Amsterdam (Olanda-Netherlands) – Cosa vedere, storia e foto

Standard

Amsterdam (book fotografico)

bandiera_mappa_olanda

 

CLICCA QUI PER VISUALIZZARE IL Book fotografico Amsterdam (Olanda)

Book fotografico Amsterdam (Olanda)


Amsterdam è la capitale e la maggiore città dei Paesi Bassi, nella provincia dell’Olanda Settentrionale. Il comune di Amsterdam ha 820 654 residenti (al 6 maggio 2012) di oltre 170 nazionalità, mentre la popolazione che risiede nell’area metropolitana è di circa 2 289 762 persone. L’area al centro della città circondata dai canali del XII secolo è dal 2010 Patrimonio dell’umanità.

La città si trova nella Randstad Holland ed è amministrata non solo dal sindaco e dal consiglio comunale centrale (Centraal [Stads]Bestuur) ma è anche divisa in sette distretti cittadini/circoscrizioni chiamati stadsdeel, che hanno i loro propri consigli (Stadsdeelraad). Tutte le decisioni locali sono prese da questi consigli circoscrizionali e solo le più importanti decisioni infrastrutturali sono delegate all’amministrazione principale. Oltre lo stadsdeel centrale della città, chiamato Centrum, la municipalità comprende le seguenti circoscrizioni: Noord, West, Nieuw-West, Zuid, Oost e Zuidoost. Il distretto Zuidoost comprende il quartiere conosciuto come Bijlmer, (vedi anche Disastro di Bijlmer). Amsterdam Noord è separata dal resto della città dalla via d’acqua, il Canale del Mare del Nord. Inoltre esiste un altro stadsdeel, Westpoort, che anche se ufficialmente è uno stadsdeel, nessuno lo considera come tale poiché è pressoché disabitato.

Amsterdam possiede uno dei maggiori centri rinascimentali di tutta l’Europa. Numerose costruzioni che risalgono al periodo tra il XVI e XVII secolo, conosciuto anche come Età dell’Oro, sono ora considerate monumenti storici e sono collocate intorno ad una serie di canali semicircolari. Questi cingono il vecchio porto che un tempo era affacciato sullo Zuiderzee, oggi separato dal resto del mare aperto e noto col nome di IJsselmeer o lago IJssel. La città è famosa per ospitare il Rijksmuseum (museo statale), il museo Van Gogh, il Concertgebouw, il Rembrandt House Museum, la casa di Anna Frank, il monumento alla memoria degli omosessuali uccisi nei campi di sterminio nazisti ed un enorme numero di biciclette.

Amsterdam è anche famosa per il suo quartiere a luci rosse, De Wallen, ed i suoi numerosi coffee shops autorizzati alla vendita di marijuana e di derivati della cannabis. La prostituzione è legale nei Paesi Bassi: chi la esercita è considerato un libero professionista ed è tassato come qualsiasi altro imprenditore. La cannabis invece non è legale, bensì tollerata[1]; ciò significa che la vendita di una quantità inferiore ai cinque grammi per cliente ed il possesso di quantità fino a trenta grammi non sono perseguite dalla legge.

L’amministrazione comunale nel 2004, per promuovere l’immagine di Amsterdam nel mondo, ha scelto uno slogan per la città, I AMsterdam (Io sono Amsterdam). Il vecchio slogan era Amsterdam heeft het (Amsterdam ce l’ha).

Il motto ufficiale della città è Heldhaftig, Vastberaden, Barmhartig (valorosa, decisa, misericordiosa). Le tre croci di Sant’Andrea sulla bandiera sono associate a queste tre parole, benché siano entrate in uso prima del motto

 

Musei, parchi e teatri

Amsterdam è il centro culturale dei Paesi Bassi, con grande attività nelle arti, nella danza, nella musica e nel teatro. La Concertgebouw, sala da concerto famosa nel mondo, è sede della Royal Concertgebouw Orchestra. Il Muziektheater è un nuovo (1986) teatro lirico, sito in un edificio chiamato Stopera insieme al municipio di fronte all’Amstel. È sede della De Nederlandse Opera e della compagnia nazionale di danza. Un altro teatro rinomato è il Carré, anch’esso sull’Amstel.

Amsterdam è conosciuta anche per essere uno dei principali centri museali d’Europa. Il Rijksmuseum Amsterdam (museo statale di Amsterdam), spesso chiamato semplicemente Rijksmuseum, è un museo che si trova in Stadhouderskade, 42. Il museo possiede la più grande collezione di opere d’arte del periodo d’oro dell’arte fiamminga (1584-1702) e una considerevole collezione di arte asiatica.

Ad Amsterdam si trovano inoltre lo Stedelijk Museum (dedicato all’arte contemporanea), il Museo Storico Cittadino, il Museo Ebraico, il Museo Nautico (Nederlands Scheepvaartmuseum), la sede olandese del “Museo delle Cere” di Madame Tussaud, il Museo Antropologico e Tropicale (Tropenmuseum), il Museo della Resistenza, il Museo della canapa, della marijuana e dell’hashish (Hash, Marihuana & Hemp Museum), ed altri ancora. Tra le altre istituzioni si annoverano il Conservatorio Sweelinck, il Theatre Group Amsterdam ed il National Dance Theatre.

Numerose nel centro cittadino sono anche le gallerie d’arte private.

Fondato all’inizio del XVII secolo, l’Hortus Botanicus di Amsterdam è uno dei giardini botanici più antichi del mondo, con numerose specie antiche e rare.

Lo zoo di Amsterdam è chiamato Artis, dal motto latino Natura Artis Magistra, ossia “Natura maestra d’arte”.

Travel blogger, fotografo ed influencer per diversi siti web ma soprattutto per il mio blog “I VIAGGI DI SPEEDY”. Ho visitato 43 nazioni diverse e uno stato “de facto” come la Transnistria. Brand Ambassador per diverse aziende italiane e internazionali. Fondatore del fanclub unofficial su Luciano Ligabue più famoso del web lucianoligabuefanclub.com

Altri articoli interessanti