sogno!
MANCA SOLTANTO L’ALBANIA E AVRO’ MESSO PIEDE IN TUTTE LE NAZIONI DELL’EUROPA.

Cliccate sopra la superficie di una nazione per visionare la mia esperienza con foto, video, guide e altro ancora
copertina

Travel blogger, fotografo ed influencer per diversi siti web ma soprattutto per il mio blog “I VIAGGI DI SPEEDY”. Ho visitato 48 nazioni diverse e uno stato “de facto” come la Transnistria. Ho messo piedi in tutti gli stati dell’Europa ad eccezione dell’Albania. Brand Ambassador per diverse aziende italiane e internazionali. Fondatore del fanclub unofficial su Luciano Ligabue più famoso del web lucianoligabuefanclub.com

Ho quasi completato l’Europa … e già inizio a pensare oltre oceano per il Canada?

Standard

La mia passione per i viaggi ormai è diventata una malattia! 🙂 Ancora mi rimangono 4 nazioni per completare l’intera Europa (spero entro l’estate) che già inizio a fantasticare e dare uno sguardo verso mete oltre oceano Atlantico!!
Da quasi un annetto ormai vivo in Veneto e da Venezia Marco Polo si possono trovare tantissime offerte e tante destinazioni ma un posto che ultimamente mi frulla spesso in testa è il Canada: forse per quel mix tra città ultramoderne e natura incontaminata, parchi e ghiacciai, spero di riuscire a far visita in quell’area geografica per fine estate/inizi dell’autunno.
Un buon rapporto qualità prezzo secondo me è viene offerto da Air Transat che dall’aeroporto Marco Polo di Venezia, a partire dal 5 maggio offre tre voli diretti settimanali per Montréal e due voli diretti settimanali per Toronto operati con A310-300 (250 posti :12 in Classe Club e 238 in Classe Economica) e con A 330-300 (375 posti: 12 in Classe Club e 363 in Classe Economica) ma la cosa molto vantaggiosa è che anche in classe economica è incluso 1 bagaglio in stiva da 23 Kg, pasto e intrattenimento di bordo.
Ovviamente stiamo parlando di voli intercontinentali e quindi partiamo già da un budget molto più alto rispetto ai voli a breve raggio che fino ad oggi ho preso…vi terrò aggiornati …work in progress 😉

Travel blogger, fotografo ed influencer per diversi siti web ma soprattutto per il mio blog “I VIAGGI DI SPEEDY”. Ho visitato 48 nazioni diverse e uno stato “de facto” come la Transnistria. Ho messo piedi in tutti gli stati dell’Europa ad eccezione dell’Albania. Brand Ambassador per diverse aziende italiane e internazionali. Fondatore del fanclub unofficial su Luciano Ligabue più famoso del web lucianoligabuefanclub.com

Ernest Airlines: vola da Bergamo, Napoli, Venezia, Roma Fiumicino e Milano Malpensa per Leopoli / Lviv.

Standard

L’Ucraina è una nazione che amo tantissimo e quando posso cerco di ritornare da quelle parti per un weekend o anche una settimana! I collegamenti aerei diretti dall’Italia per le 2 città più importanti Kiev e Lviv (Leopoli in italiano) non sono tantissimi e spesso per questo motivo i prezzi sono un poco alti. Da qualche tempo però la musica è cambiata e da quando ho scoperto l’ultima novità tra le compagnie aeree italiane Ernest Airlines,  da Bergamo, Napoli, Roma Fiumicino, Milano Malpensa e  Venezia (dove sono partito io) si può raggiungere senza scalo Lviv.

Spesso si associa l’Ucraina alla guerra del Donbass nell’est della nazione al confine con la Russia ma vi assicuro che a Lviv la situazione è veramente tranquilla e per farvi vedere che è veramente così ho colto l’occasione l’ennesima volta per fare un salto a Leopoli.


Arrivato all’aeroporto Marco Polo di Venezia non mi resta altro che prendere per la mia prima volta uno dei voli Ernest: l’Airbus A320 Lucas è pronto e aspetta me per questo volo VCE-LWO.


Sceso dal mio volo Ernest Airlines, passo i controlli di sicurezza d’ingresso in Ucraina e una volta ricevuto l’ennesimo timbro Ucraino sul mio passaporto, inizia ufficialmente la mia avventura Leopoli 2018
Il book fotografico dei voli Venezia/Leopoli/Venezia

Il book fotografico dei voli Venezia/Leopoli/Venezia


Se vuoi leggere la mia guida completa su Leopoli clicca qui

Travel blogger, fotografo ed influencer per diversi siti web ma soprattutto per il mio blog “I VIAGGI DI SPEEDY”. Ho visitato 48 nazioni diverse e uno stato “de facto” come la Transnistria. Ho messo piedi in tutti gli stati dell’Europa ad eccezione dell’Albania. Brand Ambassador per diverse aziende italiane e internazionali. Fondatore del fanclub unofficial su Luciano Ligabue più famoso del web lucianoligabuefanclub.com

Visitare tutti gli stati dell’Europa? It’s possible! -4 NAZIONI!!!

Standard

Qualche giorno fa mi sono ritrovato per caso davanti ad una mappa dell’Europa appesa in un ufficio…e dopo averla guardata attentamente ho esclamato “Ma quanto cazzo di nazioni e città ho visto!”  
Il mio sogno da piccolo era quello di visitare tutti gli stati dell’Europa….ed entro questo 2018 spero di riuscire nell’impresa di realizzare questo mio sogno! 
Manca veramente poco: soltanto 4 nazioni
Svizzera, Liechtenstein, Lussemburgo e Albania non sono poi così lontane  

#iviaggidispeedy

Travel blogger, fotografo ed influencer per diversi siti web ma soprattutto per il mio blog “I VIAGGI DI SPEEDY”. Ho visitato 48 nazioni diverse e uno stato “de facto” come la Transnistria. Ho messo piedi in tutti gli stati dell’Europa ad eccezione dell’Albania. Brand Ambassador per diverse aziende italiane e internazionali. Fondatore del fanclub unofficial su Luciano Ligabue più famoso del web lucianoligabuefanclub.com

Weekend a Firenze (Toscana): cosa vedere, dove mangiare e dormire

Standard

Firenze è una città fantastica dalle mille risorse: c’è solo l’imbarazzo della scelta! E’ un museo a cielo aperto che è quasi impossibile vedere in pochi giorni ma in un weekend è possibile visitare anche gli Uffizi (ma ne parleremo dopo).

In questo articolo vi consiglio cosa fare a Firenze, partendo magari dai dintorni della Basilica di Santa Maria del Fiore che è una delle zone più belle e caratteristiche di tutta la città e da qui iniziare un tour dove potrete ammirare dipinti ed opere dei più famosi artisti come Michelangelo, Brunelleschi, Leonardo da Vinci rischiando una vera e propria “overdose” di arte non dimenticate poi che la moda italiana è nata a Firenze e qui abbiamo la sorella gemella della Fifth Avenue Newyorkese: in via Tornabuoni dve ci sono le più prestigiose firme come Gucci, Ferragamo, Armani, Pucci, ecc…


Cosa vedere a Firenze

Visiona il book fotografico completo di Firenze

Visiona il book fotografico completo di Firenze

 

Basilica di Santa Maria del Fiore, il Campanile di Giotto e il Battistero

La Basilica di Santa Maria del Fiore, il Campanile di Giotto e il Battistero sono il cuore di Firenze, visitati ogni giorno da miglia e migliaia di turisti, dovrete veramente portare una pazienza infinita perché per entrare in ciascuno di questi tre luoghi simbolo dovrete fare la fila e non c’è modo di evitarla … ma …vi assicuro che vale veramente la pena.
La vista dal Campanile sulla città di Firenze è unica e gli interni della Basilica (una delle chiese più grandi al mondo) con le decorazioni del Battistero vi lasceranno senza parole visto che si tratta di uno dei capolavori realizzati dai più importanti artisti del Rinascimento.

L’ingresso alla Basilica è gratuito, mentre l’accesso al Campanile di Giotto, alla Cupola del Brunelleschi e al Battistero dovete pagare un biglietto di 15 € che però vi permette di accedere anche alla Basilica di Santa Reparata, l’antica basilica paleocristiana fiorentina e al Museo dell’Opera del Duomo che si trova proprio dietro la Basilica.

Museo dell’Opera del Duomo

Inaugurato nel 1891, conserva sculture, disegni e oggetti che sono appartenuti alla Basilica, Al Campanile e al Battistero di Firenze.
Qui si trovano le Porte originali del Battistero di Firenze, l’ultima Pietà di Michelangelo, che l’artista desiderava collocare nella sua cappella funeraria a Roma e molti altri capolavori che qui sono protetti e custoditi.

Chiesa di Orsanmichele

Non lontano dalla Basilica e sulla via che porta verso Palazzo Vecchio si trova la Chiesa di Orsanmichele, che conserva le statue le e decorazioni commissionate ai più importanti artisti che dal ‘400 al ‘600 si trovavano a Firenze.
L’ingresso alla Chiesa è gratuito

Piazza della Signoria, Palazzo Vecchio

Il centro politico di Firenze è Piazza della Signoria, dove si possono ammirare le sculture di Donatello e Michelangelo, di Giambologna e di Cellini (alcune sono copie e gli originali sono conservati nei musei di Firenze, mentre altri sono ancora lì dove furono collocati originariamente).

La Galleria degli Uffizi: tutte le opere da non perdere

Se passate da Firenze non potete perdere la Galleria degli Uffizi che si trova accanto a Palazzo Vecchio. Pochi sanno che il monumentale complesso degli Uffizi non fu creato per essere un museo ma ordinato nel 1560 da Cosimo I de’ Medici era destinata ad accogliere gli “uffizi”, cioè gli uffici amministrativi e giudiziari di Firenze.

Gli Uffizi di Firenze sono un’immensa raccolta di capolavori e per dedicare a tutti la giusta attenzione ci vorrebbero diversi giorni. Se come nel mio caso avete a disposizione solo mezza giornata, vi propongo una selezione di capolavori imperdibili. Ovviamente è una selezione arbitraria: per quanto possano essere famose, importanti e belle le opere proposte non sono che una piccola parte della ricchezza che questo museo famoso in tutto il mondo ha accumulato nei secoli.

Orari e biglietti
Da martedì a domenica 8.15-18.50
Chiusura tutti i lunedì, 1° Gennaio, 1° maggio, 25 dicembre

E’ consigliato prenotare in anticipo i biglietti riducendo al minimo i tempi di attesa all’ingresso del museo degli Uffizi, evitando così le code che spesso caratterizzano i più importanti centri culturali cittadini e per questo motivo vi consiglio di acquistare i biglietti direttamente on-line attraverso il sito ufficiale degli Uffizi.


Visiona il book fotografico con alcune delle più importanti opere della Galleria degli Uffizi

Visiona il book fotografico con alcune delle più importanti opere della Galleria degli Uffizi

 

Ponte Vecchio

Il Ponte Vecchio è il più celebre ponte fiorentino ed uno dei più noti in tutto il mondo. Fu l’unico ponte a resistere alle truppe naziste che nel 1944, durante la loro terribile avanzata, distrussero tutti gli altri ponti cittadini e anche per questo motivo chi visita Firenze non può perdersi una passeggiata sul Ponte Vecchio dove si possono trovare le  migliori botteghe dei mastri orafi o negozi d’oro e gioiellerie.
Col passare degli anni Ponte Vecchio divenne il luogo privilegiato dove aprire le loro botteghe i mastri orafi e, mantenendo viva questa tradizione, ancora oggi ai lati di Ponte Vecchio ci sono numerosissimi negozi d’oro e gioiellerie.


Dove mangiare a Firenze

Firenze, è famosa nel mondo per le sue bellezze artistiche ma anche per la parte enogastronomica. La prime due cose che associo al capoluogo toscano (e a tutta la regione in generale) sono: la bistecca alla fiorentina insieme al vino Chianti. Eh sì, perché a Firenze si mangia bene e si beve anche meglio. Certo, non sempre vi capiterà di cascare in piedi, quindi prima di avventurarsi tra i molti ristoranti del centro è meglio farsi un’idea. Ecco allora una mini guida su dove mangiare a Firenze, dalla cucina classica in trattoria a qualche idea più sfiziosa e particolare.

Bistecca Toscana: Un locale davvero particolare in un ambiete molto curato e confortevole dove non si ordina e sai quanto paghi. Vi serviranno al tavolo, su un comodo tagliere, bistecche che pesano 1.200g, 1.800g o 2.400g (600g A PERSONA): se sarete in due avrete una bistecca da 1.200g, in tre da 1.800g e se sarete in quattro vi verrà servita una bistecca da 2.400g. Mentre la bistecca cuoce, gusterete un leggero antipasto con prodotti di stagione, per occupare l´attesa, così da apprezzarla di primo appetito. La bistecca, cotta a vista su legna, sarà accompagnata da tre contorni di stagione. Per concludere con dolcezza, vi porteranno dei biscottini artigianali e vino dolce.

Visiona il book fotografico e tutte le info su "Bistecca Toscana"

Visiona il book fotografico e tutte le info su “Bistecca Toscana”


Dove dormire a Firenze

Globus Urban Hotel: Se cercate una vacanza rilassante, sia che voi siate a Firenze in vacanza o che per motivi di lavoro, il Globus Urban Hotel di Firenze rappresenta la giusta soluzione. Ristrutturato nel 2016 offre ambienti e camere di design, con tutti i comfort e i servizi più moderni: premiato con la quarta stella proprio nel dicembre 2016. Potrete trascorrere il vostro tempo nel cuore di Firenze: pensate che la Chiesa di San Lorenzo dista soli 20 metri ma allo stesso tempo vi sottolineo il fatto che il Globus Urban Hotel si trova a 5 minuti a piedi dalla stazione ferroviaria centrale “Santa Maria Novella”.

Visiona il book fotografico e tutte le info sul "Globus Hotel"

Visiona il book fotografico e tutte le info sul “Globus Hotel”

Travel blogger, fotografo ed influencer per diversi siti web ma soprattutto per il mio blog “I VIAGGI DI SPEEDY”. Ho visitato 48 nazioni diverse e uno stato “de facto” come la Transnistria. Ho messo piedi in tutti gli stati dell’Europa ad eccezione dell’Albania. Brand Ambassador per diverse aziende italiane e internazionali. Fondatore del fanclub unofficial su Luciano Ligabue più famoso del web lucianoligabuefanclub.com

Il mio giro del mondo tra 48 Nazioni diverse: I Viaggi di Speedy

Standard

Dopo anni e anni di girovagare per il mondo, da qualche mese mi frullava in testa l’idea di fare un video riassuntivo con alcuni spezzoni significativi degli ultimi anni! Per motivi di qualità video non ho inserito i video dei primi anni … spero sia di vostro gradimento 🙂

Instagram https://instagram.com/iviaggidispeedy/
YouTube https://www.youtube.com/iviaggidispeedy
Twitter https://www.twitter.com/iviaggidispeedy
Facebook PERSONALE https://www.facebook.com/speedy83
Facebook FAN PAGE https://www.facebook.com/iviaggidispe…
BLOG http://www.giuseppespitaleri.com

Travel blogger, fotografo ed influencer per diversi siti web ma soprattutto per il mio blog “I VIAGGI DI SPEEDY”. Ho visitato 48 nazioni diverse e uno stato “de facto” come la Transnistria. Ho messo piedi in tutti gli stati dell’Europa ad eccezione dell’Albania. Brand Ambassador per diverse aziende italiane e internazionali. Fondatore del fanclub unofficial su Luciano Ligabue più famoso del web lucianoligabuefanclub.com

Addio Azure Window di Malta: crolla la Finestra Azzurra di Gozo.

Standard

8 marzo 2017 alle ore 09:40 crolla la Finestra Azzurra di Gozo!!!! Non è uno bufala ma soltanto la verità! L’Azure Window dell’Arcipelago di Malta da diverso tempo non godeva di buona salute e per tale motivo le autorità maltesi avevano vietato alle persone di camminare sopra l’arco per pericolo di crolli. Nell’ultimo mio viaggio a Malta a fine novembre 2016 proprio con l’Ente del Turismo Maltese la nostra guida ci aveva spiegato che la “Finestra” sarebbe stata destinata a crollare tra uno, due, tre, dieci o cento anni!! Il suo destino era segnato a causa dell’erosione progressiva che negli ultimi anni aveva indebolita la sua struttura e che personalmente avevo notato anche io tra la mia prima visita nell’estate 2010 e quest’ultima del novembre 2016.

"Finestra Azzurra" nell'autunno 2016

“Finestra Azzurra” nell’autunno 2016

Il maltempo che ha investito il sud Italia e la Sicilia, questa mattina ha scatenato un’autentica tempesta sul Canale di Sicilia dove i fortissimi venti da Nord/Ovest con raffiche di oltre 90-100 km/h hanno sollevato un imponente moto ondoso con onde alte anche più di 6/7 metri nel tratto di mare antistante l’isola di Malta e come afferma Roger Chessell al Times di Malta di aver visto collassare alle 9.40 la Finestra Azzure: “Il mare era in tempesta e dopo che una grande onda è passata sotto la grande scogliera l’arco dell’Azure Window è crollata ed è crollato nel mare”.

"Finestra Azzurra" nell'estate 2010

“Finestra Azzurra” nell’estate 2010

Travel blogger, fotografo ed influencer per diversi siti web ma soprattutto per il mio blog “I VIAGGI DI SPEEDY”. Ho visitato 48 nazioni diverse e uno stato “de facto” come la Transnistria. Ho messo piedi in tutti gli stati dell’Europa ad eccezione dell’Albania. Brand Ambassador per diverse aziende italiane e internazionali. Fondatore del fanclub unofficial su Luciano Ligabue più famoso del web lucianoligabuefanclub.com

Il Mastro di Campo: tra Bernardo Cabrera e lo storico carnevale di Mezzojuso (Palermo)

Standard

È il più grande spettacolo di pantomima ancora oggi rappresentato in Sicilia, ispirato ad una vicenda storica del XV secolo. L’azione ha come protagonista uno strano  personaggio che indossa  una maschera rossa, un cappello e un mantello rosso su una camicia bianca con nastri multicolori; pantaloni rossi. Egli impersona, in forma parodistica, Bernardo Cabrera, conte di Modica che invaghitosi della regina Bianca di Navarra, cercò di sottrarla al castello di Solanto dove si era rifugiata. In ambito popolare, la mascherata del Mastro di Campo , detto anche “atto del castello” era particolarmente diffusa nell’area palermitana nel XVIII secolo, come testimoniano il marchese di Villabianca e Giuseppe Pitrè. Molto probabilmente dal centro urbano questa pantomima si diffuse anche in aree dell’entroterra, come dimostra appunto la tradizione del Mastro di Campo a Mezzojuso. Qui la mascherata ha assunto le caratteristiche di grande festa collettiva a spazio totale, che vede  ogni anno la presenza di migliaia di turisti. Alla manifestazione, infatti, prendono parte oggi alcune centinaia di personaggi che assumono ruoli diversi. La stratificazione storica ha fatto sì che alla corte della regina difesa dai suoi servi e al gruppo d’assalto costituito dal Mastro di Campo accompagnato dal tamburo e dal pecoraio, si siano aggiunte maschere ottocentesche di differente estrazione, come i “maghi” che fanno l’azione dei trovatura, ossia di coloro i quali trovano il tesoro costituito dal “cantaro” ripieno di una gran quantità  di maccheroni ben conditi con ragù; i “Foforii”, ossia briganti che irrompono in schiera catturando persone del pubblico; Garibaldi con i garibaldini, col ruolo di aiutare il Mastro di Campo alla conquista della regina , i geometri che misurano lo spazio d’attacco nella piazza fino al castello e che aiutano con un cannocchiale il Mastro di Campo a vedere da lontano la corte sistemata sul palco, raffigurante appunto il castello.

La pantomima ha inizio il pomeriggio della domenica di carnevale (ore 14,30) con un movimento di maschere che confluiscono nella piazza principale in attesa dell’arrivo del re e della sua corte; mentre alcuni cavalieri in costume barocco irrompono a cavallo , lanciando confetti al pubblico Dopo la sfilata regale e il posizionamento della corte sul palco, inizia la vera e propria bagarre con gli assalti del Mastro di Campo che, dopo aver lanciato la sfida al re, cerca di conquistare la regina. Durante le fasi terminali degli assalti il Mastro di Campo sale su una scala portatile, sostenuta dai suoi accompagnatori, in cima alla quale per ben due volte, ferito, cade all’indietro con un gesto molto plateale e applaudito. Al terzo assalto ha la meglio sul re, che viene catturato. Il tutto si conclude con il percorso trionfale del Mastro di Campo vincitore.

mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_001mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_002mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_003mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_004mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_005mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_006mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_007mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_008mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_009mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_010mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_011mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_012mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_013mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_014mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_015mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_016mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_017mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_018mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_019mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_020mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_021mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_022mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_023mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_024mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_025mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_026mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_027mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_028mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_029mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_030mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_031mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_032mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_033mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_034mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_035mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_036mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_037mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_038mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_039mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_040mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_041mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_042mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_043mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_044mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_045mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_046mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_047mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_048mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_049mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_050mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_051mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_052mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_053mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_054mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_055mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_056mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_057mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_058mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_059mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_060mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_061mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_062mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_063mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_064mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_065mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_066mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_067mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_068mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_069mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_070mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_071mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_072mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_073mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_074mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_075mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_076mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_077mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_078mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_079mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_080mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_081mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_082mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_083mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_084mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_085mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_086mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_087mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_088mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_089mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_090mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_091mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_092mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_093mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_094mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_096mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_097mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_098mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_099mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_100mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_101mastrodicampo_mezzojuso_2017_www.giuseppespitaleri.com_102

Travel blogger, fotografo ed influencer per diversi siti web ma soprattutto per il mio blog “I VIAGGI DI SPEEDY”. Ho visitato 48 nazioni diverse e uno stato “de facto” come la Transnistria. Ho messo piedi in tutti gli stati dell’Europa ad eccezione dell’Albania. Brand Ambassador per diverse aziende italiane e internazionali. Fondatore del fanclub unofficial su Luciano Ligabue più famoso del web lucianoligabuefanclub.com

Ricevi gratuitamente tutte le migliori offerte aerei/hotel/treni in tempo reale su WhatsApp

Standard

Ciao a tutti amici viaggiatori,
da oggi è possibile ricevere gratuitamente tramite Whatsapp tutte le migliori incredibili offerte per viaggiare veramente a basso costo in tutto il mondo: cosa aspettate?

Iscriversi al servizio è semplice, veloce e gratuito:

  1. Installare WhatsApp sul proprio smartphone
  2. Aggiungere e salvare nella vostra rubrica il numero 3270898977
  3. Inviare attraverso WhatsApp un messaggio di testo con scritto “NEWS ON”

La visualizzazione delle due spunte blu confermeranno l’iscrizione al servizio che sarà attivo entro massimo 48 ore e da quel momento riceverete gli aggiornamenti in tempo reale. Per disattivare il servizio sarà sufficiente inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con il testo “NEWS OFF” sempre al numero 3270898977

I messaggi saranno inviati in modalità broadcast e quindi nessun abbonato potrà vedere i contatti altrui. Il blog utilizzerà i dati personali solamente per il servizio di newsletter. Ulteriori informazioni sull’utilizzo dei dati personali potranno essere richiesti all’indirizzo info@giuseppespitaleri.com

Tieni sempre vicino il tuo smartphone e rimani pronto a viaggiare 🙂

A presto

Travel blogger, fotografo ed influencer per diversi siti web ma soprattutto per il mio blog “I VIAGGI DI SPEEDY”. Ho visitato 48 nazioni diverse e uno stato “de facto” come la Transnistria. Ho messo piedi in tutti gli stati dell’Europa ad eccezione dell’Albania. Brand Ambassador per diverse aziende italiane e internazionali. Fondatore del fanclub unofficial su Luciano Ligabue più famoso del web lucianoligabuefanclub.com

Expo 2017 Astana (Kazakhstan) Future Energy from Expo Milan 2015

Standard

In recent years we Italians have been bombarded by thousands and thousands of news about the all-important international exhibition Expo 2015 which was held from 1 May 2015 until 31 October 2015. For Italy was an outstanding global showcase which brought tremendous opportunities for new jobs, infrastructure, business and much more mainly for the city of Milan.

But ask yourself the question: “Where and when will be the next edition of Expo after that of Milan?

If you have visited the Expo Milan 2015 you could havd seen with your own eyes that the Kazakhstan pavilion showed the inscription “Kazakhstan 2017”: in fact, the next city to host Expo with its theme “Energy Future” will be the capital Astana from 10 June 2017 till 10 September 2017. You will then see all of the issues related to the energy responsible, sustainable forward thinking.

logo_expo_2017_astana_kazakhstan_future_energy1expo_2017_astana_kazakhstan_www-giuseppespitaleri-com_044

I have just returned from Astana last week and I have to say that I was really impressed by this beautiful city where the preparations for the upcoming World Expo 2017 in full swing and every corner of the city recalls this mega event to be held in this new city and in a country relatively unknown. The success of the Expo is estimated to take about 5 million visitors and definitely will help the whole world to discover Kazakhstan and mainly its capital Astana, which in my opinion is comparable to a small Dubai without sea.
expo_2017_astana_kazakhstan_www-giuseppespitaleri-com_045

Some information about “Astana Expo 2017”
(Kazakh / Russian “Астана ЭКСПО-2017”)

Look at the photo book of "Astana Expo 2017

Look at the photo book of “Astana Expo 2017

3 MONTHS FOR EXPO 2017

The opening of Expo 2017 Astana will run for three months from June 10 to September 10, 2017

SIZE EXHIBITION
If Milan has dedicated about 110 hectares, here in Astana the total area of the exposition is 174 hectares, of those 25 hectares will accommodate the following EXPO facilities: National Pavilion; Best Practices Area Pavilion; international pavilions for more than 100 countries of the world; thematic pavilions which will demonstrate evolution of the exposition theme. Overall, 38 facilities will be built within the exposition area.
expo_2017_kazakhstan_astana_www-giuseppespitaleri-com_2

ENERGY THEME
The theme of exposition – Future Energy, will help Kazakhstan to develop innovations, which include green technologies based on new fundamental discoveries, new physics, developments of Nikola Tesla. Exposition facilities built for this event will further form part of Astana.

A HALL WORLD

Contrary to what happened in Milan, participating countries will be collected in a single World Pavilion. Here, each State is invited to make its contribution to energy efficiency.
expo_2017_kazakhstan_astana_www-giuseppespitaleri-com_4

WORKS

The peak of construction and installation work will occur in 2015, with all work to be generally completed in October 2016. Then participant countries will start installation and furnishing of their pavilions.Domestic companies are involved in EXPO construction to the maximum extent possible. 50 to 100 small and medium-size companies from Kazakhstan are expected to be engaged in construction. At present, over 3500 employees work at the construction site, and this number will further grow. The total number of employees working at the facilities at the finishing phase will reach 10,000. Most of them will be Kazakhstan nationals.
I have personally visited the area the 2 October 2016 and I can say that about 85% -90% of the site where you will ‘Expo’ already ‘been realized.

SYMBOL OF EXPO 2017

The symbol of EXPO-2017 will be the pavilion of Kazakhstan in the form of the biggest complete sphere in the world: diameter of 80 meters and 26 thousand square meters of volume. In addition to the Museum of the Future, The Sphere will accommodate a museum telling the history of the country and the history of Kazakhstan nations. To-date, foundation for this building has been completed.
expo_2017_kazakhstan_astana_www-giuseppespitaleri-com_1

PARTICIPATING COUNTRIES

As of today, 104 countries and 17 international organizations have officially confirmed their participation in EXPO-2017, including Italy, Russia, Germany, Japan, Turkey, Israel, France, India and many others. Each participating country it’s depicted in the center of Astana with a little man with the colors of their flag and some important national monuments.
expo_2017_astana_kazakhstan_www-giuseppespitaleri-com_047expo_2017_astana_kazakhstan_www-giuseppespitaleri-com_048

 

Impact of EXPO-2017 on the Development of Kazakhstan and Astana

As an outcome of this exposition, Astana may become an efficient forum for demonstration of the best world’s developments and trends in the area of utilizing solar, wind, biogas, marine current and thermal water energy. It will present the best knowhow, groundbreaking and advanced projects in the area of conventional and alternative energy generation and consumption.
Facilities built for EXPO will help Kazakhstan in future to be regarded as a large international exposition, information and presentation forum.
Particular focus is made on post-exposition use of EXPO facilities. Each foot is planned as early as now, at the design stage. For example, spaces with the height of 8 meters have special inter-floor beams in the walls, so that they could further be reconstructed into standard office spaces. Funds have already been budgeted for the post-exposition refurbishment of the facilities.

EXPO History for Kazakhstan

The history of EXPO for Kazakhstan dates back to 2008, when Kazakhstan`s delegation headed by President of the country Nursultan Nazarbayev visited EXPO World’s Fair in Zaragoza, Spain. Just like a century ago, expositions continue to generate and consolidate brilliant scientific innovations, provide an impetus to the development of host countries and cities and generally become a powerful incentive for economic development of the countries.

  • 2010: Vicete Loscertales, Secretary General of BIE, first visited our country in order to have an initial discussion of any matters relating to specific plans of Kazakhstan with respect to exposition with the leadership of the country. One year later, Kazakhstan filed an application to host EXPO, where its major competitor was Liege, Belgium.
  • 14 March 2012: President of Kazakhstan had a meeting in Astana with the Expert Commission of the Bureau of International Expositions, at which he reiterated that implementation of EXPO-2017 is the national project for Kazakhstan.
    “Today, we are happy to demonstrate capabilities of our country as an applicant for 2017 exposition. We are fully committed to preparation and implementation of EXPO-2017, in case of favorable resolution of the Commission. Let us deem the national project”, – noted President of the Republic of Kazakhstan.
    It is worth noting that Liege was a very serious competitor – Belgium has previous experience of hosting international expositions, stable political system and well-established diplomatic relations with other countries. What concerns members of the Bureau of International Expositions is that Kazakhstan is the first country in the post-Soviet area applying for the right to host exposition.
    The turning point from the decision-making perspective was EXPO International Conference in 2012, the participants of which were surprised with the scope of construction, pace and opportunities of Astana development.
  • 22 November 2012: Ballot vote held in the BIE headquarters in Paris at the 152nd session of the General Assembly of the Bureau of International Expositions. Astana surpassed Liege with a big edge of 103 votes.
  • 22 October 2013: Evaluation of results of the international architectural tender for the best design concept of EXPO-2017 exposition center. More than 50 architects from around the world submitted their bids for the best design tender. The best design was selected from 10 shortlisted bids; Adrian Smith + Gordon Gill Architecture LLP, US presented it. Their advantage is that, in addition to extensive construction experience, this company is also experienced in the area of green economy.
  • 24 April 2014: President Nazarbayev laid a capsule within the territory of future Exposition Center EXPO-2017, which symbolized commencement of construction. According to regulations of the Bureau of International Expositions (BIE) EXPO construction is not to be started prior to handover of the flag. However, due to severe weather conditions in Astana, BIE responded favorably and the following preparatory work started immediately after laying of the capsule: reclamation, fencing of the area, laying of utility networks, etc.
  • 21 May 2014: Conference EXPO-2017 – Energy for Sustainable Development was held as part of the VII Astana Economic Forum. It was the first public event related to preparation for EXPO-2017 involving both Kazakhstan and international community.
  • 11 June 2014: Kazakhstan was officially handed the flag of EXPO-2017 in Paris at the 155th session of the General Assembly of the BIE.
  • 14 June 2014: BIE approved registration dossier of Astana for the implementation of EXPO-2017. The registration dossier is a final plan for the implementation of exposition, which includes all technical documents for exposition facilities, detailed design, schedule of engineering and construction, communication plan, etc.
  • 22 October 2014: Astana organized the first meeting of international participants of EXPO-2017. Representatives from over 70 countries of the world were invited to take part in that meeting; they were sent official invitations to participate in EXPO. Forum “Future Energy: Reduction of СО2 Emissions” was held as part of this meeting, the attendance exceeded 200 people.
    Vicente Loscertales, Secretary General of the BIE, has been visiting Astana twice a year in order to inspect EXPO facilities under construction. During his last visit that took place on March 19, 2015, Vicente Loscertales noted that the construction was ahead of schedule.
    expo_2017_astana_kazakhstan_www-giuseppespitaleri-com_030


If you go in Kazakhstan I recommend this App (PC/SMARTPHONE)
Kazakhstan Land of the Great Steppe

kazakistan_app

A one-of-a-kind high quality interactive application, presenting multimedia on the most representative geographic, political, touristic, historical, economic facts about Kazakhstan. Contains hundreds of high quality unique photographs, videos, 3D objects, panoramic tours, interactive charts, and innovative maps. It should be of interest to anyone who wants to learn about the world’s ninth largest country, including tourists, students, and business people. Available in English, Russian, and Kazakh.
“Kazakhstan Land of the Great Steppe” is product of Minister of Foreign Affairs of the Republic of Kazakhstan (Kazakh Сыртқы істер министрлігі, Russian: Министерство иностранных дел) is the Kazakh government ministry which oversees the foreign relations of Kazakhstan.

    • You can run the online new application “Kazakhstan Land of the Great Steppe” by clicking on the following link
    • You can also download the extended version of the application as a file and subsequently install it on your PC clicking on the following link
    • Mobile device versions are available in App Store and Play Store.

 

apple_iphone_store androidplaystore


Discover Astana / Откройте Астана
351 photos


Discover Astana / Откройте Астана Арена
93 photos

 

Travel blogger, fotografo ed influencer per diversi siti web ma soprattutto per il mio blog “I VIAGGI DI SPEEDY”. Ho visitato 48 nazioni diverse e uno stato “de facto” come la Transnistria. Ho messo piedi in tutti gli stati dell’Europa ad eccezione dell’Albania. Brand Ambassador per diverse aziende italiane e internazionali. Fondatore del fanclub unofficial su Luciano Ligabue più famoso del web lucianoligabuefanclub.com